evento

Seconda edizione Festival "Palma della Pace" , per la Pace in Medio Oriente

30 agosto 2006
ore 20:00 (Durata: 4 ore)

Il comune di Ailano polmone verde dell'alto casertano, promuove un'importante iniziativa per la Pace in Medio Oriente.
Nell'ambito della seconda edizione del Festival della Palma Pacis (Palma della Pace) dal 27 agosto al 3 settembre, è prevista per il 30 agosto a partire dalle 20:00 in piazza Regina Margherita, una serata dedicata completamente all' universale tematica della Pace. Lo ha comunicato l'assessore comunale e assessore della comunità montana del Matese(Caserta) con delega al personale Giovanni Malinconico, che precisa: " La manifestazione, è anche una risposta al pressante invito di Papa Benedetto XVI. Sentiamo l’urgenza di mobilitarci, di chiedere un immediato cessate-il-fuoco e lanciare un forte messaggio di Solidarietà e di Pace anche dalla nostra terra, membro della Comunità Montana del Matese. Per questo motivo abbiamo deciso all'unanime con l' Amministrazione comunale organizzatrice dell'evento, che l'intero incasso della serata, sarà completamente devoluto ai Frati Francescani Guardiani della Terra Santa (Gerusalemme). Alla manifestazione patrocinata da: Comunità montana del Matese, Provincia di Caserta e Regione Campania, parteciperanno i più famosi maestri e chef della cucina campana: Don Alfonso-da Sant'Agata sui due Golfi, Napoli;Vairo del Volturno da Vairano Patenora, Caserta;Torre del Saraceno da Vico Equense, Napoli;Il Buco da Sorrento, Napoli; Taberna Vulgi da Santo Stefano del Sole; Il Vecchio mulino da Teano, Caserta. La pasta sarà fornita da Pastificio Gerardo di Nola e Il Tortellino d' Oro di Vairano Scalo.L 'Assessore alla cultura e all' istruzione della Comunità Montana del Matese Antonio Ferraro ha comunicato che saranno presenti importanti esponenti religiosi e laici impegnati per la Pace. Da Roma, presenzierà Padre Giovanni Battistelli, rappresentante legale Custodia della Terra Santa; dal convento francescano S.Maria Occorrevole in Piedimonte Matese(Ce), Padre Paolo.... guardiano del convento insieme ai novizi francescani e da Prata Sannita(Ce) la comunità delle carmelitane. Previsto l'intervento come testimonial di Pace della cantautrice Agnese Ginocchio, premiata dall'Unicef, con alcune sue canzoni di impegno per la Pace in Medio Oriente. L' importante evento aperto ed inaugurato con il saluto del sindaco dott. Mario Lanzone, sarà ripreso dalle telecamere di Rai, Mediaset e Tv locali.

Per maggiori informazioni:
(Comune Ailano)
0823/0823/943024
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)