Conflitti

Per leggere il testo completo http://www.osservatoriobalcani.org

Newsletter settimanale dell'Osservatorio Balcani

Notizie, informazioni e aggiornamenti dal portale della cooperazione,
diplomazia dal basso e solidarietà internazionale con il sud-est Europa
16 dicembre 2003
Fonte: NEWSLETTER SETTIMANALE DELL'OSSERVATORIO SUI BALCANI
n. 48/2003 - 18 dicembre 2003

PRIMO PIANO

I BALCANI NEL NUOVO MILLENNIO

Si è tenuto venerdì scorso il terzo incontro nazionale dell’Osservatorio sui Balcani.
Motivo per cui non avete ricevuto la nostra newsletter.
Il pomeriggio è stato dedicato all’incontro con i partner, gli enti finanziatori e chi in questi anni ha collaborato con noi. Per descrivere il percorso fatto sino ad ora e delineare alcuni nodi critici per quello futuro. Lo scambio di idee è stato vivo e ricco di spunti per migliorare il nostro lavoro.
Poi la serata “Danubio, l’Europa si incontra”. Musiche, letture di testi e soprattutto l’anteprima di un documentario sul viaggio tenutosi lo scorso settembre da Vienna a Belgrado a cura di Luca Rosini ed Alberto Bougelux.
Qui di seguito il testo introduttivo al pomeriggio di lavoro curato da Luka Zanoni.
Un quadro sintetico dei Balcani di oggi.

I BALCANI NEL NUOVO MILLENNIO, di Luka Zanoni
http://auth.unimondo.org/cfdocs/obportal/index.cfm?fuseaction=news.view1&NewsID=2675

NOTIZIE

09.12.2003
Anche il censimento divide gli abitanti della Macedonia
I risultati del censimento macedone, pubblicati dopo un anno, fanno discutere parecchio: chi crede che vadano bene e chi invece crede che ci siano state delle falsificazioni. Mentre per gli osservatori internazionali il censimento è riuscito.

10.12.2003
La Croazia flirta con il nazismo
Il primo ministro in pectore della Croazia, Ivo Sanader, presidente dell’Hdz, cerca i numeri necessari per formare il governo rivolgendosi al Partito Croato dei Diritti, formazione di estrema destra. Duro monito della comunità internazionale.

10.12.2003
Albania: AIDS, questo sconosciuto
Non molti i casi di malati di AIDS in Albania. Ma secondo alcuni recenti studi si rischia una rapida propagazione del virus: scarse informazioni, bassa età media della popolazione, società discriminante i dati che preoccupano.

11.12.2003
Kossovo: verso gli standard?
Quasi un mantra. Standard vs. status. Ma quando si va a definire nel concreto il percorso che porterà al raggiungimento degli standard richiesti sorgono immediatamente le prime dure contrapposizioni.

12.12.2003
Vita da studente in Bosnia Erzegovina
I prezzi della vita e degli affitti nelle città universitarie sono impossibili. Le autorità ammettono tranquillamente che il mercato degli affitti è completamente in nero.


APPUNTAMENTI

13 dicembre 2003
Disegni di Pace - Drawing Peace
Mitrovica/ë (Kossovo) - Centro Culturale - Ore 11:00
Organizzato da: Associazione per la Pace


13 dicembre 2003
Sminando: diari dal campo
La giornata di uno sminatore: storie ed immagini dal campo
Roma - Aula G. Magni, Università degli Studi Roma Tre, ex Mattatoio di Testaccio - Ore 21:00
Organizzato da: Intersos

Dal 16 al 18 dicembre 2003
Servire la pace e difendere i diritti umani
Convegno internazionale
Rimini - Teatro degli Atti, Via Cairoli 42
Organizzato da: Regione Emilia-Romagna: Assessorato Politiche sociali, Immigrazione, Progetto giovani e Cooperazione internazionale, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Comune di Rimini

19 dicembre 2003
Il futuro della cooperazione europea. Incontro con la Cooperazione decentrata e le ONG
Workshop ASCOD 2003, nell’ambito della discussione coordinata in Europa dall’Associazione europea degli istituti di ricerca formazione sullo sviluppo
Roma - Sede della Regione Marche, Via Fontanella Borghese 35 - Ore 10:00
Organizzato da: CeSPI

Altri eventi nella sezione Appuntamenti del portale.

°°°°°°
Sono fermamente convinto che il perseguimento dell'opera dell'unificazione e dell'integrazione europea rappresenti la premessa migliore per la pace e la libertà nel ventunesimo secolo. E quest'opera esige che l'Unione Europea divenga una casa aperta per i Paesi dell'Europa centrale, orientale e del sud-est. Il nostro sguardo, la nostra preoccupazione riguardano anche il Mediterraneo. Nessuno deve essere escluso, lasciato ai margini. Non possiamo permetterci nuovi muri, questa volta tra la prosperità di una parte d'Europa e la povertà di un'altra.»

Romano Prodi - Presidente della Commissione Europea

Note: Per contattarci.
indirizzo: Palazzo Adami - Piazza San Marco 7 - 38068 Rovereto TN
telefono: +39 0464 424230 - telefax: +39 0464 424299
e-mail: segreteria@osservatoriobalcani.org
portale: www.osservatoriobalcani.org

Articoli correlati

  • Antonia Sani: riflessioni sul pacifismo
    Pace
    Antonia moglie del maggior documentarista e regista RAI sulla storia dell’antifascismo: Massimo Sani

    Antonia Sani: riflessioni sul pacifismo

    La cara amica Antonia Baraldi Sani, già presidente di Wilpf - Women’s International League For Peace and Freedom Italia, in una nostra conversazione telefonica, riflette sul concetto di pace e di pacifismo.
    30 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Atlante dell’uranio
    Cultura
    Testo di riferimento sul nucleare civile e militare nel mondo

    Atlante dell’uranio

    L’Atlante dell’uranio è per tutti noi, amici della nonviolenza, della pace come lotta alle disuguaglianze sociali e del disarmo un testo di riferimento attuale, valido per comprendere che il nucleare non è assolutamente uno sbiadito ricordo del passato, ma una minaccia sempre attuale e molto dannosa
    30 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Carla Fracci: la grande étoile era una testimonial contro il nucleare
    Pace
    Una donna per la pace

    Carla Fracci: la grande étoile era una testimonial contro il nucleare

    Ricordiamo il suo impegno civile per la messa al bando delle armi nucleari. Leggeva poesie il 6 agosto per ricordare Hiroshima e Nagasaki.
    28 maggio 2021 - Patrizia Sterpetti
  • Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?
    Cultura
    Sul programma televisivo "La Caserma"

    Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?

    Quello che propongono i media a mo' di gioco, nella realtà è molto, molto più triste. Cosa vogliamo raccontare ai nostri ragazzi, la finzione o la realtà?
    26 maggio 2021 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)