evento

Scuola della Nonviolenza: L'alternativa nonviolenta in India

28 gennaio 2005
ore 21:00

Venerdì 28 gennaio alle ore 21 al Centro Langer verranno proiettate immagini
INEDITE in Italia su alcuni dei momenti più significativi delle iniziative
gandhiane, per capire come è stato possibile coinvolgere grandi masse
portandole all'abbandono della violenza e alla pratica della nonviolenza.

Il filmato che documenta L'alternativa nonviolenta in India è l'ultimo
incontro del ciclo dedicato al RIPUDIO DELLA VIOLENZA, prima tra le dieci
caratteristiche della personalità nonviolenta indicate da Giuliano Pontara.

Gandhi proveniva dall'esperienza delle lotte in Sudafrica a proposito delle
quali, in relazione anche alle prospettive di liberazione dell'India, si era
svolto il suo confronto con Tolstoj. Interessanti ed inediti filmati, per la
prima volta disponibili nel nostro paese, sono dedicati alla Marcia del
Sale, imponente manifestazione di disobbedienza civile.

Ricordiamo rapidamente, di seguito, i prossimi incontri che inizieranno l'11
febbraio (con un venerdì di pausa, il 4/02, in cui non è programmato alcun
incontro):

Febbraio: La capacità di identificare la violenza

venerdì 11/02

Dalla nonviolenza individuale alla nonviolenza culturale e politica

Ne parla Antonino Drago.

venerdì 18/02

Nashville 1960

Un documentario inedito sulle rivolte dei neri negli USA che hanno
contribuito alla fine dell'apartheid.

venerdì 25/02
Allenarsi a riconoscere

Un laboratorio per imparare a identificare sempre meglio la violenza che ci
circonda nelle sue diverse dimensioni.

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)