veglia

Quarta notte della solidarietà con i rifugiati

3 settembre 2009
ore 19:00 (Durata: 4 ore)

Solidarietà e accoglienza per profughi e rifugiati.

In memoria delle vittime che hanno perso la vita in mare.
I rifugiati di Milano, provenienti dall’Eritrea, Etiopia, Somalia, Sudan lottano da 5 mesi, per il diritto umano all’accoglienza. Sono donne, uomini e bambini, esseri umani che fuggono dalle guerre in cerca di protezione e di un futuro migliore. Hanno dei diritti riconosciuti internazionalmente e chiedono ciò che gli spetta al Comune di Milano, che non da alcuna risposta e li costringe a dormire per la strada. La giunta Moratti addirittura è arrivata a mandare perfino l’esercito, dichiarando piazza Oberdan “zona sensibile” Negano i diritti riconosciuti da leggi internazionali, continuano una repressione che dura da 5 mesi con calunnie e bugie ripetute da politici di professione, da mass media e giornali.

In piazza Oberdan ci sono rifugiati eritrei come i 75 uomini e donne morti nel mare di Sicilia in questi giorni, tra i quali alcuni di loro erano stati vittime dei respingimenti in Libia dei mesi scorsi. Lasciati morire negando il soccorso, per 20 giorni hanno viaggiato e le 10 navi incontrate, non hanno risposto alla richiesta di aiuto. Le istituzioni fra cui: Libia, Malta e l’Italia in prima fila, hanno negato il soccorso a chi chiedeva aiuto. Questo governo nega, nei fatti l’accoglienza a chi fugge dalle guerre e dalle dittature, violando tutte le leggi e i diritti umani riconosciuti.

Alle vittime che hanno perso la vita in mare vogliamo dedicare la:

QUARTA NOTTE DELLA SOLIDARIETÀ CON I RIFUGIATI

GIOVEDÌ 3 SETTEMBRE DALLE ORE 19.00.

Per iniziare..h.19.56 (7.56 P.M.) Cena della solidarietà

A seguire … Assemblea pubblica

per finire Lettura dal libro “la nave fantasma “ di Giovanni Maria Bellu

C’è bisogno di reagire, per costruire una vera accoglienza umana, questo significa in questa città sostenere con più forza, la lotta dei rifugiati di Milano. Possiamo imparare tutti a reagire dal loro coraggio, dalla loro determinazione, solidarietà, protagonismo e umanità Rivolgiamo un appello ai nostri fratelli e sorelle immigrati e italiani a unirsi, organizzarsi a prendere l’iniziativa con coraggio per contrastare il razzismo, la paura o la rassegnazione, invitandovi a partecipare alla:

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEL 17 OTTOBRE A ROMA.

Per contatti e adesioni:

Rifugiati di Milano – 345.6125464 – rifugiati.milano@gmail.com , Associazione Antirazzista “3 febbraio” – 348.7329075 – milano.a3f@libero.it , Gruppo per la solidarietà antirazzista Vijar Kumar – 338.9184499, Comitato antirazzista Mondoinsieme – 328.1659637, comitato.mondoinsieme@gmail.com ,
Centro delle culture – Movimento umanista- Jorge Carazas Tel.320.0118441

Per maggiori informazioni:
r.m.
348.7329075
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)