Conflitti

Gli ispettori dell'ONU hanno fatto le analisi

Siria, hanno bombardato senza prove

Un mese fa, l'8 aprile 2018, i mass media trasmettevano immagini di un presunto attacco chimico in Siria. Il 12 aprile il presidente francese diceva di avere le prove. Dopo un mese nessuna prova è emersa. Gli ispettori UNU sono tornati a casa.

Ad oggi gli ispettori inviati dall'ONU non hanno trovato nessuna prova dell'uso di armi chimiche.

Usa, Francia e GB hanno bombardato senza prove.

Un mese fa, l'8 aprile 2018, i mass media trasmettevano immagini di un presunto attacco chimico in Siria. Gli ispettori UNU sono tornati a casa. E dove sono le prove che il presidente francese Macron avrebbe dovuto fornire agli ispettori ONU e al mondo intero?

Lo scorso 12 aprile aveva dichiarato:

Abbiamo le prove che le armi chimiche sono state utilizzate in Siria”.

Adesso bisognerebbe chiarire se è stata lanciata una manipolazione dell'opinione pubblica per compiere quella che in ogni caso è una violazione del diritto internazionale, ossia l'uso della forza senza autorizzazione del Consiglio di sicurezza dell'ONU.

Armi chimiche in Siria


Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.32 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)