seminario

Verso un concetto di lavoro per la realizzazione personale e l'utilità sociale

14 aprile 2007
ore 10:30 (Durata: 10 ore)

Dove ci porta la concezione della vita che si è affermata?

Solitamente pensiamo che:
- si lavora per ottenere i mezzi con cui realizzarsi nel tempo libero;
- si lavora per il proprio utile e per ottenere il più possibile per sé;
- gli ideali vanno superati da un sano realismo;
- le leggi del mondo non dipendono dalla volontà umana.

Ma quanto è corretta questa concezione? Non sarebbe più bello considerare il lavoro come il senso più vero del nostro essere nel mondo, come una possibilità di realizzazione grazie alla quale mettere i propri talenti al servizio della propria e altrui felicità?

Un numero sempre maggiore di persone che lavorano in modo creativo e che percepiscono una giusta retribuzione in base alle loro necessità reali (e non a desideri indotti), può contribuire ad alimentare il seme della rinascita culturale fuori dalle costrizioni economiche che oggi ci degradano.

INGRESSO LIBERO

Per maggiori informazioni:
NaturaOlistica.it
3287573094
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Dal sito

  • Editoriale

    Sollevare un ginocchio di qualche centimetro

    28 maggio 2020 - Peppe Sini (Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera di Viterbo)
  • MediaWatch
    Errore già ripetuto a marzo, sempre sulla produzione annua dell'industria siderurgica nazionale

    Acciaio: il ministro Patuanelli parla nuovamente di "miliardi di tonnellate" al posto di "milioni"

    Sulla produzione annua di acciaio del ciclo a caldo da parte dell'Italia, Patuanelli parla di "solo 6 miliardi di tonnellate di acciaio provenienti dalle lavorazioni a caldo" quando la produzione mondiale annua di acciaio non arriva ai due miliardi di tonnellate annue.
    28 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    Il motore della finanza globale risiede nell’export di armi

    Pace, Donne, Disarmo

    Nella giornata internazionale delle donne per il disarmo, ricordiamo l’impegno di molteplici attiviste sui grandi temi del disarmo nucleare, dalla marcia mondiale della pace e della nonviolenza al Petrov Day
    25 maggio 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White (*)
  • Pace
    Ricordarlo significa proseguire qui e adesso la sua lotta

    Don Lorenzo Milani

    E' difficile rendere un'idea di quanto decisivo sia stato per la mia generazione leggere la "Lettera a una professoressa", "L'obbedienza non e' piu' una virtù", "Esperienze pastorali". Sono stati non solo "testi di formazione" e ma hanno costituito strumenti sia di interpretazione del mondo
    27 maggio 2020 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)