dibattito

Una medicina o più medicine per curarsi?

1 dicembre 2005
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Organizzato dall'Associazione Culturale Caffè-Scienza

Intervengono:
-------------
Sonia Baccetti
AST, Centro Fior Di Prugna, Firenze
Andrea Dei
Dip. Chimica, Università di Firenze
Fabio Firenzuoli
AST, Centro medicina naturale, Empoli

Animatrice:
----------
Donatella Lippi
Università di Firenze

Descrizione:
------------
La scienza medica è fondata sull'esperienza: l'effetto di un
farmaco per uscire da una determinata patologia è studiato per anni
prima che il farmaco venga usato nelle cliniche o distribuito in
commercio. Ciò nonostante, anche dopo questa lunga fase, il
meccanismo del funzionamento del farmaco può rimanere oscuro.
Questa zona d'ombra, dovuta alla scarsa conoscenza dei processi
chimici e biologici, è sufficiente per giustificare approcci alla
medicina più carenti da un punto di vista scientifico, ma
apparentemente capaci di esplicare un ruolo terapeutico ?

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Cittadinanza
    Educazione alla cittadinanza attiva, seminario online il 15 luglio alle ore 21

    Le competenze chiave per diventare cittadini attivi

    Nel seminario online Daniele Marescotti illustrerà il suo libro "A scuola di cittadinanza attiva". Si parlerà di educazione alla cittadinanza globale, europea, scientifica, digitale ed economica, in rapporto con l'educazione al volontariato e alla legalità.
    13 luglio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Nel paese continuano a comandare oligarchia e paramilitari

    Colombia: strage senza fine dei leader sociali

    Preoccupa anche il ritorno dei militari Usa
    13 luglio 2020 - David Lifodi
  • Latina
    Nicaragua

    Opposizione sul libro paga degli Stati Uniti (+ video)

    Giornalismo "indipendente", osservazione elettorale e diritti umani hanno ricevuto quasi $ 12 milioni nel 2018
    8 luglio 2020 - Giorgio Trucchi
  • Ecologia
    ILVA, parole di rabbia e di dolore

    "Quest’ammasso di rottame venga chiuso"

    La sorella di Cosimo Massaro, il gruista siderurgico morto un anno fa, nella commemorazione ha avuto parole dure verso la fabbrica e ha detto ai lavoratori: "Il posto dove lavorate è la morte".
    AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Ecologia
    Oggi la commemoriazione

    Per ricordate il gruista ILVA Cosimo Massaro

    Il 10 luglio 2019 una tromba d'aria a 110 chilometri orari si abbatteva a Taranto sulle grandi gru del quarto sporgente dell’Ilva. Rimase intrappolato Cosimo Massaro
    10 luglio 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)