forum

ARMI, GUERRE, TERRITORIO

1 giugno 2013

SABATO 1 E DOMENICA 2 GIUGNO A VENEGONO SUPERIORE (VA)

presso il Castello dei Comboniani (Via della Missione 12)

INCONTRO/CONVEGNO:
ARMI, GUERRE, TERRITORIO
DOBBIAMO PER FORZA FABBRICARE ARMI, FARE GUERRE, UCCIDERE, O ABBIAMO IL DIRITTO DI VIVERE PACIFICAMENTE E DI RESTARE UMANI?

Oltre ai diversi relatori con i quali approfondiremo le varie tematiche relative
alle produzioni di morte e alla guerra, sono invitate a partecipare le realtà di
movimento che lottano contro la militarizzazione dei territori e le produzioni
belliche. Per un confronto tra esperienze recenti e passate, alla ricerca di
strategie e strumenti più efficaci per le lotte attuali e future.

PRIMA GIORNATA (SABATO DALLE 15:00 ALLE 19:00)

Introduzione a cura di Alex Zanotelli

1) Dalle nuove strategie militari di USA, NATO, Italia, UE, CSCE alle “Nuove guerre” e
al“terrorismo umanitario”, dal 1990 ad oggi. (Manlio Dinucci)

2) Il diritto internazionale “della pace, per la pace” sotto i colpi della guerra: cosa resta dello Statuto dell’ONU e dell’art. 11 della costituzione italiana.

3) Guerra S.p.A.. Il “Complesso militar-industriale”: basi militari e industria bellica. Il caso Finmeccanica. (Rossana De Simone e Antonio Mazzeo)

4) Commercio di armi e “Nuovo ordine militare internazionale”. (Giorgio Beretta)

5) Guerra e informazione, l’informazione manipolata come arma di “distrazione di massa”. (Carlo Remeny)

SECONDA GIORNATA (DOMENICA DALLE 9:00 ALLE 14:30)

a cura dei comitati di base contro le basi e le produzioni militari

Le alternative alla guerra (Aboliamo la guerra, Obiezioni alla guerra, Difesa popolare non armata e nonviolenta, Smilitarizzazione del territorio, Riconversione dell’industria bellica, Economia di giustizia per la pace).

Le iniziative di base contro la militarizzazione dei territori e le produzioni belliche (confronto tra esperienze recenti e passate, alla ricerca di strategie e strumenti più efficaci)

Il Forum contro la guerra, prospettive

Comitato NO-M346 del varesotto - Movimento NO-F35 del novarese
http://forumnoguerra.blogspot.it/ - forum.no.guerra@gmail.com

Saranno disponibili i libri di Fabrizio Cracolici e Laura Tussi, editi da MIMESIS:
“Educazione e Pace. Dalla Shoah al dialogo interculturale”
e
“Un racconto di vita Partigiana. Il ventennio fascista e la vicenda del Partigiano Emilio Bacio Capuzzo” - MIMESIS Edizioni, Sesto San Giovanni - Udine, 2012

***********
UNA PROPOSTA DI “FORUM” CONTRO LA GUERRA

Il Movimento NO-F35 del novarese - Comitato NO-M346 del varesotto fanno appello

• a tutte le realtà impegnate sul tema “guerra, pace, armamenti, disarmo”
• a tutte le “comunità in lotta” situate vicino ad aziende belliche e basi militari ed operanti per la riconversione e la smilitarizzazione dei vari territori del paese,
per riuscire a dar vita ad una rete di collegamento, flessibile e stabile allo stesso tempo, che rilanci il movimento pacifista ed antimilitarista.

