corso

Corso di Autocostruzione impianti solari termici

10 aprile 2010

Il corso, aperto a tutti, è organizzato dalla Rete Solare per l'Autocostruzione nella splendida cornice della Val d’Ossola e sarà ospitato da Fabio e Annika, una coppia che sta ristrutturando la propria casa con un occhio di riguardo per le tecniche e i materiali (intonaci in calce naturale/pitture minerali e bio), i sistemi di risparmio energetico (isolamenti in fibre di kenaf e fibre di legno, serramenti basso emissivi) e gli impianti a energie rinnovabili che saranno oggetto del corso.
Con la guida dei docenti, i partecipanti potranno costruire e installare un pannello solare completo di 8 mq, collegandolo poi all’impianto esistente, collaudandolo e mettendolo in funzione.
Il corso comprenderà anche l’illustrazione e la verifica del funzionamento dell’impianto a cui sarà collegato il pannello: un sistema integrato per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento degli ambienti con pannelli solari, caldaia a legna, e un serbatoio d’accumulo di 1000 litri.
Nella parte teorica saranno infine fornite tutte le informazioni necessarie a costruirsi da soli un impianto solare termico (fondamenti della tecnologia solare, dimensionamento e criteri di scelta dell'impianto, convenienza economica, detrazioni e finanziamenti, procedure burocratiche, ecc.).
Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione (valido per ottenere la detrazione fiscale del 55% se si autocostruisce un pannello solare) e un cd didattico contenente i manuali di autocostruzione e ulteriori approfondimenti delle informazioni fornite attraverso il corso.
Il corso ha una durata di due giorni, sabato e domenica, dalle 9.30 alle 18.
Il costo è di 110 euro.

Chi lo desidera potrà pranzare presso un agriturismo locale, al costo di 10 euro per un abbondante pasto completo, bevande incluse.

A chi dovesse pernottare consigliamo il B&B Casa Tomà:
via Menonio 5, Masera (VB)
sito web www.casatoma.it, tel. 339 2101345

Per maggiori informazioni:
Marco Peduzzi
320 4224739
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)