incontro

Armi e Pericolo Nucleare

8 febbraio 2019
ore 18:00 (Durata: 2 ore)

Il Comitato Pace, Disarmo e Smilitarizzazione del Territorio - Campania ha organizzato per venerdì 8 febbraio, dalle ore 18,00 alle 20,30, presso la DOMUS ARS Centro d'Arte, Musica e Cultura, sita in via Santa Chiara, 10/C, Napoli, un incontro pubblico sul pericolo della guerra nucleare.

Intervengono Manlio Dinucci e p. Alex Zanotelli, da anni protagonisti sulla scena internazionale delle battaglie contro la guerra e contro il pericolo nucleare;
introducono e moderano Vittorio Moccia e Valentina Ripa.

Incontro pubblico dedicato ai pericoli derivanti dall'enorme diffusione di armi nucleari, presenti persino qui in Italia malgrado la volontà popolare espressa in ben due referendum anche riguardo al nucleare per uso civile.
Il Comitato Pace e Disarmo, insieme a padre Alex Zanotelli, ha invitato Manlio Dinucci* per approfondire l'argomento e per farlo a Napoli, capoluogo di una regione estremamente militarizzata, città che è stata dichiarata dal Comune "porto denuclearizzato" e che tuttavia continua a essere luogo di transito di pericolosi natanti a propulsione nucleare e con armi nucleari a bordo.
Nel 2017 la campagna ICAN ha ottenuto il Premio Nobel per la Pace e 122 Paesi hanno sottoscritto il Trattato Internazionale sulla messa al bando delle armi nucleari ma l'Italia - che, nonostante le leggi nazionali, ospita ordigni nucleari nelle basi militari di Aviano e Ghedi nonché, probabilmente, in altri luoghi - non ha partecipato alla votazione, né ha manifestato in seguito la volontà di firmare il trattato.
L'incontro organizzato dal Comitato Pace e Disarmo, che prevede l'approfondimento da parte di Zanotelli e Dinucci e un'ampia parte dedicata al dibattito, è teso anche a unire i partecipanti - se lo vorranno - in azioni di sensibilizzazione ulteriore e di raccolta firme, per chiedere al Comune di Napoli di attuare la delibera di "denuclearizzazione", convocando le altre autorità interessate, e di farsi portavoce presso il Parlamento delle richieste di adesione da parte dell'Italia al Trattato di messa al bando delle armi nucleari.

* Manlio Dinucci, geografo, giornalista, già direttore esecutivo per l’Italia della International Physicians for the Prevention of Nuclear War (associazione vincitrice del Nobel per la pace nel 1985), è autore di diversi volumi tra i quali: "Guerra nucleare. Il giorno prima. Da Hiroshima a oggi: chi e come ci porta alla catastrofe", Zambon 2017 e "Diario di guerra. Escalation verso la catastrofe (2016 - 2018)", Asterios Editores 2018.

Per maggiori informazioni:
Comitato Pace e Disarmo Campania
3386012085
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)