ZeroIpa

Misurazioni con l'analizzatore Ecochem PAS2000 CE

Aria pulita a Taranto, vento dal mare

In questo momento il vento proviene dal mare e PeaceLink misura concentrazioni di IPA di gran lunga inferiori rispetto a quando il vento soffia dall'area industriale ILVA

In questo momento il vento proviene dal mare e a Taranto 100% di aria buona
con valori di IPA che oscillano fra i 2 e i 3 ng/m3.
Ecochem PAS 2000 CE
Ecco i dati: vento da WSW a 4 km/h.

Concentrazioni IPA misurate da PeaceLink con analizzatore Ecochem PAS2000 CE: valori compresi nell'intervallo fra 0 e 5 ng/m3 (aria buona): 100%.

Valori a ZERO IPA: 4%.

Le concentrazioni sono completamente diverse quando il vento proviene dalla zona ILVA. Si veda questo grafico:
http://www.peacelink.it/zeroipa/a/40471.html

Abbiamo assodato una cosa: l'inquinamento a Taranto non proviene dal mare. Striscia orizzontale di inquinanti a Taranto nella mattinata del 9 agosto 2014

Tuttavia si vede in lontananza la striscia orizzontale di inquinamento.

Note: Certamente l'emissione di inquinamento dell'area industriale persiste. E' stata spostata fuori dalla città. Infatti il vento non cancella l'inquinamento, lo sposta. Con le misurazioni non vogliamo dimostrare che il vento ha poteri salvifici "cancellando" l'inquinamento; la direzionalità del vento dimostra chi effettivamente inquina. Se ad esempio l'inquinamento su tutta la città venisse prevalentemente dal traffico, avremmo dovuto registrare IPA elevati anche in presenza di vento dal mare. In questi mesi è stato sostenuto che ILVA non era più un problema per gli IPA, noi dimostriamo il contrario con queste contro-prove: con vento dal mare la concentrazione degli IPA crolla.

Articoli correlati

  • Cittadinanza globale a partire da Taranto
    Cittadinanza
    Taranto un esempio educativo virtuoso e virtuale

    Cittadinanza globale a partire da Taranto

    A Cortona nel 2008 l’esperienza fondante di un summit sulla cittadinanza attiva e globale
    22 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Luciana Castellina e gli ambientalisti di Taranto "poco consapevoli" sull'ILVA
    Laboratorio di scrittura
    In risposta ad un appello su Sbilanciamoci

    Luciana Castellina e gli ambientalisti di Taranto "poco consapevoli" sull'ILVA

    Si parla di "giustificata resistenza dei lavoratori (il “meglio morti per cancro che di fame” degli operai Italsider di Taranto) a chi – ambientalisti poco consapevoli – insistono per drastiche chiusure di stabilimenti senza preoccuparsi per le conseguenze sociali che possono derivarne”.
    20 ottobre 2020 - Alessandro Marescotti
  • Ambiente: a Taranto flash mob davanti Comune, 'Città CoWind'
    Ecologia
    ILVA, flash mob indetto dal Comitato cittadino per l’ambiente e la salute

    Ambiente: a Taranto flash mob davanti Comune, 'Città CoWind'

    “La città del CoWind”, è la scritta che campeggia su uno dei cartelli del flash mob davanti al Municipio di Taranto. Per il Covid 19 le finestre delle scuole devono rimanere aperte. Ma le autorità sanitarie raccomandano nei Wind Days, di tenerle chiuse
    17 ottobre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto
    Taranto Sociale
    I cittadini protesteranno perché il sindaco Rinaldo Melucci non risponde

    ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto

    Il Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto: "Si chiede ancora una volta che il sindaco dichiari l'incompatibilità dell’area a caldo dell’Ilva con la salute pubblica. Ricordiamo che l'area a caldo dell'Ilva venne già dichiarata fuorilegge fin dal 2012 dalla Magistratura".
    15 ottobre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)