manifestazione

'Danze di pace' Corpintrincea - tra spettacoli e seminari, contro ogni guerra!

5 dicembre 2005

E’ programmata a Napoli, da lunedì 5 a mercoledì 7 dicembre 2005 al Teatro Nuovo (in via Montecalvario 16), la quarta edizione di ‘DANZE DI PACE’, rassegna di danza italiana contemporanea. .
Promossa dal CDTM Circuito Campano della Danza, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Campania, proporrà sei spettacoli di danza, allestiti e presentati da altrettante compagnie italiane, oltre ad una serie di stages di perfezionamento e di formazione programmati nel corso della manifestazione.
Una vetrina che accoglie le produzioni di ensemble affermati ma costruita soprattutto per i nuovi gruppi che si alterneranno in scena nella ‘tre giorni’ al Nuovo di Napoli.
‘Danze di pace – sottolinea De Stefano – è, fino dalla prima edizione , oltre che il titolo della manifestazione anche il tema indicato come spunto di riflessione e di creazione per le compagnie invitate’. Performances allestite su questo tema saranno in scena a Napoli nelle coreografie proposte dalle compagnie Aton Dino Verga Danza, Vuelazul Danza, Crd Lazio Balletto, Aleph, Borderlinedanza, Spell Bound Dance Company.
‘Quest’anno – continua De Stefano - è il sottotitolo ‘Corpi in trincea’ maggiormente a suggerire il senso della programmazione, laddove la trincea idealizza la nostra decisa volontà di resistere alla recrudescenza bellica e alla barbarie culturale che il nostro tempo pericolosamente manifesta’. Corpi in trincea a difendere pacificamente la nostra civiltà, a difendere la Cultura dagli attacchi esterni e da quelli che purtroppo provengono dall’interno del nostro sistema, così poco attento al patrimonio culturale che la danza e, con essa, tutte le altre forme di spettacolo ed arte esprimono.
Si incomincia lunedì 5 dicembre (alle ore 20.00) con ‘Uzumé che danza’, uno spettacolo di Maria Grazia Sarandrea a cui farà seguito, alle ore 21.00, Aton Dino Verga Danza con ‘Dello spirito della carne/serata Wedekind’. Sempre lunedì, ma alle ore 14 Dino Verga inizierà, all’ArtGarage di Pozzuoli, il ciclo di stages che proseguirà con Mvula A. Sungani (martedì 6) e con Mauro Astolfi (mercoledì 7). Il programma degli spettacoli prosegue martedì 6 con Borderlinedanza in ‘Souvenir/La panca’ coreografie di Claudio Malangone, Rossella Cancello ed Emma Cianchi, per la supervisione di Susanne Linke (ore 20.00) e con CRD Lazio Balletto in ‘Mediterraneo’ di Mvula A. Sungani, liberamente tratto da fiabe e leggende siciliane. Mercoledì 7 la rassegna si conclude con la Compagnia Aleph - A.C.S. La Piroetta in ‘Frammenti di senso’, regia e coreografia di Paola Scoppettuolo e, a seguire, Spellbound Dance Company in ‘Camouflage/ maskera’ , coreografia e regia di Mauro Astolfi.
Biglietto giornaliero 12 euro (per i singoli spettacoli il biglietto costa 8 euro). Info e prenotazioni: 0812295545. Botteghino : 081406062. In internet www.temacom.org.

Per maggiori informazioni:
renato rizzardi
0812295545
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)