happening

ANTIPROIBIZIONISTI IN PIAZZA

30 gennaio 2004
ore 11:30 (Durata: 9 ore)

Nell’annunciare il raggiungimento di 10000 firme in calce alla petizione antiproibizionista bolognese, i promotori annunciano le coordinate dell’iniziativa locale, cui daranno un contributo anche Freak Antoni degli Skiantos e Franco Berardi Bifo:
ConFini Zero: Bologna come Amsterdam

Una raccolta di firme per migliorare la qualità della vita, per ridurre degrado e microcriminalità, per l’apertura sperimentale di coffee shop, per depenalizzare il consumo, per l’autoproduzione. Ancora strombazzamenti, musica e due banchetti per la legalizzazione di hashish e marijuana con una raccolta firme già arrivata a quota 10.000 per l'apertura dei coffee shop sul modello olandese a Bologna, possibile fin da ora con un provvedimento di necessità ed urgenza del Sindaco.
Il movimento antiproibizionista cittadino propone due appuntamenti: venerdi 30 gennaio (dalle h. 11.00 alle 20.00) in Piazza Ravegnana in faccia alla Libreria Feltrinelli e sabato 31 gennaio (dalle h. 11.00 alle 20.00) in Via Indipendenza sotto la Statua di Garibaldi all'Arena del Sole per raccogliere le firme per la depenalizzazione della canapa e le adesioni alla manifestazione nazionale convocata a Roma per Sabato 21 febbraio contro la proposta di legge Fini-Mantovano .
UN'ORDINANZA PER UN COFFEE SHOP
In tempi di crisi e recessione, il nostro movimento intende aprire dei punti di vendita con licenza comunale di prodotti della canapa sottoposti a controllo igienico sanitario e a tassazione per il benessere di tutta la collettività a discapito di un mercato attualmente indiscriminato aperto 24 ore su 24 con grande profitto di mafie, terroristi, servizi segreti e dell'industria della insicurezza pubblica su cui spesso si basa il duetto elettorale permanente che vige in Italia.
Il pensiero va alla cittadinanza costretta a convivere con il governo mafioso del territorio e ai milioni di vittime dirette ed indiretta della guerra alla droga tra cui Serena Grandi, Enzo Tortora , Laura Antonelli, Gianfranco Micciché, Rob Rebagliati, Emilio Colombo, Papa Ricky e tanti altri.
Venerdì 31 gennaio alle 17 con Freak Antoni e Franco Berardi Bifo percorreremo la Galleria dei Drogati Illustri presenti nella libreria Feltrinelli, molto probabilmente il 70% dei titoli.
Buon viaggio a tutti !
Livello 57/Teatro Polivalente Occupato/ Link /Radio K Centrale/ Federazione Verdi/ Sottotetto.

Per maggiori informazioni:
Livello 57
051/19931003
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    TPAN e educazione civica

    Trattato Proibizione Armi Nucleari: webinar

    La finalità del webinar di PeaceLink è quella di far conoscere il trattato ONU TPAN inserito in un percorso di educazione civica e di cittadinanza globale. L’educazione alla pace deve essere inserita nell’educazione civica, partendo dal fatto che in una democrazia le regole evitano la guerra.
    25 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    Trattato ONU di Proibizione Armi Nucleari

    TPAN: che fare adesso

    Comunicato stampa: incontro su Internet svoltosi il 22 gennaio 2021 - azione non celebrazione
    23 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • PeaceLink English

    What can we learn from the failure of the Alinari company?

    25 gennaio 2021
  • Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • Ecodidattica
    I numeri del cancro in Italia (vedere file allegato)

    Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute

    La maggior parte dei risultati degli studi che hanno valutato l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana provengono da studi condotti in aree (italiane o straniere) in cui tali limiti di legge erano rispettati. Questa osservazione vale anche per le valutazioni del rischio oncologico
    AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)