corso

LA SALVEZZA, GRANDE DOMANDA MUTA ? " ... preme lo spirito che è dentro di me" (Gb. 32,19)

21 agosto 2005

63° CORSO INTERNAZIONALE DI STUDI CRISTIANI

In un tempo nel quale ciascuno di noi sembra essere colpito dal demone dell’infelicità e dall’inquietudine nel percepire il male che irrompe nel mondo (guerre, ingiustizie, oppressione, violenza, terrorismo…) proporre un tema come quello della salvezza potrebbe significare dare sponda a problematiche tappabuchi di tipo consolatorio e buonista… Eppure, uno sguardo più attento alla sensibilità emergente dai dibattiti culturali, etici, politici e religiosi del momento (procreazione assistita, eutanasia, qualità della vita,…) sembra portarci a riconsiderare la salvezza come “la grande domanda muta”, quasi un’ancora sommersa nelle molte derive che ci minacciano. Altrimenti quale senso hanno le folle che vediamo accorrere per ascoltare filosofi, scienziati, poeti, psicologi, sociologi, testimoni religiosi? Ci chiediamo: si sta forse invocando con nuovi nomi la salvezza? E le religioni, di fronte al mistero della vita e della morte, non corrono il rischio di apparire come l’ultima spiaggia in cui rifugiarsi?

PROGRAMMA DI MASSIMA

* domenica 21 agosto
ore 21,15: relazione introduttiva: la salvezza, grande domanda muta?

* lunedì 22 agosto
ore 9,00: dolore dell’anima e ricerca di felicità
ore 16,30:la relazione, esperienza di salvezza?

* martedì 23 agosto
ore 9,00: scienza, tecnica, medicina: vie laiche di salvezza?: ore 16,30 male del mondo e peccato dell’uomo:

* mercoledì 24 agosto
ore 9,00 nel mosaico della salvezza… (religioni a confronto)
ore 16,30 anche la terra invoca salvezza: ecologia, rifiuti, ogm,…: FONT>>

* giovedì 25 agosto
ore 9,00: legalità, democrazia, solidarietà: salvarsi insieme” ore 17,00: “ecco, sto alla porta e busso…” relazione finale ” ore 21,15: “se la salvezza abbraccia l’universo” liturgia interreligiosa conclusiva ”

_____

hanno già assicurato la partecipazione:
Enzo BIANCHI, priore della comunità monastica di Bose; Mariano BORGOGNONI, scrittore, Assisi; Khalid CHAOUKI, direttore della rivista ‘Musulmani d’Italia.com’, Napoli; Tonio DELL’OLIO, coordinatore nazionale di Pax Christi; Rosino GIBELLINI, teologo, direttore culturale Queriniana, Brescia; Lidia MAGGI, pastora della Chiesa Battista, Lodi; Carlo MOLARI, teologo, Roma; Giannino PIANA, docente di etica cristiana all’università di Urbino; Dipak Raj PANT, docente di antropologia applicata all’università Cattaneo (LIUC), Castellanza; Lilia SEBASTIANI, teologa morale, Terni; Giovanni TOGNONI,

Per maggiori informazioni:
Cittadella Ospitalità - c.p. 94 – 06081 Assisi (Pg)
075 813231
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)