evento

GIORNATA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO

14 maggio 2005

Difendiamo i LORO diritti – Anche a Reggio Emilia la campagna delle Botteghe del Mondo

Sabato 14 maggio si svolge la Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale.
In questa occasione è stata avviata una campagna “Difendiamo i LORO diritti. Una campagna delle Botteghe del Mondo europee contro lo sfruttamento del lavoro minorile ed a sostegno del commercio equo e solidale”. L’iniziativa è di Rete Europea delle Botteghe del Mondo, promossa da News!, Assobotteghe e Ctm Altromercato, hanno aderito tra gli altri
Rete di Lilliput, Italia Nats, Mani Tese e Transfair.

LE INIZIATIVE REGGIANE
A Reggio Emilia hanno aderito le Botteghe del Commercio Equo e Rete Lilliput proponendo per sabato 14 e domenica 15 maggio diverse iniziative: ci saranno banchetti e vetrine a tema dove poter raccogliere informazioni, aderire alla campagna firmando le cartoline e acquistare libri sul lavoro minorile, nonché prodotti fatti dai ragazzi dei Movimenti organizzati di bambini e adolescenti lavoratori.
Balam Quitzè a Scandiano via Garibaldi 20/b (tel. 0522-982266).
La coop. Ravinala nelle proprie botteghe a Reggio in via Vittorio Veneto 8 (Tel. 0522-455066), a Castellarano in via Roma 14/a (tel. 0536-825191). Inoltre a Reggio Emilia in via Petrolini 16/a (tel. 0522-553555) laboratorio e animazione per bambini e ragazzi con marionette e burattini e a Guastalla in via Beccaria 4 animazione musicale.
Bancarelle saranno tenute dai volontari Ravinala anche a Bagnolo e a Felina all’interno delle rispettive Fiere.
Il momento centrale per la nostra provincia è previsto a

CORREGGIO - DOMENICA 15 MAGGIO

Bottega del Mondo Ravinala e CoMiCo (Coordinamento Missionario Correggese) all’interno della sesta edizione della Festa Etnica patrocinata dal Comune e
dell’iniziativa “Utile Netto” Fiera mercato dei prodotti e delle scelte sane e consapevoli
ore 10 – 19 Banchetto con assaggi e materiale informativo

Ore 11,30 presso Corso Mazzini (davanti al Municipio)
Spettacolo di teatro di strada “Non è un gioco da ragazzi” contro lo sfruttamento del lavoro minorile del “gruppo teatrale fare e pensare teatro”.

La campagna nazionale terminerà nel 2007. Saranno distribuiti poster, fascicoli informativi per i consumatori più interessati, un manuale con consigli e proposte per l'animazione della giornata. Verranno distribuite anche cartoline con esplicite richieste che ogni consumatore potrà firmare e che le botteghe raccoglieranno e consegneranno al proprio consiglio comunale, richiedendo attenzione nella scelta dei fornitori per le istituzioni pubbliche ed un impegno di lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile, come dichiarato nell'articolo 32 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti del Bambino. Questa Convenzione riconosce il “diritto del bambino a essere protetto dallo sfruttamento economico e dallo svolgimento di qualsiasi lavoro rischioso, che interferisca con la sua educazione, che sia dannoso per la sua salute o per il suo sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale o sociale”.
http://www.children.assobdm.it/

Informazioni e Materiali sul Lavoro Minorile a Reggio
Centro Documentazione Mondialità – Granello di Senapa
C/O Centro missionario diocesano
Via Ferrari Bonini 3 Reggio Emilia 0522-436840 missioni@cmdre.it

Info: CoMiCo – Bottega del Mondo Ravinala 338 – 7300504

Per maggiori informazioni:
Punto Pace reggio Emilia
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)