Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Una donazione a PeaceLink è un investimento in buone azioni
    Lettera agli amici e ai sostenitori

    Una donazione a PeaceLink è un investimento in buone azioni

    Il 2016 è stato un anno particolare: PeaceLink ha compiuto 25 anni. Siamo partiti infatti nel settembre del 1991. Nel 2017 vogliamo fare educazione alla cittadinanza attiva puntando a produrre specifici materiali formativi che possano favorire l'intervento consapevole in ogni settore della società e su ogni tematica, dalla pace, all'ecologia, alla solidarietà, alla difesa dei diritti dei cittadini. Vogliamo scrivere i capitoli di un "e-book" per promuovere e formare le competenze del cittadino attivo
    Associazione PeaceLink
  • Hai una carta di credito? Hai una carta Postepay? Fai una donazione per PeaceLink!
    Donazioni online

    Hai una carta di credito? Hai una carta Postepay? Fai una donazione per PeaceLink!

    Nessun comitato di affari ci finanzia, non abbiamo sponsor, non mettiamo pubblicità sul sito... ci rimani solo tu: aiutaci per il 2010. Con una donazione dal sito di PeaceLink. Bastano pochi click per sostenere PeaceLink. Regalaci un 2010 di autonomia, regalati una 2010 di libertà di critica.
    Associazione PeaceLink
  • Lottiamo insieme per un 2017 migliore
    Campagna raccolta fondi per PeaceLink

    Lottiamo insieme per un 2017 migliore

    Ricordate? Era il 2009 e chiedevamo un sostegno per il 2010. Avevamo delle scomesse per il futuro. Oggi possiamo dire di averle vinte e vi chiediamo di sostenerci ancora. Cambiare è possibile e quando non è possibile cambiare è doveroso resistere.
    18 dicembre 2016 - Associazione PeaceLink
  • Diritto alla salute e cittadinanza globale

    Chiara Castellani

    L'Agenda Onu 2030 riporta fra gli obiettivi il diritto alla salute e la lotta alle diseguaglienze, alla povertà, alla fame. Tutte cose per le quali Chiara Castellani ha dedicato la sua vita prima in America Latina e poi in Africa
    16 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
AMNESTY, UNICEF e WWF lanciano un'iniziativa straordinaria per i diritti umani, l'infanzia e l'ambiente

Il Salvamondo per il Congo

Dal 7 al 14 marzo una settimana di informazione e raccolta fondi sulle reti Mediaset
Cuore dell'iniziativa, uno speciale del 'Maurizio Costanzo Show' in onda il 10 marzo
4 marzo 2004
Fonte: Comunicato Stampa Amnesty International

Roma, 4 marzo 2004
Amnesty International, UNICEF e WWF uniscono le forze per l'intervento in uno dei piu' disastrati paesi africani. Le tre associazioni lanciano la campagna 'Il Salvamondo per il Congo', per raccogliere fondi a beneficio di progetti per i bambini, l'ambiente e la tutela dei diritti della popolazione della Repubblica Democratica del Congo, ex Zaire. L'iniziativa, che partira' il 7 marzo, sara' caratterizzata da una settimana di sensibilizzazione sulle reti Mediaset e culminera' in una serata speciale di raccolta fondi del 'Maurizio Costanzo Show', in onda il 10 marzo.

Il Congo e' teatro da anni di un'emergenza dimenticata. La guerra ha ucciso 3,3 milioni di persone, prodotto centinaia di migliaia di sfollati, causato innumerevoli abusi e violazioni dei diritti umani, saccheggiato e distrutto l'ambiente.. Nonostante le immense risorse (diamanti, cobalto, rame, oro, coltan, caffe', legname pregiato), il Congo e' uno dei paesi piu' poveri dell'Africa, con un reddito pro capite inferiore a 100 euro l'anno. Malgrado i passi avanti del recente processo di pace, continuano gli scontri tra gruppi in lotta per il potere. Il risultato sono cifre sconvolgenti:
- oltre 30.000 i bambini soldato, costretti a combattere
- 20.000 i bambini di strada nella sola capitale, Kinshasa
- 1 bambino su 4 muore prima di riuscire a compiere 5 anni
- il 16 % dei piccoli congolesi e' a rischio di morte per fame
- 1 adulto su 4 e' analfabeta
- ogni anno vengono distrutti 1,1 milioni di ettari di foresta.

