rassegna cinematografica

Storie dell'altro mondo

28 febbraio 2004

REGIONE UMBRIA
FILEF (Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie)
ISUC (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea)

In occasione della premiazione dei vincitori della quinta edizione del
PREMIO PIETRO CONTI – SCRIVERE LE MIGRAZIONI

Sabato 28 febbraio 2004
PERUGIA – TEATRO DEL PAVONE – PIAZZA REPUBBLICA 50
DALLE ORE 9,30 ALLE 24,00
INGRESSO LIBERO

STORIE DALL’ALTRO MONDO
una intera giornata di film, documentari, teatro, incontri
dedicata ai migranti

I film
LAMERICA e COSI' RIDEVANO di Gianni Amelio
I documentari
ARGENTINA ARDE di Roberto Torelli e
SEM TERRA di Salvatore Scimeca e Roberto Torelli
Le testimonianze di
ITALO MORETTI, ANDREA AMARO, WILSON DALLAGNOL, RENATO DE NICOLA, FLAVIO LOTTI, GIAMPIERO RASIMELLI, RODOLFO RICCI, ROBERTO TORELLI E PASQUALE SCIMECA, VINCENZO VIZIOLI
La performance teatrale di
Veronica Cruciani, Silvia Gallerano con musiche dal vivo di Cristina Vetrone
per il Progetto Equal “Persona” a cura di Franca Mionetto

MARIA RITA LORENZETTI, PRESIDENTE DELLA REGIONE UMBRIA, CONSEGNA IL PREMIO PIETRO CONTI 2003
A GIANNI AMELIO

Il Premio Conti nasce per dare voce alle donne e agli uomini protagonisti dell'emigrazione italiana, per conservarne la memoria rendendola patrimonio di tutti.
Una memoria storica da tutelare e da diffondere che assume ancora più valore in un momento in cui il crescente afflusso di cittadini stranieri obbliga la società e le istituzioni italiane a confrontarsi con il pluralismo etnico e culturale, a misurarsi con la tutela dei diritti di nuove minoranze e con l’insorgere di pericolosi atteggiamenti xenofobi e razzisti.

Nel corso di cinque edizioni l'iniziativa ha visto la partecipazione di centinaia di italiani che direttamente hanno vissuto l'esperienza migratoria nei quattro angoli del mondo e, dalla IV edizione, anche di cittadini immigrati nel nostro paese. Centinaia i racconti, le biografie, i memoriali (e dall'ultime due edizioni sono presenti studi, ricerche e tesi di laurea).

Il Premio Pietro Conti, nato nel 1992 dall'idea di un gruppo di intellettuali legati al mondo dell'emigrazione e all'insegnamento di Carlo Levi, pittore, scrittore e fondatore della Federazione Italiana Lavoratori Emigrati e Famiglie (FILEF), è intitolato ad un grande personaggio, quale fu Pietro Conti, primo Presidente della Regione Umbria e deputato che prestò un'attenzione particolare alle comunità italiane emigrate all'estero, mettendo in campo strumenti normativi e di intervento che, all'inizio degli anni settanta, costituirono vere e proprie pietre miliari nelle politiche regionali e statali verso l'emigrazione.

La Regione Umbria, diventata ormai terra d’immigrazione, ha sostenuto l’iniziativa fin dall’inizio ritenendo che il Premio Pietro Conti potesse contribuire alla conoscenza e alla comprensione delle complesse dinamiche migratorie e al rafforzamento dei rapporti con le comunità emigrate all’estero.

Sin dalla passata edizione, la cerimonia di premiazione ha assunto un carattere meno formale privilegiando l’incontro e lo scambio di esperienze diventando, di fatto, un appuntamento destinato all’approfondimento delle tematiche migratorie.

La manifestazione di quest’anno - intitolata STORIE DALL’ALTRO MONDO - parte dalla consapevolezza che la crescente globalizzazione della mobilità delle persone rappresenta una delle sfide più avanzate nella realtà attuale. Al pubblico si propone un percorso che, muovendo dalle storie della nostra emigrazione, - attraverso il teatro, i film, i documentari, le testimonianze - renda più comprensibili le ragioni degli altri, dei tanti costretti a lasciare oggi la propria terra e a muoversi verso “nord”.
In questo procedere sarà interessante ascoltare i racconti di vita e di lavoro di chi ha vissuto e vive la complessa realtà di paesi lontani, come ad esempio il Brasile o l’Argentina, il contributo di chi lotta per scongiurare nuove guerre e il loro tremendo impatto sul futuro di intere popolazioni dei tanti sud del mondo, la testimonianza di chi ha condiviso la battaglia di tanti contadini, anche discendenti di italiani, e ha sostenuto con il proprio impegno la nascita del Movimento dei Sem Terra del Brasile.

