corso

Rete Lilliput Nodo Val Sangone e dintorni (TO) propone: SCELGO LA NONVIOLENZA 3° ciclo di formazione sulla nonviolenza IO, NOI E GLI ALTRI

28 gennaio 2006

"Col passare dei giorni, giunsi a vedere sempre più chiaramente il potere della nonviolenza"
(Martin Luther King, Pellegrinaggio alla nonviolenza, 1958)

Il percorso di formazione sui temi inerenti la trasformazione dei conflitti, si snoda su cinque incontri. In seguito all'interesse suscitato dai precedenti corsi si propone un approfondimento dei possibili comportamenti in diverse sfere della vita quotidiana: famiglia, relazioni tra generi, all'interno della vita di gruppo e nel rapporto con le istituzioni. Tre incontri impegnano per tutto il giorno prevedendo una pausa per il pranzo che è possibile consumare nella stessa sede degli incontri .

La formazione è condotta con il metodo training nonviolento per:
> sperimentare situazioni di relazione collegate alla vita quotidiana;
> rielaborare considerazioni e vissuti personali, condividendoli con il gruppo, sotto la guida del formatore che provvede a integrare e correggere le interpretazioni, nonché a fornire un quadro di riferimento teorico.

Nell'ultimo incontro, Introduzione all'Azione Diretta Nonviolenta, verrà affrontato il tema dell'organizzazione e preparazione all'Azione Diretta Nonviolenta per Gruppi di Affinità. Partendo dall'esperienza di ognuno, integrandola con suggerimenti derivanti dallo studio di situazioni diverse, si cercherà di introdurre l'argomento in modo da impostare il lavoro di ricerca e formazione collettiva.

PROGRAMMA

sabato 28 gennaio 2006
ore 9.30-12.30, 14.00-17.00
Ripresa degli elementi fondamentali della nonviolenza, con riferimento a quanto già trattato negli anni precedenti.
La nonviolenza in famiglia e tra generazioni
Rita Vittori

sabato 11 febbraio 2006
ore 14.45-18.00
La nonviolenza nel rapporto tra generi
Rita Vittori

sabato 4 marzo 2006
ore 14.45-18.00
La nonviolenza nelle dinamiche all'interno del gruppo
Giorgio Barazza

sabato 18 marzo 2006
ore 9.30-12.30, 14.00-17.00
La nonviolenza nelle dinamiche tra gruppi, tra gruppi e istituzioni
Giorgio Barazza

sabato 29 aprile 2006
ore 9.30-12.30, 14.00-18.00
Introduzione all'Azione Diretta Nonviolenta (ADN)
Carlo Schenone

ISCRIZIONI
*E' previsto un contributo alle spese di € 45 per gli adulti, di € 30 per i giovani fino a 26 anni, da consegnare al primo incontro del ciclo.
*L'iscrizione deve essere effettuata entro il 24 gennaio 2006, inviando una e-mail o telefonando a Paolo Miceli:
indirizzo e-mail paolo.mic@lillinet.org tel. 011 9044524,
specificando: nome e cognome, età, Comune di residenza, recapito telefonico, indirizzo e-mail.

RETE LILLIPUT NODO VAL SANGONE E DINTORNI (TO)
Il Nodo opera in rete con gruppi, associazioni, singoli cittadini della zona sud/ovest di Torino.
Con riferimento al Manifesto nazionale "Per un'economia di giustizia", promuove e sostiene attività di formazione, iniziative, azioni, campagne locali, nazionali e internazionali sulle tematiche della nonviolenza attiva, consumo critico, finanza etica, riduzione dell'impronta ecologica e sociale.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
  • Sociale
    Uno studio sulla produzione di cacao

    Cacao amaro: lo sfruttamento minorile nella produzione di cioccolato

    Un nuovo studio dimostra i livelli dello sfruttamento minorile in Africa per la produzione di cacao. Solo in Costa d'Avorio e Ghana sono 1,5 milioni i bambini sfruttati
    25 ottobre 2020 - Katrin Gänsler
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)