Conflitti

Il video analizzato dal New York Times tocca l'illegalità delle uccisioni con i droni

Il drone americano ha colpito l'auto ma non c'era nessun terrorista, solo civili innocenti

Centrata in pieno l'auto del presunto attentatore dell'Isis ma in realtà era guidata da Zemari Ahmadi, un ingegnere che trasportava taniche d'acqua e collaborava con un gruppo di aiuto americano. Ci sono sette bambini fra i dieci civili uccisi a Kabul il 29 agosto dal drone USA.
14 settembre 2021
Redazione PeaceLink

Le vittime dell'attacco a Kabul con il drone USA

Il Pentagono aveva annunciato di avere colpito il 29 agosto una macchina “dello Stato islamico” che aveva “attentatori suicidi” a bordo e stava per attaccare di nuovo l’aeroporto internazionale di Kabul, ma è stato smentito. Ha ucciso dieci civili che non c’entravano nulla e tra loro sette bambini.

Un’analisi video del New York Times dimostra che gli americani hanno scambiato un civile afghano che caricava taniche di acqua per la famiglia sulla sua macchina per un terrorista che caricava esplosivo (che spesso è contenuto in taniche).

Fonte: https://www.ilfoglio.it/esteri/2021/09/14/news/storia-di-un-attacco-col-drone-2923553/

Il giorno dopo PeaceLink pubblicava un articolo dal titolo: "Prendiamo posizione sulle uccisioni con i droni". Occhiello: "Come pacifisti non possiamo tacere, questa non è giustizia ma barbarie". Si veda https://www.peacelink.it/pace/a/48724.html

Ma non sapevano ancora tutta la storia che ora emerge in modo grottesco. Il presunto attentatore dell'Isis, centrato in pieno dal drone USA, era in realtà un uomo che collaborava con un gruppo di aiuto americano.

Rainews riferisce sull'indagine del New York Times sul razzo sparato dagli Stati Uniti a Kabul "contro l'auto di un presunto terrorista, quello del 29 agosto che ha ucciso 10 afghani, inclusi 7 bambini" e riporta quanto segue: "Secondo la versione ufficiale il raid ha colpito un'auto con esplosivo dell'Isis e che rappresentava una minaccia imminente a Kabul. L'auto colpita da un drone USA il 29 agosto 2021 a Kabul uccidendo dei civili innocenti

Il video e le testimonianze raccolte sembrano invece indicare l'assenza di esplosivo e nessuna connessione dell'autista con l'Isis. I militari americani hanno sostenuto che non conoscevano l'identità dell'autista dell'auto quando il drone lo ha ucciso, ma lo hanno ritenuto sospetto per come hanno interpretato le sue attività quel giorno, dicendo che forse ha visitato una casa sicura dell'Isis e, a un certo punto, ha caricato sulla vettura quello che pensavano potesse essere esplosivo. Il Times ha identificato l'autista come Zemari Ahmadi, un lavoratore di lunga data per un gruppo di aiuto americano. Le prove, tra cui ampie interviste con membri della famiglia, colleghi e testimoni, suggeriscono che i suoi viaggi quel giorno hanno effettivamente coinvolto il trasporto di colleghi da e verso il lavoro. A funeral for Zemari Ahmadi, one of the victims of the drone strike. Photo by MARCUS YAM/LOS ANGELES TIMES/Shutterstock E un'analisi delle registrazioni video ha mostrato che i militari potrebbero aver visto Ahmadi e un collega che caricavano taniche d'acqua nel bagagliaio per portarle a casa alla famiglia e aver creduto che si trattasse di contenitori di esplosivi".

"Zemari Ahmadi era un ingegnere che lavorava per il gruppo d'azione USA "Nutrition and Education International", che mira a eliminare la malnutrizione in Afghanistan", si legge sul sito NPR.

Samia, figlia ventunenne di Zemari Ahmadi, ha raccontato: “All’inizio ho pensato che fossero i talebani”, ha detto. “Invece era opera degli americani”. Aggiungendo: “C’erano pezzi di carne bruciata ovunque”. "In Honor of Zemari Ahmadi", dal sito della sua ONG

Joe Biden aveva detto prima del raid: "Colpiremo con precisione"

E' stato smentito, tragicamente smentito.

Forse proprio per questo, il Pentagono ha continuato a difendere il suo attacco omicida.

 

Note: New York Times: drone USA il 29 agosto non ha colpito attentatori suicidi afghani ma dieci civili innocenti, fra cui sette bambini https://lists.peacelink.it/disarmo/2021/09/msg00016.html

Raid aereo a Kabul, gli Stati Uniti salutano con una strage
https://ilmanifesto.it/raid-aereo-a-kabul-gli-stati-uniti-salutano-con-una-strage/

Times Investigation: In U.S. Drone Strike, Evidence Suggests No ISIS Bomb
https://www.nytimes.com/2021/09/10/world/asia/us-air-strike-drone-kabul-afghanistan-isis.html

Reports: U.S. Drone Strike Targeted Aid Worker Carrying Water, Not Explosives
https://www.npr.org/2021/09/11/1036349101/reports-u-s-drone-strike-targeted-aid-worker-carrying-water-not-explosives?t=1631651106795

US drone strike that Pentagon said killed Kabul suicide bomber actually 'killed aid worker and seven children who ran to greet him when he arrived home’: Video allegedly shows he filled car with water not explosives
https://www.dailymail.co.uk/news/article-9979199/US-drone-strike-Kabul-actually-killed-AID-WORKER-seven-children.html

Il drone americano sul bersaglio sbagliato e il silenzio di Biden davanti all’eccidio
https://notizie.tiscali.it/italialibera/articoli/il-drone-americano-sul-bersaglio-sbagliato-silenzio-biden-davanti-eccidio/

Rete Pace Disarmo sull’ipotesi di armamento dei droni italiani: “scelta grave e sbagliata che deve essere discussa in Parlamento”
https://retepacedisarmo.org/2021/ripd-armamento-droni-necessaria-discussione-parlamento/

Articoli correlati

  • Italiani per Hale
    PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Pagina web della Campagna Guantanamo
    PeaceLink
    Le cose fatte e da fare

    Pagina web della Campagna Guantanamo

    L'obiettivo della campagna è quello di chiedere la chiusura della prigione americana di Guantanamo. La campagna si rivolge al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai parlamentari italiani ed europei perché facciano pressione sul governo USA e lo richiamino al rispetto dei diritti umani.
    15 settembre 2021 - Campagna Guantanamo
  • Nel nostro morbido bozzolo di indifferenza e di ignavia
    Laboratorio di scrittura
    A settecento anni dalla morte di Dante

    Nel nostro morbido bozzolo di indifferenza e di ignavia

    Viviamo in una zona di confort irreale, come se esistessimo solo noi. Non conosciamo gli eroi del nostro tempo, sono perseguitati e non li sosteniamo. Da questa letargica indifferenza ci risvegliamo quando la TV ci fa sentire in colpa e magari organizza un nuovo criminale "intervento umanitario".
    15 settembre 2021 - Alessandro Marescotti
  • «Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre»
    MediaWatch
    Droni, l’ex analista Usa che ha svelato i danni collaterali

    «Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre»

    Un caso di coscienza. Daniel Hale, figlio di un battista della Virginia, è stato condannato a quattro anni di reclusione per aver rivelato informazioni segrete sulle operazioni anti terrorismo durante l’amministrazione Obama. «Non un giorno senza rimorso»
    15 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)