festa

"MARE NOSTRUM" AL CLOROFILLA FILM FESTIVAL NELLA SERATA DEDICATA AI DOCUMENTARI

10 agosto 2005
ore 20:30

IL LAVORO CHE PARLA DI IMMIGRAZIONE REALIZZATO
DAL GIORNALISTA INDIPENDENTE STEFANO MENCHERINI
TROVA UNO SPAZIO AL FESTIVAL DI LEGAMBIENTE

Censurato da più parti, prima dalle televisioni e adesso per l'uscita del
dvd, il documentario "Mare nostrum" di Stefano Mencherini trova un alleato
nel Clorofilla film festival, la rassegna cinematografica di Festambiente
in programma dal 5 al 15 agosto nel Parco della Maremma, che lo presenterà
nell'ambito della serata dedicata ai documentari prevista per il 10 agosto.

"Si tratta di un film-inchiesta - spiegano gli organizzatori - che mette a
nudo alcuni aspetti dell'incostituzionalità della legge sull'immigrazione e
crediamo che il pubblico del Clorofilla, oltre ad essere particolarmente
sensibile a questi temi, possa contribuire ad organizzare altre serate
nella nostra penisola".
Lo stesso autore denuncia le continue difficoltà cui è andato incontro con
"Mare nostrum", un documentario che ha permesso alla magistratura
salentina, grazie ad alcune immagini, di istruire un processo contro i
gestori di un "Centro di permanenza temporanea" gestito dalla Curia
arcivescovile di Lecce, la Fondazione 'Regina pacis'.
"Tra censure preventive e tentativi di imporre freni che rallentano o
impediscono l'uscita in dvd - spiega Mencherini - la vita di "Mare nostrum"
è sempre più difficile e agli italiani viene sempre più ritardata la
possibilità di documentarsi sulle illegalità causate da scellerate
politiche contro l'immigrazione".

Il progetto, completamente autoprodotto, è stato realizzato con diverse
tecnologie digitali nell'arco di cinque anni ed è costato oltre 25 mila euro.

Il festival di Legambiente propone ogni sera lungometraggi, corti, teatro,
mostre ed uno spazio dedicato ai festival ed alle scuole di cinema presenti
su tutto il territorio nazionale.

Per maggiori informazioni:
Simonetta Grechi
0564-48771
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

    Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa

    L’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace, vuole rilanciare le molteplici petizioni attive nel mondo a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i più efferati crimini di guerra compiuti e perpetrati dagli Stati Uniti nelle ultime guerre, a partire da Iraq e Afghanistan
    20 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Laboratorio di scrittura
    Da vent’anni contrasta il racket della prostituzione

    Le sue parole sono state per me una carezza

    Adelina Alma Sejdini in passato ha vinto molti mostri. Oggi una brutta malattia e l'indigenza la stanno mettendo a dura prova
    19 ottobre 2021 - Maria Pastore
  • Consumo Critico
    Per fare la rivoluzione ambientale un leader non basta

    Il Primo Follower

    Come fanno alcune persone a trascinare sempre più followers nella loro "rivoluzione"? Il libro di Sergio Fedele vuole essere un manuale per attivisti ambientali.
    6 ottobre 2021 - Linda Maggiori
  • Latina
    Per garantire alle fasce sociali più povere almeno due pasti al giorno

    Brasile: le cucine comunitarie dei Sem terra

    Insieme ai movimenti per il diritto all’abitare è stato promosso in molte città un programma per sfamare le famiglie più indigenti
    18 ottobre 2021 - David Lifodi
  • Europace
    Esito delle elezioni amministrative

    Il centrosinistra vince in Italia

    Alle elezioni amministrative italiane vince nettamente l’area di centrosinistra guidata dal Partito Democratico. La Lega (destra) e il Movimento 5 Stelle registrano grosse perdite.
    18 ottobre 2021 - Michael Braun (corrispondente dall’Italia per il quotidiano tedesco die Tageszeitung)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)