In questo contesto, appare significativa l’assegnazione del Premio speciale Pietro Conti 2003 a Gianni Amelio per la profonda sensibilità artistica, culturale e umana da questi sempre dimostrata nei confronti delle tematiche che il Premio tratta.

Il programma

MATTINA: ‘MERICA ‘MERICA

9,30 performance teatrale

“Il teatro delle tre P - Phersu - Persona - Personaggio” da un’idea di Franca Mionetto
(progetto Equal “Persona”) Lavori in corso per la costruzione di uno spettacolo

NOI ANDAVAMO, LORO VENGONO: STORIE INCROCIATE DI MIGRAZIONI
di Veronica Cruciani con Veronica Cruciani e Silvia Gallerano.
Musiche dal vivo di Cristina Vetrone

10,30 Introduzione alla giornata

Costantino Pacioni Presidente del Consiglio Regionale dell’Emigrazione dell’Umbria
Francesco Berrettini, FILEF nazionale
Alberto Sorbini, ISUC
Franca Mionetto, Progetto Equal “Persona”

11,00 proiezione del film

LAMERICA
di Gianni Amelio, 1996

POMERIGGIO: STORIE DALL’ALTRO MONDO

15,00 proiezione dei documentari

ARGENTINA ARDE
di Roberto Torelli, 2003 – prodotto da FILEF

16,10 In occasione del ventennale della nascita del Movimento dei lavoratori SEM TERRA

SEM TERRA
di Pasquale Scimeca e Roberto Torelli, 2002
prodotto da FILEF, Luna rossa Cinematografica, Cinema nel presente

17,30 NUOVI MOVIMENTI POLITICI E SOCIALI E L’INFORMAZIONE CHE NON C’È...

Testimonianze di

ITALO MORETTI giornalista, WILSON DALLAGNOL Movimento Sem Terra, FLAVIO LOTTI Coordinatore Tavola per la Pace, RENATO DI NICOLA KABAWIL Coll. America Latina, GIAMPIERO RASIMELLI Forum nazionale Terzo Settore, RODOLFO RICCI FILEF, VINCENZO VIZIOLI Presidente AIAB, PASQUALE SCIMECA regista, ROBERTO TORELLI regista

coordina
ANDREA AMARO Cgil - Dipartimento internazionale

SERA: SGUARDI MIGRANTI

20,00 performance teatrale

NOI ANDAVAMO, LORO VENGONO:
STORIE INCROCIATE DI MIGRAZIONI
di Veronica Cruciani con Veronica Cruciani e Silvia Gallerano.
Musiche dal vivo di Cristina Vetrone

20,30 Premiazione dei vincitori della quinta edizione del “Premio Pietro Conti ”

Maria Rita Lorenzetti, Presidente della Regione Umbria, consegna il “Premio speciale Pietro Conti 2003” a Gianni Amelio

Conversazione di Adriano Aprà con Gianni Amelio

21,45 proiezione del film

COSÌ RIDEVANO
di Gianni Amelio (Leone d’oro a Venezia, 1998)

Per maggiori informazioni:
stefania pieri
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1945: La seconda bomba atomica distrugge Nagasaki
  • Anno 1943: Nel carcere di Berlino-Tegel viene decapitato Franz Jagerstatter, obiettore di coscienza cattolico al nazismo.

Dal sito

  • Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • Taranto Sociale
    I dati 2021 pubblicati recentemente da Arpa Puglia

    L'inquinamento dell'aria a Taranto: sotto accusa la cokeria ILVA

    Tra i dati che fanno riflettere c'è il benzene che è aumentato del 131% rispetto al 2019 e del 169% rispetto al 2018. Le deposizioni di benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi sono tra le 8 e le 16 volte superiori rispetto al quartiere periferico di Talsano. I Wind Days sono stati 32.
    3 agosto 2022 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    All’impresa è stato vietato di costruire una miniera a cielo aperto al posto di un cimitero indigeno

    Honduras: respinto l’attacco della multinazionale Aura Minerals. Per ora.

    La vertenza tra Aura Minerals e la comunità indigena Maya Chorti va avanti da molto tempo
    3 agosto 2022 - David Lifodi
  • Laboratorio di scrittura
    Strage di Bologna

    Vi racconto la tragedia

    La stanchezza per il viaggio e la pesantezza dei “bagagli” mi indussero a rimanere sul binario 3 della stazione di Bologna e a non recarmi in edicola a comprare i giornali. Quella fu la mia salvezza, sentii un forte boato e vidi in fumo levarsi alto sul primo binario.
    2 agosto 2022 - Roberto Lovattini
  • Citizen science
    Democratizzazione dei dati ambientali per una "comunità monitorante"

    L'inquinamento dell'aria a Roma

    La mappa dei dati rilevati e dei modelli di previsione georeferenziati. Una panoramica degli impatti sulla salute della popolazione. Alcuni strumenti di citizen scienze per la didattica ambientale basata sul'ecologia della vita quotidiana.
    1 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)