manifestazione

"Diamo Voce alla Pace"

10 marzo 2006
ore 10:00 (Durata: 4 ore)

24 ore per un' informazione e comunicazione di Pace
I MEDIA siano STRUMENTI DI PACE

All'evento , preceduto da numerose iniziative delle istituzioni scolastiche,
saranno presenti molti rappresentanti di associazioni pacifiste.

oltre 150 le iniziative che in questa giornata si svolgeranno in contemporanea in 125 città italiane.


L'Amministrazione comunale rispondendo all'appello del Coordinamento nazionale Enti locali per la Pace e i Diritti Umani,della Tavola della Pace,della federazione nazionale Stampa Italiana e del Sindacato dei giornalisti della Rai,ha promosso una giornata nazionale per l'informazione e la comunicazione di Pace che si svolgerà venerdi 10 marzo a partire dalle ore 10:00 con un dibattito dal titolo:"DIAMO VOCE ALLA PACE",appello peraltro ,sottoscritto da numerose organizzazioni della società civile e del mondo dell'informazione,Il dibattito di terrà nell' Aula Consiliare del Palazzo Vescovile di Piazza Duomo,P.zza Giovanni XXIII -della città di Teano.
Interverranno: il Sindaco di teano Raffaele Picierno; per la regione gli assessori all' Istruzione ,Formazione lavoro Archivio di Pace Giuseppe Omodei e Elpidio Di Caprio;il responsabile Associazione Comunità Ruth Suor Rita Giaretta;la Cantautrice di Pace della Associazione e Movimento per la Pace " Pax Christi" Agnese Ginocchio ;il vicepresidente Associazione Centro Studi Educazione alla Pace dott.ssa Maria Antonietta Rozzera ; l' Associazione Nessuno tocchi Caino ; l'Associazione Emergency di Gino Strada ;la Comunità islamica S. Marcellino Imam Nasser Hidouri .Nell'iniziativa sono attivamente coinvolte tutte le scuole del territorio,per cui gli studenti prenderanno parte alla discussione e nel corso della manifestazione,riceveranno l'Agenda della Pace 2006,offerta dalla Regione Campania-Assessorato all'Istruzione,Formazione,Lavoro-Archivio Pace e Diritti Umani.A fine manifestazione l'Istituto Alberghiero di Teano offrirà ai convenuti l'assaggio di una torta a forma di colomba,simbolo della Pace. Alla giornata del 10 Marzo già sono in corso altre iniziative secondo un programma dettagliato articolato in due fasi:una prima in cui le Istituzioni scolastiche del territorio, hanno predisposto nella programmazione didattica lezioni da parte dei docenti dedicate alla discussione sul tema della Pace;una seconda in cui il Comune,presso le stesse scuole,dal 6 al 9 marzo,proietterà uno dei 2 documentari dvd realizzati da RaiNews 24 in occasione della Giornata nazionale per un informazione e una comunicazione di Pace:"Reportage di autori vari" e "Falluja",la strage nascosta di Sigfrido Ranucci e Maurizio Torrealta,secondo il seguente calendario: 7 Marzo ore 10:00 Istituto Alberghiero ;8 Marzo ore 10:00 Istituto Superiore Ugo Foscolo; 9 Marzo ore 10:00 Scuola Media V. Laurenza.Dopo la proiezione i giovani parteciperanno ad una discussione con gli amministratori comunali.Il tutto è nato in un'ottica tesa ad accrescere la consapevolezza delle autorità locali e dei cittadini sulle responsabilità nella costruzione della Pace,dei mezzi di comunicazione di massa locali e nazionali e in particolare del servizio pubblico rediotelevisivo in modo che ciascuno contribuisca a diffondere il messaggio rifacendosi anche a ciò che ha detto Papa Benedetto XVI: "Nella Verità la Pace",parole con cui rinnova l'appello ai media "Ad essere responsabili , protagonisti della Verità e promotori della Pace"!

Per maggiori informazioni:
Comune Teano(segreteria )
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)