Un “nuovo ordine mondiale” targato Usa-Nato, in cui dal 1991 si inserisce il “Nuovo modello di difesa” italiano e un crescente coinvolgimento di UE ed Israele, vuol garantire con le armi il modello di vita e gli interessi dei paesi industrializzati attraverso continue guerre, definite “operazioni di pace, umanitarie, di difesa della democrazia” contro i “dittatori” ed il “terrorismo internazionale”, combattute sempre in casa d’altri, con mezzi sempre più sofisticati ed impersonali. Tutto ciò richiede una crescente militarizzazione del territorio ed una sempre più alta spesa militare, ovunque pagata dai cittadini attraverso limitazioni della democrazia e tagli alle spese sociali.
Contemporaneamente una finanza internazionale che ‘non ha nazione’ agisce su scala globale sottraendo sovranità agli Stati anche con la complicità degli stessi, ricattandoli con un “debito” che in realtà nasce da un furto. “We are the 99”, slogan del movimento “Occupy Wall Street”, ricorda che siamo il 99% della popolazione, quelli che subiscono gli effetti dei “giochi” della finanza globalizzata.

Una iniziativa contro la guerra deve far perno su un’economia non predatoria delle vite altrui e non distruttiva dell’ ambiente e del tessuto sociale; un’economia che metta al centro l’uomo e la tutela dei beni comuni, nel rispetto di tutti gli est e sud del mondo, contro una strategia egemonica imperniata sull’ideologia ultraliberista ancora dominante. L’economia deve basarsi su una condivisione del processo decisionale sul cosa produrre. La riconversione al civile delle produzioni belliche potrebbe essere percepita dai lavoratori del settore come lesiva del loro interesse vitale ed immediato, ponendoli dunque in conflitto contro chi, come noi, auspica invece questa scelta.
Ma i lavoratori non sono né possono diventare i nostri antagonisti; anzi a loro va la nostra solidarietà in quanto sfruttati e costretti a scelte antietiche.

Dalla manifestazione del 13 ottobre 2012 contro la produzione e l’uso bellico di velivoli militari prodotti in Italia, svoltasi intorno all’aeroporto/fabbrica di armi/sede nazionale di AleniaAermacchi-Finmeccanica di Venegono Sup. (VA), è sorta l’idea di proporre questo “FORUM contro la guerra”, che sia forma organizzativa funzionale al comune scopo ma anche luogo fisico d’incontro e di servizio, simbolicamente situato presso il castello dei Missionari Comboniani, sulla collina che sovrasta questa “fabbrica di morte”.

Per dire il nostro NO e per esprimere la maggior capacità di azione occorre organizzarsi ed unirsi in una rete tra i vari soggetti che si riconoscono negli stessi grandi obiettivi; questo richiede uno sforzo di elaborazione e studio ed una costante ricerca di denominatori comuni, nel confronto fra concezioni e visioni diverse, in un clima di fiducia che non nasconda ed anzi valorizzi eventuali differenze, per progettare una linea di azione coinvolgente, semplice ed efficace. Non si tratta quindi di costituire un’ennesima organizzazione, né di inventarsi un “nuovo” attore che si aggiunga a tutti gli altri, magari con mire “egemoniche”, ma di affiancarci fra noi, valorizzando il più possibile ciò che già esiste, secondo il modello del Forum Acqua.
Dobbiamo puntare a costruire efficaci azioni di promozione della pace e di contrasto a tutte le guerre; azioni che, maturando dentro comunità altamente solidali e producendo nuova solidarietà, siano in grado di togliere il consenso alle strutture che sostengono il complesso militare-industriale e la guerra.

A un anno dalla sua morte sarà ricordato il pacifista varesino Stefano Ferrario, presentando un libro con
i suoi scritti intitolato “Stefano, un gigante di pace”

Per maggiori informazioni:
Fabrizio Cracolici e Laura Tussi
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • apr
    17
    mer
    convegno

    Basta favori ai mercanti di armi! Difendiamo la trasparenza e la democrazia nel commercio di armi

    Via Stamira, 5 - ROMA (RM)
    Il governo Meloni ha presentato un disegno di legge che - affermano queste organizzazioni - "svuota la legge 185 del 1990 delle sue prerogative ...
  • apr
    17
    mer
    conferenza

    Diversità culturali in un mondo migrante

    Parrocchia di San Nicola - Via N. Fiani, 32 - Torremaggiore (FG)
    L'incontro prenderà avvio con una relazione introduttiva. Seguirà poi la suddivisione dei presenti in diversi tavoli, che lavoreranno ...
  • apr
    17
    mer
    manifestazione

    Fiaccolata per il Cessate il fuoco!