Amnesty, UNICEF e WWF sono presenti da anni con progetti di tutela e sviluppo in Congo e lanciano oggi una campagna congiunta, convinte che solo con un approccio integrato si possano risolvere i problemi del paese.
Gia' al tempo del passaggio dalla lira all'euro Amnesty, UNICEF e WWF unirono le forze in una raccolta fondi, 'Il Salvamondo', che consenti' di devolvere ai progetti delle tre associazioni, nel 2002, oltre 2,2 milioni di euro. Oggi 'Il Salvamondo' riparte per finanziare progetti d'intervento concreto sulle tre maggiori emergenze in Congo.

Si puo' contribuire:
* Donando 1 * con un SMS al 48588 (numero unico per Tim, Vodafone e Wind)
* Donando 2 * chiamando dal telefono fisso il numero Telecom 163300
* Per donazioni con tutte le carte di credito, numero verde di CartaSi' 800.501188
* C.c.postale n. 10301000
* C.c.bancario Banca Etica n. 000000501501 ABI 05018 CAB 03200 CIN I

'L'esperienza ci conferma che salvare questo paese dal disastro e' possibile: qui si puo' fare molto con poco. Anche con i pochi fondi sinora disponibili, siamo riusciti a vaccinare milioni di bambini, a salvarne dalla morte per fame centinaia di migliaia, a riscattarne migliaia dallo sfruttamento, dalla vita di strada, dagli eserciti che li arruolano come soldati. Ma la scala dell'emergenza e' tale da richiedere un impegno straordinario, serve mobilitare tutte le risorse e unire le forze', sottolinea il medico Gianfranco Rotigliano, responsabile dell'UNICEF in Congo.

'Quella della Repubblica Democratica del Congo e' una storia di colonialismo, dittatura e, da cinque anni, di un conflitto devastante - afferma Marco Bertotto, presidente di Amnesty International Italia - E' indispensabile che l'opinione pubblica si unisca alla nostra richiesta di un urgente intervento della comunita' internazionale per fermare i massacri e difendere i civili'.

La scelta di unire le forze nasce proprio dalla concretezza degli interventi: 'Dopo quasi un decennio devastato da genocidi, guerre e calamita' naturali, i programmi di riforestazione del WWF nell'est del Congo sono diventati una concreta speranza per consentire alla gente di vivere meglio, di nutrire i propri figli e credere in un futuro migliore - afferma Fulco Pratesi, Presidente del WWF Italia - Queste azioni concrete di protezione del gorilla e di riforestazione hanno avviato il riscatto
dalla poverta' e dalla fame di milioni di persone. Il Salvamondo e' un nome ambizioso: ma vogliamo dimostrare che insieme possiamo fare la differenza per i bambini, la gente, l'ambiente di un paese'.

Questi i progetti che verranno finanziati dal 'Salvamondo per il Congo':
1. DIRITTI UMANI
* Monitoraggio e contrasto delle violazioni dei diritti umani;
* Missioni, rapporti, assistenza alle vittime degli abusi dei diritti umani.
* Mobilitazione per ottenere giustizia per le vittime e i loro familiari.
2. INFANZIA
* Smobilitazione, recupero e formazione dei bambini arruolati come soldati;
* Terapia per i bambini malnutriti ed educazione alimentare per le famiglie;
* Centri per l'accoglienza, la tutela e il reinserimento familiare dei bambini di strada.
3. AMBIENTE
* Produzione sostenibile di risorse alimentari ed energetiche;
* Progetti agro-forestali (vivai, allevamento, coltivazioni) nelle aree al confine con il Parco naturale dei Virunga, per proteggere le foreste primarie.

I progetti sono collegati: per es., nei centri di recupero dei bambini ex soldato si prevede l'insegnamento di tecniche agricole e di difesa dell'ambiente, cosi' come di elementi di consapevolezza dei diritti umani e di educazione alla pace.

Il Salvamondo per il Congo non finisce a marzo 2004: Amnesty, UNICEF e WWF s'impegnano a dare regolarmente conto ai donatori dei risultati dei progetti.

per informazioni: http://www.salvamondo.it
Ufficio Stampa Amnesty: 06. 4490209 - press@amnesty.it
Ufficio Stampa Unicef: 06.478092/33/34/87 - press@unicef.it
Ufficio Stampa WWF: 02.83133233 - 06.84497377 - ufficiostampa@wwf.it

Sono inoltre a disposizione schede di approfondimento, materiale foto e video.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)