concerto

Steve Kuhn Trio a Parma per Ritmika

9 novembre 2004
ore 21:30

Con Steve Kuhn Trio si apre la stagione concertistica promossa dall’Associazione Musicale Ritmika. Oltre ad essere impegnata sul fronte della didattica, sono aperte le iscrizioni ai corsi di strumento per l’anno scolastico 2004/2005, Ritmika propone una serie di concerti “internazionali” con artisti provenienti da tutto il mondo (Kevin Hays Trio, Locke-Kikoski Quartet, Michael Brecker tanto per citarne alcuni), compensando così il carattere esclusivamente italiano della rassegna “…jazz” organizzata presso il Tribeca Club di via Mazzini.
L’appuntamento è fissato per martedì 9 novembre a Parma presso il Circolo di Lettura, il quale si ringrazia per la preziosa collaborazione, di via Melloni 4/a alle ore 21.30, con accesso gratuito.
Steve Kuhn è uno dei grandi maestri del piano jazz tuttora in attività; newyorkese di nascita, ha intrapreso giovanissimo gli studi pianistici sotto la guida di Marguerite Chaloff, celebre insegnante di scuola russa. Tra il 1959 e il 1963 suona con Kenny Dorham, Stan Getz e John Coltrane di cui è stato il primo pianista del leggendario quartetto insieme a Steve Davis e Pete La Roca. In seguito ha formato propri trii insieme a musicisti del calibro di Steve Swallow, Chuck Israels, Jack DeJohnette e Al Foster, affiancando alla carriera concertistica un intensa attività in studio di registrazione, incidendo numerosi dischi per la ECM e per le etichette Venus e Reservoir.
Al suo fianco George Mraz, un vero e proprio talento del contrabbasso jazz, a giudicare dalle importanti collaborazioni in curriculum: Dizzy Gillespie, Oscar Peterson, Bill Evans, Tommy Flanagan tanto per citarne alcuni. E’ attivo anche come leader di un proprio quartetto che vede la partecipazione di Renee Rosnes, Billy Hart e Rich Perry, con cui ha realizzato diversi album. Mraz, oltre ad essere dotato di un’infallibile senso dell’armonia, possiede una straordinaria tecnica strumentale che gli consente di costruire dei soli straordinariamente melodici e dotati di un’insolita fluidità espressiva.
Chiude la formazione il batterista Joey Baron, musicista ferratissimo e dotato di uno swing irresistibile e ricco di nuances, nonché uno dei jazzisti più eclettici e creativi sul suo strumento, aperto alle influenze musicali più diverse. Formatosi prevalentemente da autodidatta, attraverso l’osservazione degli altri musicisti e l’ascolto di dischi, radio e televisione, ha fatto parte per dieci anni della band di Bill Frisell, collaborando poi con Dizzy Gillespie, Chat Baker, Laurie Anderson, David Bowie, Philip Glass, Al Jarreau, Randy Brecker e tanti altri. Dopo tante collaborazioni anche un brano da solista: “Alfie” pubblicato nel CD “Great Jewish Music: Burt Bacharach”.
Per informazioni: Circolo di Lettura, via Melloni 4/a, 43100 Parma Tel. 0521-384338, 0521-287101
Ass.ne Musicale Ritmika, via P.Groppi 32 a/b, 43100 Parma – Tel. 0521-200131 – info@ritmika.itwww.ritmika.it.

Per maggiori informazioni:
Ass.ne Musicale Ritmika
0521-200131
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)