presentazione

Un osservatorio per vedere. Presentazione della pubblicazione "Osservatorio dei Bisogni e delle Povertà. Demografia e povertà in provincia di Biella"

22 ottobre 2005
ore 09:15 (Durata: 4 ore)

Si costruisce un osservatorio dei bisogni e delle povertà perchè si vuole vedere. Un osservatorio per conoscere, per capire, per sensibilizzare e per migliorare. Bastano poche frasi per sintetizzare le intenzioni che hanno spinto l'Associazione dei Centri di Servizio per il Volontariato di Biella, Novara e Vercelli (A.csv) a creare un Osservatorio delle Povertà che si è concretizzato, oggi, in una ricerca, svolta dal sociologo Emilio Sulis, sulle povertà nella provincia di Biella.

La ricerca sarà presentata dal Csv Biella, in collaborazione con Città Studi, il prossimo sabato 22 ottobre 2005 alle ore 9.15 presso l'auditorium di Città Studi in Corso Pella 2 a Biella.

Uno sguardo sulla situazione sociale del territorio che parte dal contesto demografico e che si concentra su chi, pur in una società del benessere diffuso, vive in condizioni di bisogno, di emarginazione sociale e di povertà. I disoccupati, gli anziani, i disabili, i malati mentali, i tossicodipendenti, tra gli altri, nascondono sempre più spesso quei volti del disagio e della sofferenza che la ricerca, presentata vuol far emergere.

Una ricerca che rileva, dà voce e sistematizza i bisogni emergenti, dai quali si delinea bene all'orizzonte l'esigenza di politiche sociali attive e lungimiranti e di interventi tempestivi ed efficienti oltre che efficaci: favorire l'accesso al mercato del lavoro da parte delle donne, migliorare i servizi di accudimento e cura della prole, implementare percorsi di formazione, anche continua, che siano strettamente legati al mondo del lavoro.

L'estendersi dell'area di vulnerabilità sociale e delle "nuove povertà" costringe inoltre a lavorare sempre più sull'urgenza, sull'emergenza e le parole d'ordine diventano allora advocacy, prevenzione, razionalizzazione delle risorse e collaborazione tra i diversi attori che operano sul territorio. Tutti sono chiamati ad apportare il proprio contributo: servizi socio-assistenziali e sanitari, Terzo Settore e volontariato sapranno, a partire dalla costruzione dei Piani di Zona, sviluppare quell'unione di energie e quella nascita di sinergie che si profila quale via percorribile per il cambiamento?

Alla presentazione della ricerca parteciperà il sociologo che l'ha curato, Emilio Sulis che, nello specifico, illlustrerà i dati raccolti, Pietro Terna, docente della facoltà di Economia e commercio dell'Università degli Studi di Torino, che ha curato l'impostazione scientifica della ricerca e che analizzerà a livello economico i dati esposti, il Presidente del Csv Biella, Piergiuseppe Cadoni, il Presidente dell'Acsv, Dorino Tuniz e il presidente emerito dell'A.csv, Antonio Sandri che ha voluto l'Osservatorio delle Povertà e ha collaborato per la sua realizzazione. Antonio Sandri illustrerà inoltre gli sviluppi futuri dell'osservatorio.

Due mostre faranno da corollario all'intera iniziativa. Una sulla povertà ospiterà le fotografie di Simone Perolari. L'altra, a cura del Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato illustrerà le attività e gli intervemti dei Csv in Italia.

Per maggiori informazioni:
aldina trombini
015.8497377
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)