Citizen science

Osservatorio mortalità a Taranto

I dati di mortalità disaggregati per sesso e per quartieri

Un aggiornamento che conferma eccessi di mortalità nei quartieri nord della città dove sorge uno dei più grandi poli industriali d'Italia. Il Sindaco di Taranto ha inviato i dati ai ministri competenti del governo
10 maggio 2021
Redazione PeaceLink

Osservatorio mortalità a Taranto

«Esprimo la forte preoccupazione sulle disuguaglianze di mortalità rilevate nel territorio della città di Taranto, con particolare riferimento ai 3 quartieri nord, che impongono massima allerta e tutto quanto necessario per porre rimedio ad esse», ha dichiarato il Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci.

E aggiunge: «Tre quartieri (Paolo VI, Tamburi e Borgo) soffrono di eccessi di mortalità sia nel confronto intra comunale che nel confronto regionale dove gli eccessi risultano peggiorati, in quasi tutto il periodo di riferimento (2011-2020), raggiungendo per gli uomini un elevatissimo livello del 68% di eccessi di mortalità al quartiere Paolo VI nell'anno 2019. Il confronto regionale dimostra che in questi quartieri permangono eccessi di mortalità, significativi per quasi tutto il periodo, con un trend di crescita superiore negli uomini». 

Si allegano a questa pagina web i dati analitici della ricerca svolta da un epidemiologo, due statistici e un docente di igiene e prevenzione ambientale.

La metodologia con cui la ricerca è stata svolta è quella che PeaceLink aveva richiesto alle amministrazioni comunali fin dal 2017 (si veda la campagna sull'Osservatorio Mortalità).

Per approfondimenti: Gazzetta del Mezzogiorno

Allegati

Articoli correlati

  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Nel solo 2019 a Taranto ben 181 morti in più nei quartieri esposti all'inquinamento
    Ecologia
    Allarme per i nuovi dati sulla mortalità a Taranto

    Nel solo 2019 a Taranto ben 181 morti in più nei quartieri esposti all'inquinamento

    L'eccesso di mortalità si ricava raffrontando la mortalità dei quartieri più inquinati con quella regionale. Il Sindaco di Taranto ha scritto al governo esprimendo "forte preoccupazione". Il 12 e 13 maggio manifestazione nazionale a Roma per chiedere la chiusura dell'area a caldo dell'ILVA
    11 maggio 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Osservatorio Mortalità
    Citizen science
    Un esempio di citizen science tramite gli open data

    Osservatorio Mortalità

    Un osservatorio della mortalità in una città consente di individuare in tempo reale l'esistenza di criticità in alcuni quartieri o in alcune aree della popolazione esposte a particolari fonti di inquinamento. I cittadini possono chiedere alle amministrazioni comunali i dati ed elaborarli.
    28 dicembre 2018 - Redazione PeaceLink
  • Osservatorio mortalità a Taranto
    Citizen science
    Citizen science

    Osservatorio mortalità a Taranto

    Pubblichiamo un foglio elettronico con i dati disponibili alla data odierna. L'osservatorio mortalità è uno strumento utile e importante per tenere sotto controllo la situazione in aree particolarmente inquinate
    13 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)