convegno

«Menzogna globale. Natura e significato dell´11 settembre» Prima conferenza internazionale del movimento di inchiesta italiano sugli eventi dell'11 settembre 2001

17 settembre 2006
ore 14:00 (Durata: 9 ore)

L´associazione Scholè Futuro Emilia Romagna e il gruppo Faremondo organizzano “Menzogna globale. Natura e significato dell´11 settembre”, primo incontro nazionale del movimento di inchiesta sulle vicende dell´11 settembre 2001.
A cinque anni dall´11 settembre, una giornata-evento per ricordare, informare, riflettere e approfondire ancora.
Tra spettacolo teatrale, video e discussione a tutto campo sui nodi di quel giorno-spartiacque che ha cambiato la nostra vita.

Il programma della giornata:

▪ 14.00-14.15
Introduzione di Emanuele Montagna (scrittore e saggista, gruppo Faremondo)

▪ 14.15-15.45
Un DC/9 : Spettacolo teatrale sull'11 settembre presentato dal gruppo Faremondo in collaborazione con le compagnie teatrali «Viola a Ciocche» e «Lo Stabile della Luna». Scritto e interpretato da Gabriele Ciampichetti, Rita Felicetti, e Alex Turra. Regia di Gabriele Ciampichetti.

▪ 15.45-16.00
Intervento di apertura di Franco Soldani (ricercatore e saggista, gruppo Faremondo) e di Roberto Di Marco (scrittore e saggista, gruppo Faremondo).

▪ 16.00-17.00
Relazione di David Ray Griffin, autore di «The new Pearl Harbor. Disturbing Questions about the Bush Administration and 9/11» (traduzione italiana col titolo «11 settembre. Cosa c'è di vero nelle 'teorie del complotto'») e di «The 9/11 Commission Report. Omissions and Distortions».
Titolo della relazione: «The Official 9/11 Conspiracy Theory: Revealing its Lies».

▪ 17.00-17.15
Giulietto Chiesa (europarlamentare e giornalista, presidente di Megachip) e Webster Griffin Tarpley (ricercatore e giornalista, autore di «9/11 Synthetic Terror: Made in USA») discutono con D. R. Griffin commentando la sua relazione.

▪ 17.15-18.00
Giulietto Chiesa e Webster Griffin Tarpley dibattono sulla natura e sul significato degli eventi dell'11 settembre.

▪ 18.15-18.30
Massimo Mazzucco (redattore di www.luogocomune.net, autore del film-inchiesta «11 settembre 2001. Inganno globale») e Maurizio Blondet (direttore di www.effedieffe.com, autore di «11 Settembre: colpo di Stato in USA» e di «Israele, USA, il terrorismo islamico») introducono le video-conferenze.

▪ 18.30-19.15
Video-conferenza di Steven E. Jones, fisico presso la Brigham Young University di Provo (Utah), co-fondatore della Scholars for 9/11 Truth Society e autore del saggio «Why Indeed Did the WTC Buildings Collapse?».

▪ 19.15-20.00
Video-conferenza di Eric Hufschmid, ricercatore, autore di «Painful Questions. An Analysis of the September 11th Attack» e del video «Painful Deceptions».
Titolo dell'intervento: «The September 11th Attack: a staged event to create anger towards Arabs»

▪ 20.00-21.00
Pausa

▪ 21.00-23.00
Tavola rotonda con spazio agli interventi del pubblico.
Partecipano D. R. Griffin, G. Chiesa, W. G. Tarpley, S. E. Jones, E. Hufschmid, M. Mazzucco, M. Blondet e R. Di Marco.
Coordinano la discussione E. Montagna e F. Soldani.

L'ingresso è a pagamento - da 10 a 13 euro - per ovvii motivi: la conferenza non è sponsorizzata da alcuna istituzione o entità «politica». Né dal Comune di Bologna né dalla Regione, e nemmeno da Mediaset.
Informazioni, prenotazioni e pre-vendita al numero del Teatro Arena del Sole (via Indipendenza 44, Bologna, 40121) telefono: 051.2910911, fax 051. 6486051.
Il biglietto si può acquistare online al sito www.arenadelsole.it.
Al teatro, la biglietteria sarà aperta domenica dalle ore 13.
Si potranno comprare i libri degli autori e dei ricercatori che partecipano al convegno.
Chi volesse contribuire a sostenere le grosse spese dell'evento (utilizzo del teatro, strumentazioni tecniche, viaggi e soggiorno degli ospiti, ecc.) può farlo sul sito www.paypal.it, versando la cifra che crede a elian99@tiscali.it (la causale da indicare è «Conferenza 11-9 Menzogna Globale»).
In alternativa, si può versare sulla carta di credito Postepay numero 4023 6004 2034 2901 andando presso un qualsiasi ufficio postale (in contanti o col bancoposta), oppure on line, se si è titolare di conto corrente postale, sul sito www.poste.it (cliccare su «bancoposta on line», inserire il proprio codice e scegliere «ricarica carta Postepay»).

Per maggiori informazioni:
Redazione di www.paceediritti.it - Regione Emilia-Romagna
051 6395800
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Sociale

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • PeaceLink
    Le cose fatte e da fare

    Pagina web della Campagna Guantanamo

    L'obiettivo della campagna è quello di chiedere la chiusura della prigione americana di Guantanamo. La campagna si rivolge al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai parlamentari italiani ed europei perché facciano pressione sul governo USA e lo richiamino al rispetto dei diritti umani.
    15 settembre 2021 - Campagna Guantanamo
  • Consumo Critico
    L'esperienza Bimbisvegli

    Il maestro Giampiero Monaca: "Così non posso andare avanti"

    L'esperienza di scuola pubblica democratica all'aperto non può andare avanti, e il maestro si autosospende. "Quando la legge diventa ingiusta, disobbedire è un dovere". Qui la sua lettera.
    15 settembre 2021 - Linda Maggiori
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)