convegno

Palestina: affermare i diritti, sostenere la resistenza.

22 gennaio 2005
ore 09:13

LA CONVIVENZA E’ POSSIBILE
LA CONVIVENZA E’ NECESSARIA

La crisi attuale che attanaglia israeliani e palestinesi impone di sviluppare una dinamica di riflessione comune su ciò che significa il vivere insieme, la coesistenza tra uomini e donne appartenenti a delle realtà culturali, etniche e a comunità differenti, sulla cittadinanza e l’uguaglianza vissuta e pensata nel rispetto delle specificità di ciascuno. Una riflessione comune sul conflitto e il tentativo del suo superamento, a partire da esperienze diverse come quelle di palestinesi ed israeliani da un lato ed italiani dall’altro. Per riuscire a coniugare al meglio la solidarietà diretta (dalle campagne contro il Muro alle raccolte di fondi) con la conoscenza diretta tra protagonisti, noi e loro, di un percorso di lotta che vogliamo comune, abbiamo organizzato un nuovo tour di Michel Warschawski (18-21 Gennaio 2005) e un convegno nazionale di due giorni a Roma (22-23 Gennaio 2005).

CONVEGNO NAZIONALE
PALESTINA: AFFERMARE I DIRITTI, SOSTENERE LA RESISTENZA

Roma. Palazzo Valentini, Sala delle Bandiere
22 e 23 Gennaio 2005

Sabato 22 gennaio

Prima sessione (ore 9.00-13.00)
Conflitto ed esclusione: le violazioni dei diritti umani in Palestina
Intervento di Rosy Rinaldi (Vicepresidente Giunta Provinciale di Roma)
Relatori: Iyyad Sarraij (Centro di salute mentale-Gaza), Lea Tsemel (Comitato israeliano contro la tortura- SOS razzismo internazionale), Majed Nassar (Aic), Jamal Zaqut (giornalista palestinese), Bilha Golan (Physicians for Human Rights), Luisa Morgantini (Parlamentare Europea)
Coordina Piero Maestri (Campagna di sostegno all’Aic)

Seconda sessione (ore 15.00-20.00)
Le resistenze possibili in Palestina
Relatori: Michel Warschawski (Aic), Wasim Dahmash (Progetto Gazzella), Iyyad Sarraij (Centro di salute mentale-Gaza), Bilha Golan (Physicians for Human Rights), Alessandra Mecozzi (Fiom), interverrà l’associazione Zeit u za’atar
Coordina Raniero La Valle

Domenica 23 gennaio

Sessione unica (ore 9.30-16.00)

Seminario sul tema Resistere significa creare rivolto ad attiviste/i impegnate nella solidarietà politica per affermare i diritti dei palestinesi
Relazione introduttiva di Michel Warschawski (Aic)
Coordina Gordon Poole (Guerre & Pace)

Interventi di: Roberto Giudici (Action for Peace)
Sami Hallac del Coordinamento di solidarietà con il popolo palestinese di Torino

Campagna di sostegno all’Alternative Information Center.

Per maggiori informazioni:
Cinzia Nachira
3283333625
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)