raddoppio eni

8 Articoli
  • "Eni, no al raddoppio"
    L'ex assessore della Giunta Stefano, Lucio Pierri, interviene sulla raffineria

    "Eni, no al raddoppio"

    Su Tempa Rossa,la città ne ricaverebbe "solo danno ambientale e rischi legati all'aumento del traffico di petroliere"
    16 gennaio 2012
  • Taranto decida barche a vela o petroliere
    Il 2012 anno di svolta partite importanti per lo sviluppo del territorio ionico vedranno la loro definizione

    Taranto decida barche a vela o petroliere

    Sta a noi decidere su cosa puntare sapendo bene che barche a vela e petroliere non potranno mai convivere nello stesso mare
    5 gennaio 2012 - Luisa Campatelli
  • Tempa Rossa e centrale Enipower, i dubbi dell’Arpa
    Ieri i dirigenti dell'Agenzia regionale sono stati ascoltati in Commissione ambiente

    Tempa Rossa e centrale Enipower, i dubbi dell’Arpa

    Nei mesi scorsi, l’Arpa ha trasmesso un’informativa alla Procura della Repubblica per segnalare sia la problematica delle sostanze odorigene che quella relativa alla frequente accensione delle torce
    27 dicembre 2011 - Alessandra Congedo
  • Megacentrale Eni a Taranto
    Registro il passo indietro fatto dal Sindaco Stefàno sulla Megacentrale Eni

    Megacentrale Eni a Taranto

    Ho apprezzato molto le dichiarazioni di un Assessore della sua Giunta, Pierri che richiama il programma sottoscritto da tutti i partiti e Movimenti che nel 2007 sostennero Stefàno, che impegnava l'Amministrazione Comunale a non far ampliare la presenza delle industrie inquinanti sul nostro territorio
    13 ottobre 2011 - Alfredo Cervellera
  • Legamjonici: l'inquinamento aumenterà
    Tempa rossa il comitato contesta il parere favorevole dato dalla Consulta all'Eni

    Legamjonici: l'inquinamento aumenterà

    Come mai le Amministrazioni quando autorizzano opere che fanno comodo alla grande industria si accontentano di poche superficiali, non documentate informazioni fornite dal gestore stesso?
    31 agosto 2011
  • Operazione trasparenza
    Quello che Eni ed Enipower non dicono

    Operazione trasparenza

    29 luglio 2011 - Gianmario Leone
  • Dragaggi al Porto, ancora tutto fermo

    Dragaggi al Porto, ancora tutto fermo

    Ieri mattina il convegno della Società di chimica italiana. L’attribuzione degli agenti inquinanti alle fonti di emissione. E’ questa la nuova frontiera della lotta all’inquinamento, annunciata dal direttore generale dell’Arpa Puglia, Giorgio Assennato. E’ fondato il timore che la lobby delle discariche sia in agguato per accaparrarsi milioni di metri cubi di sedimenti.
    19 marzo 2008 - Michele Tursi
  • Ecco perché diciamo nuovamente NO al raddoppio dell'Eni a Taranto
    Intervento del Presidente di Peacelink riguardo la nube tossica che ieri ha invaso la città provoncando malori.

    Ecco perché diciamo nuovamente NO al raddoppio dell'Eni a Taranto

    PeaceLink rinnova con maggiore convinzione questa richiesta di pubblicizzazione dei dati di monitoraggio Agip/ENI alla luce della nube tossica che ha scombussolata mezza città.
    15 settembre 2007 - Alessandro Marescotti

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    Discorso per i dieci anni della biblioteca scolastica di Francavilla Fontana

    “Impegno individuale e bene collettivo”

    Il mondo che i ragazzi desiderano vedere ha bisogno del nostro esempio. Se noi li tradiamo, e spesso li tradiamo, diventeranno impermeabili a quanto di meglio la storia ci ha consegnato. Diventeranno scettici e disincantati. Anche cinici. Ma dobbiamo essere noi il cambiamento che dia loro fiducia.
    22 aprile 2024 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Grazie alla costante mobilitazione dei movimenti sociali

    Argentina: sconfitta storica per le multinazionali del litio

    Lo scorso 25 marzo il Tribunale provinciale catamarqueño ha proibito al governo della regione di concedere di nuovi permessi alle multinazionali per l’estrazione del litio
    22 aprile 2024 - David Lifodi
  • Conflitti
    In problema dell'articolo 5 dello Statuto Nato

    Cosa sarebbe accaduto se l'Ucraina fosse entrata nella Nato e Putin non l'avesse invasa?

    Facciamo l'ipotesi che navi ucraine fossero entrate nelle acque territoriali della Crimea e che la Russia avesse reagito affondandole. Le acque territoriali della Crimea per la Russia sono russe e per l'Ucraina sono ucraine.
    21 aprile 2024 - Alessandro Marescotti
  • Editoriale
    Un appello alla salvaguardia ambientale per il 22 aprile

    Segnalate sul Calendario di PeaceLink gli eventi della Giornata Mondiale della Terra!

    Insieme possiamo lavorare per un futuro più sostenibile in cui le immense risorse impegnate per la guerra siano riconvertite verso la protezione e la bonifica dell'ambiente. Celebrando la Giornata Mondiale della Terra, rinnoviamo il nostro impegno verso un mondo più pacifico e più verde.
    21 aprile 2024 - Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    Relazione alla tavola rotonda di Pax Christi: "Al cuore dell'Europa la pace"

    Guerra, informazione e politica

    Informazione e controinformazione, narrazione e contronarrazione, verità e bugie, correttezza nel comunicare le informazioni verificabili. Alcune linee guida e molti esempi su come fare mediattivismo pacifista. In allegato vi sono le slides.
    20 aprile 2024 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)