    Rovereto – Sala Filarmonica - Rovereto
    Incontro e fiaccolata per le vie della città. Per una proposta di Pace in Europa e in Medio Oriente. Tacciano le armi in Palestina e in ...
  • apr
    19
    ven
    corteo

    Riprendiamoci il futuro!

    Arsenale - via Di Palma - Taranto (TA)
    Riprendiamoci il futuro!
    In un mondo di ingiustizie di diverso tipo, i popoli e le persone rispondono con diverse lotte. La divisione di queste lotte, però, fa comodo a ...
  • apr
    19
    ven
    evento

    SconfinaMenti festival - PACE libera tutti

    Biblioteca Natalia Ginzburg Via Bondanello 39 - Centro Sociale Pertini Via Lirone 3 - Castel Maggiore (BO)
    SconfinaMenti festival - PACE libera tutti dal 19 al 21 aprile Venerdì 19 aprile ore 18:00 Voci di Pace. Scenari di guerra. tesimonianze di ...
  • apr
    19
    ven
    evento

    Ferno presenta ‘I Partigiani della Pace’

    Circolo San Martino di Ferno, provincia di Varese, in via Mazzini 16 - Ferno (VA)
    Ferno presenta 'I Partigiani della Pace'.-.- Venerdì 19 aprile alle ore 21 vi aspettiamo al Circolo San Martino di Ferno, provincia di Varese, ...
  • apr
    20
    sab
    evento

    SconfinaMenti Festival PACE libera tutti

    TEATRO BIAGI D’ANTONA Via La Pira, 54 - Castel Maggiore (BO)
    ore 09:45 Dalle logiche della guerra al coraggio della pace Resistere oggi alla cultura egemone della guerra: Carlo Cefaloni, giornalista di ...
  • apr
    20
    sab
    manifestazione

    Digiuno non violento

    Foggia - San Severo - Torino Perugia
    Dopo la partecipazione alla riuscita marcia della pace Emmaus - Amendola, continua il digiuno dell'Arca della pace - Coordinamento per la pace per la ...
  • apr
    20
    sab
    incontro

    SALUTE LAVORO AMBIENTE COSTITUZIONE

    Via del Vecchio Passeggio, 1 - Cremona (CR)
    Iniziativa pubblica per un'EUROPA di PACE. Relatori: VITTORIIO AGNOLETTO, ALESSANDRO MARESCOTTI + testimonianze di lavoratori.
  • apr
    20
    sab
    incontro

    Azioni di pace: la voce di chi opera sul campo.

    Casa della Carità, piazza 25 Aprile, 18 - Borgomanero (NO)
    In continuità con l'incontro su "Palestina e Israele, dagli scenari di guerra agli orizzonti di pace" la Casa della Carità di ...
  • apr
    20
    sab
    evento

    DIREZIONE LAURENTINA

    Via delle Botteghe Oscure 42 - Roma, Largo Argentina (RM)
    "In una serata d'inizio autunno una guardia giurata, un giovane venditore ambulante afghano, un'elegante signora borghese, una ragazza incinta e sua ...
  • apr
    21
    dom
    evento

    SconfinaMenti Festival - PACE libera tutti

    SALA POLIVALENTE PARROCCHIA DI SAN GIOVANNI BATTISTA Via Lame 132 - Trebbo di Reno (BO)
    10:00 - 13:00 SALA POLIVALENTE PARROCCHIA DEI SANTI NICOLO' E PETRONIO Via Funo 14 - Funo di Argelato (BO) Mercatino dello scambio e del riuso ...
  • apr
    21
    dom
    evento

    SconfinaMenti Festival - PACE libera tutti - COSTRUIAMO UN FUTURO LIBERO DALLA GUERRA

    Via La Pira, 54 - Castel Maggiore (BO)
    venerdì 19 aprile 2024 - domenica 21 aprile 2024 SconfinaMenti Festival - PACE libera tutti - COSTRUIAMO UN FUTURO LIBERO DALLA GUERRA "NON ...
  • apr
    21
    dom
    presentazione

