evento

Pensare Migrante #PM19

31 maggio 2019
ore 10:00 (Durata: 2 ore)

Torna PENSARE MIGRANTE, il festival del pensiero migrante di Baobab Experience!
Da quattro anni facciamo insieme resistenza umana quotidiana, una volta l'anno ci piace fare resistenza culturale con Pensare Migrante.

Tre giorni di proiezioni, dibattiti, concerti e incontri per conoscerci, informarci e trovare insieme un punto di vista umano, politico nuovo sulla libertà di movimento e la difesa dei diritti umani. Ma anche per confrontarci sulle implicazioni concrete e possibili, nella sicurezza, nello sviluppo sociale ed economico, nel superamento delle frontiere degli strumenti di dialogo e inclusione nati dal basso.

Con ingresso libero dalla mattina alla sera, anche quest'anno saremo alla CAE, Città dell'Altra Economia a Testaccio.
Il festival si articolerà tra l'area espositiva esterna - con i banchetti delle associazioni e delle realtà solidali - e le proiezioni, gli incontri, i dibattiti che si svolgeranno nella Sala Biagetti.
Al centro degli incontri e delle presentazioni il superamento delle frontiere, quelle lontane e quelle vicine, concrete e mentali, attraverso il pensiero migrante ma anche la necessità di fare luce con i dati e le testimonianze sugli aspetti critici dell'accoglienza e dei modelli sbagliati. Per superare le cattive pratiche, cittadini residenti e migranti con le istituzioni insieme, in un'ottica di partecipazione dal basso sempre più allargata e diretta alla vita della comunità.
Al mattino attività con le scuole e la sera concerti e Dj set!
Vi aspettiamo!

A breve il programma...stay tuned!

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1917: A Pietroburgo operaie e mogli di soldati manifestano contro lo zarismo chiedendo pane per i figli e la fine della guerra.
  • Anno 0: Giornata internazionale della donna

Dal sito

  • Cultura

    Riascoltare "Imagine" cantata da Noa e Khaled

    Israeliana Noa, algerino Khaled. La canzone scritta da John Lennon e divenuta simbolo di pace è stata spesso eseguita insieme dai due cantanti
    7 marzo 2021 - Lidia Giannotti
  • Laboratorio di scrittura
    L’amicizia è un dono. Coltivare relazioni giova all’umanità

    Gli amici e l’accoglienza

    Le interazioni amicali si moltiplicano tramite i vari risvolti dell’impegno civile per la pace, la memoria, l’ambiente, il disarmo. Le amicizie vicine e lontane si consolidano nella solidarietà e nell’accoglienza
    4 marzo 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    Nel Kurdistan iracheno il momento finale del viaggio di Papa Francesco

    Un viaggio di pace

    I Curdi e il Kurdistan, grazie alla loro accoglienza al Papa, hanno confermato, come sempre, di essere un popolo di pace e terra di accoglienza, fratellanza e convivenza tra culture, religioni ed etnie diverse, se questa terra viene lasciata e tenuta lontana dagli interessi politici ed economici.
    7 marzo 2021 - Gulala Salih (Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Latina
    “Hanno un effetto devastante sulla popolazione e rappresentano un attacco ai diritti umani”

    Venezuela: la relatrice Onu Alena Douhan contesta le sanzioni economiche Usa e Ue

    L’ambasciatrice dell’Unione europea in Venezuela Isabel Brilhante Pedrosa considerata "persona non grata" da Arreaza e Maduro
    7 marzo 2021 - David Lifodi
  • Ecologia

    Esposizione a PM2.5 e salute delle ossa materne sulle donne incinte nella Città del Messico

    Uno studio di coorte longitudinale
    7 marzo 2021 - Haotian Wu, Marianthi-Anna Kioumourtzoglou, Allan C Just, Itai Kloog, Alison Sanders, Katherine Svensson, Nia McRae, Marcela Tamayo-Ortiz, Maritsa Solano-González, Robert O Wright, Martha M Téllez-Rojo, Andrea A Baccarelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)