incontro

Armi e Pericolo Nucleare

8 febbraio 2019
ore 18:00 (Durata: 2 ore)

Il Comitato Pace, Disarmo e Smilitarizzazione del Territorio - Campania ha organizzato per venerdì 8 febbraio, dalle ore 18,00 alle 20,30, presso la DOMUS ARS Centro d'Arte, Musica e Cultura, sita in via Santa Chiara, 10/C, Napoli, un incontro pubblico sul pericolo della guerra nucleare.

Intervengono Manlio Dinucci e p. Alex Zanotelli, da anni protagonisti sulla scena internazionale delle battaglie contro la guerra e contro il pericolo nucleare;
introducono e moderano Vittorio Moccia e Valentina Ripa.

Incontro pubblico dedicato ai pericoli derivanti dall'enorme diffusione di armi nucleari, presenti persino qui in Italia malgrado la volontà popolare espressa in ben due referendum anche riguardo al nucleare per uso civile.
Il Comitato Pace e Disarmo, insieme a padre Alex Zanotelli, ha invitato Manlio Dinucci* per approfondire l'argomento e per farlo a Napoli, capoluogo di una regione estremamente militarizzata, città che è stata dichiarata dal Comune "porto denuclearizzato" e che tuttavia continua a essere luogo di transito di pericolosi natanti a propulsione nucleare e con armi nucleari a bordo.
Nel 2017 la campagna ICAN ha ottenuto il Premio Nobel per la Pace e 122 Paesi hanno sottoscritto il Trattato Internazionale sulla messa al bando delle armi nucleari ma l'Italia - che, nonostante le leggi nazionali, ospita ordigni nucleari nelle basi militari di Aviano e Ghedi nonché, probabilmente, in altri luoghi - non ha partecipato alla votazione, né ha manifestato in seguito la volontà di firmare il trattato.
L'incontro organizzato dal Comitato Pace e Disarmo, che prevede l'approfondimento da parte di Zanotelli e Dinucci e un'ampia parte dedicata al dibattito, è teso anche a unire i partecipanti - se lo vorranno - in azioni di sensibilizzazione ulteriore e di raccolta firme, per chiedere al Comune di Napoli di attuare la delibera di "denuclearizzazione", convocando le altre autorità interessate, e di farsi portavoce presso il Parlamento delle richieste di adesione da parte dell'Italia al Trattato di messa al bando delle armi nucleari.

* Manlio Dinucci, geografo, giornalista, già direttore esecutivo per l’Italia della International Physicians for the Prevention of Nuclear War (associazione vincitrice del Nobel per la pace nel 1985), è autore di diversi volumi tra i quali: "Guerra nucleare. Il giorno prima. Da Hiroshima a oggi: chi e come ci porta alla catastrofe", Zambon 2017 e "Diario di guerra. Escalation verso la catastrofe (2016 - 2018)", Asterios Editores 2018.

Per maggiori informazioni:
Comitato Pace e Disarmo Campania
3386012085
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Ecologia
    ILVA, parole di rabbia e di dolore

    "Quest’ammasso di rottame venga chiuso"

    La sorella di Cosimo Massaro, il gruista siderurgico morto un anno fa, nella commemorazione ha avuto parole dure verso la fabbrica e ha detto ai lavoratori: "Il posto dove lavorate è la morte".
    AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Ecologia
    Oggi la commemoriazione

    Per ricordate il gruista ILVA Cosimo Massaro

    Il 10 luglio 2019 una tromba d'aria a 110 chilometri orari si abbatteva a Taranto sulle grandi gru del quarto sporgente dell’Ilva. Rimase intrappolato Cosimo Massaro
    10 luglio 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Ecologia
    Il 9 luglio 1960 veniva posta la prima pietra

    Sessanta anni fa nasceva lo stabilimento siderurgico di Taranto

    Pubblichiamo qui un'interessante ricerca del prof. Enzo Alliegro che ricostruisce la nascita della fabbrica, andando a focalizzare aspetti inediti della sua storia, con particolare riguardo alle problematiche ambientali e sanitarie
    9 luglio 2020 - Alessandro Marescotti
  • Taranto Sociale
    Comunicato stampa

    Un anno fa nell'ILVA la tragica morte del gruista Cosimo Massaro

    La tragedia di questa famiglia si accomuna alla tragedia delle tante famiglie vittime dell'ILVA. Ora più che mai sentiamo urgente l'impegno di porre termine all'inutile strage.
    9 luglio 2020 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Disarmo
    ... Forse è ancora possibile sperare...

    Dal Costa Rica un commento alla nuova ratifica al TPAN

    L'ultima firma, dal governo delle Isole Fiji, ha fatto calare a 11 il numero di Stati ancora necessari per l'entrata in vigore del Trattato. Il Ministro degli Esteri costaricano approva e ne sottolinea la necessità
    9 luglio 2020 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)