    Acli e I Partigiani della Pace

    Circolo ACLI LAMBRATE Giovanni Bianchi, Via Conte Rosso 5 - 20134 Milano - Milano (MI)
    Acli e I Partigiani della Pace.-.- Circolo ACLI LAMBRATE Giovanni Bianchi Aps - Asd Via Conte Rosso 5 - 20134 Milano.-.- Presentazione dei Libri al ...
  • apr
    24
    mer
    presentazione

    Un giardino dell'anima per I Partigiani della Pace

    DIRETTA FACEBOOK dalla pagina FaceBook di HUBZINE ITALIA - Mondo
    Un giardino dell'anima per I Partigiani della Pace.-.- "La pace è soprattutto disarmo. È una dimensione non solo interiore, ma terrena ...
  • apr
    24
    mer
    rappresentazione teatrale

    Anna dei Miracoli

    Via Giosuè Borsi, 20 - Roma (RM)
    Anna dei miracoli di William Gibson regia Emanuela Giordano con Mascia Musy e Fabrizio Coniglio, Anna Mallamaci, Laura Nardi produzione La ...
  • apr
    26
    ven
    conferenza stampa

    MEI - RadUni. Un ponte tra università e società per promuovere la cultura radiofonica

    Faenza - FAENZA (RA)
    MEI - RadUni. Un ponte tra università e società per promuovere la cultura radiofonica.-.-.- RADUNI, L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI MEDIA E ...
  • apr
    27
    sab
    presentazione

    Contro la dittatura delle guerre. I Partigiani della Pace

    CASA DEI TALENTI, UBOLDO - VARESE - Uboldo (VA)
    Contro la dittatura delle guerre. I Partigiani della Pace.-.- Presentazione del libro "I PARTIGIANI DELLA PACE" di LAURA TUSSI e FABRIZIO ...

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Israele ha annunciato un nuovo attacco contro l'Iran

    Contro la logica della vendetta: perché la guerra non è la risposta

    Come pacifisti chiediamo che l'intera comunità internazionale, in sede ONU, prenda le distanze dal ciclo infinito di ritorsioni, superando le divisioni e mettendo da parte i calcoli geopolitici in nome di un solo obiettivo: allontanare il più possibile lo spettro di una terza guerra mondiale
    16 aprile 2024 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Continua il tentativo di reprimere ogni critica dei massacri compiuti da Israele in Palestina

    Berlino, la polizia interrompe il congresso sulla Palestina

    Il congresso di tre giorni organizzato per discutere del massacro in corso a Gaza e del ruolo tedesco nel supportarlo è stato bloccato e vietato dalla polizia dopo pochi minuti dall’inizio del secondo intervento.
    14 aprile 2024 - Pressenza (Redazione Italia)
  • Pace
    Vince la resistenza degli insegnanti e degli studenti

    Bavaglio nelle scuole sulla Palestina: la marcia indietro del ministro Valditara

    Il mutato clima politico intorno alla questione palestinese costringe il Ministero dell’Istruzione e del Merito ad archiviare un procedimento disciplinare, avviato precedentemente, che attaccava la libertà d’insegnamento di un docente.
    15 aprile 2024 - Comitato contro il bavaglio nelle scuole sul genocidio in Palestina
  • Latina
    I primi mesi della presidenza Milei sono un incubo

    Una motosega sull'Argentina

    Milizie parapoliziesche, aggressioni, negazionismo in tema di diritti umani e indulto per i repressori. Lo denuncia, in un dossier, anche Amnesty International
    14 aprile 2024 - David Lifodi
  • Editoriale
    Oggi i pacifisti hanno marciato fino alla base Nato di Amendola, contro tutte le guerre

    Appello alla pace: fermiamo l’escalation tra Israele e Iran

    Facciamo appello a tutte le parti coinvolte a considerare la vita umana sopra ogni altra cosa e a cercare una risoluzione pacifica. Vi è il rischio di un conflitto più ampio che potrebbe coinvolgere altre nazioni e destabilizzare ulteriormente una regione già fragile.
    14 aprile 2024 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)