CyberCultura

SimpleKDE: una versione leggera di KDE

Si tratta di un fork del noto ambiente desktop
7 marzo 2006
Fabrizio Pani

Uno screenshot di SimpleKDE

Si tratta di un fork del noto ambiente desktop, nato con la distribuzione Turkix, sviluppato per essere meno gonfiato, più semplice da usare, più veloce, più usabile, eliminando quelle caratteristiche ritenute non necessarie.

In un'intervista, Emre Sokullu, capo sviluppatore del progetto, afferma che lo scopo è quello di creare un ambiente a metà strada tra GNOME (per la sua usabilità) e KDE, non una via di mezzo tra GNOME e Xfce (di cui però si vuole ereditare il tempo di risposta), senza però rinunciare alla sicurezza.

SimpleKDE non è stato creato da zero ma sono state modificate alcune librerie, ed è in ogni caso assicurata la compatibilità tra i due desktop. Emre accenna poi ad un futuro progetto a cui stanno lavorando: Raleigh Desktop Environment.

Per provare quest'ambiente desktop non resta che scaricare e poi compilare i sorgenti, oppure, più semplicemente, installare direttamente la distro citata. Si sta anche pianificando un Live CD.

Articoli correlati

  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)