corso

Marcondirondera 2007 - Re-esistenza contro Sopra-vivenza Corso residenziale per operatori di Pace

21 settembre 2007
ore 17:00

L'onda lunga di Genova, di Firenze e delle bandiere della pace si e' esaurita, infranta contro gli scogli dei "governi amici". Le manifestazioni contro i potentati economici del WTO, della Banca Mondiale e del FMI non hanno scalfito il loro potere.
Le storiche mobilitazioni contro la guerra all'Iraq non hanno impedito la guerra, e i tamburi nucleari rullano in direzione dell'Iran. Abbiamo dichiarato che il re e' nudo, ma il re se n'e' fregato. Mentre i cambiamenti climatici minacciano di sconvolgere il mondo, i governi ripetono alla nausea il mantra dello sviluppo, aggiungendogli al bisogno l'aggettivo "sostenibile". Il grande movimento della Sopra-vivenza, del vivere al di sopra delle proprie possibilita', al di sopra dei propri simili, al di sopra della Natura, continua la sua corsa verso la distruzione; il mondo e` sempre piu' insicuro, violento, impaurito, e gli spazi di azione per chi cerca di costruire "l'altro mondo possibile" sono sempre piu' stretti.
Contemporaneamente, al di fuori dei riflettori dei media, sempre piu' donne e uomini riconoscono la follia della Sopra-vivenza e del suo stile di vita. Il consumo critico prende piede e comincia a infastidire i mercati, il commercio equo e solidale cresce senza snaturarsi, e sempre piu' donne e uomini da tutte le periferie della terra si uniscono per opporsi allo scempio dello sviluppo. Dalla Val di Susa a Torviscosa, da Vicenza ad Aviano, esperienze di Resistenza portano a inventare nuove forme di lotta, dove la presa di coscienza contro lo Sviluppo Insostenibile si fonde con la ricerca liberatoria di nuovi stili di vita.
Una Re-esistenza nel segno della rinascita delle relazioni tra singoli e comunita', della diminuzione dei consumi e del migliore rapporto con la Natura.
In questo contesto in veloce e contraddittoria evoluzione proponiamo un nuovo momento di riflessione comune. Marcondirondera 2007 vuole essere un punto di riflessione ed elaborazione non focalizzato su un singolo tema ma ampio e libero, con lo scopo di decifrare insieme il mondo complesso in cui viviamo, in particolare la connessione tra la micro-violenza, che prolifera nel dissolvimento delle relazioni e nella moltiplicazione delle solitudini, e la macro-violenza di un sistema insostenibile. Rifletteremo insieme attorno al binomio della "Re-esistenza contro Sopra-vivenza", cercando di ideare strumenti che ci permettano di propagare la nostra presa di coscienza sul territorio, sia in termini di informazione diffusa che creando una rete capace di mobilitarsi facendo tesoro della consapevolezza del legame tra i piccoli conflitti locali e le grandi tensioni mondiali.

Programma

VENERDI' 21 SETTEMBRE
17:00 - 18:30 Accoglienza dei partecipanti
19:00 - 20:30 Cena
20:30 - 23:00 Introduzione a cura di Pierluigi Monaco (Tenda per la Pace e i Diritti - Monfalcone) Intervento di Davide Mattiello

SABATO 22 SETTEMBRE
8:00 - 9:00 Colazione
9:00 - 13:00 interventi di Achille Lodovisi e Raffaele Salinari
13:00 - 15:00 Pranzo
15:00 - 17:30 "Esperienze di RE-esistenTI"; coordina Andrea Bellavite
ass. L'Arca della Pace - Udine
ACMOS - Torino
Esposti Amianto - Monfalcone
Operai dell'INEOS - Monfalcone
Eco Art Center EIA - Bale (Croazia)
INCONTRI PUBBLICI
18:00 - 20:00 Presentazione del libro di Raffaele Salinari "Il Gioco del Mondo" presso la Sala Del Bianco, a Staranzano
20:00 - 23:00 Cena Giusta! con prodotti del commercio equo e solidale e di LiberaTerra

DOMENICA 23 SETTEMBRE
8:30 - 9:30 Colazione
9:30 - 13:00 "Tutto parte da noi..." esperienza di lavoro su se stessi e di gruppo guidati da Igor Drandic
13:00 - 14:30 Pranzo
14:30 - 16:00 Verifica e conclusioni, coordina Andrea Bellavite

ISCRIZIONI ENTRO IL 15 SETTEMBRE

Per maggiori informazioni:
Genni Fabrizio
349.7499526
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)