evento

Castelli di Pace, II edizione del Festival per la Pace e la Sostenibilità dal 13 al 16 luglio tra i Castelli della Lungiana (MS)

13 luglio 2006
ore 18:00 (Durata: 6 ore)

Il risparmio energetico passa dai Piccoli Comuni che scelgono una strada attiva: azioni concrete per le fonti rinnovabili. E’ questa la sfida che Piccoli Comuni ed Enti Locali d’Italia lanciano ai Grandi della Terra riuniti al G8 in Russia, negli stessi giorni infatti si ritroveranno in Lunigiana (MS) sotto il patrocinio della Tavola della Pace per sottoscrivere impegni concreti in una “Carta dei Valori” per la Pace e la Sostenibilità. Tutto questo dal 13 al 16 luglio alla seconda edizione di Castelli di Pace, il Festival di Legambiente per la Pace e la Sostenibilità, che trasforma i castelli da luoghi di fortificazione in laboratori di Pace.
Quattro giorni per quattro temi: Territorio, Acqua, Energia e Clima, perché la strada della Pace è sempre più legata alla liberazione dalla schiavitù del petrolio.

E sarà Ermete Realacci, il Presidente Onorario di Legambiente, nonché Presidente della Commissione Ambiente dell’attuale Parlamento, a dare il via ai lavori al Festival presiedendo all’incontro della Rete dei Piccoli Comuni per la Pace e la Sostenibilità e alla sottoscrizione della “Carta”, insieme ad una vera e propria rete di Reti: Legambiente, Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti umani, Rete Comuni Virtuosi, Rete Comuni Solidali, Azzero CO2, Libera Università di Alcatraz e Accademia Apuana della Pace.

E a Castelli di Pace la sfida alla Sostenibilità percorre in tutte le sue parti il programma: 4 giorni di incontri, cene e spettacoli, animazioni e laboratori sulle rinnovabili per i bimbi.

Gli appuntamenti in calendario: improvvisazioni teatrali di Jacopo Fo, suoni di Zulu’ (99 Posse), Teatro-Canzone di Andrea Rivera, che dai citofoni di “Parla con Me” di Serena Dandini trasferirà le sue interviste strampalate al pubblico in sala. Per concludere con gli Avion Travel in concerto a Filattiera domenica 16 luglio che saluteranno il festival.

Per tutto il programma: www.castellidipace.it, info@castellidipace.it , 0187.422598

Per maggiori informazioni:
Legambiente
0187.422598
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1973: Firma della cessazione della guerra tra Stati Uniti e Vietnam del Nord.
  • Anno 1973: Il segretario americano alla difesa annuncia a Washington l'abolizione del servizio di leva obbligatorio.
  • Anno 0: Giornata di commemorazione della <b> Shoah</b> e di tutte le persecuzioni. Per non dimenticare

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)