CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Linux orientato alla didattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux
    Dopo la protesta di PeaceLink

    Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux

    Ieri PeaceLink aveva rilanciato le preoccupazioni della comunità Linux, in particolare quelle del forum di Ubuntu, circa l'impossibilità di vedere in diretta i canali della Rai.
    16 febbraio 2010 - Associazione PeaceLink

The Gimp: un potente software di manipolazione delle immagini

Chi di noi non ha mai avuto tra le mani una fotografia digitale su cui si volevano apportare delle modifiche o correzioni?Il mondo dell'opensource ci viene in soccorso anche questa volta con un software completamente free che nulla ha da invidiare ai suoi concorrenti a pagamento. Stiamo parlando di “The Gimp” ( G eneral I mage M anipulation P rogram). In questo articolo una breve panoramica sul software, l'installazione e la configurazione.
8 marzo 2006 - Mattia Milani

The Gimp

Chi di noi non ha mai avuto tra le mani una fotografia digitale su cui si volevano apportare delle modifiche o correzioni? Oggi infatti la diffusione delle macchine fotografiche digitali ha di gran lunga superato quella delle tradizionali fotocamere a pellicola. Da un po' di tempo infatti il digitale la fa da padrone anche nel mondo delle reflex, che è stato l'ultimo a cedere alla nuova tecnologia proprio per la versatilità che le “vecchie” fotocamere reflex a pellicola potevano offrire rispetto alle piccole compatte digitali superautomatiche.
Dopo aver riversato su pc le immagini realizzate, molto spesso si ha la necessità di eseguire delle correzioni e per farlo è necessario utilizzare un software di fotoritocco. Esistono molti prodotti estremamente validi adatti allo scopo, ma trattandosi di software professionali usati principalmente da fotografi e grafici professionisti anche i loro costi sono decisamente elevati e difficilmente giustificabili per un uso personale.
Il mondo dell'opensource ci viene in soccorso anche questa volta con un software completamente free che nulla ha da invidiare ai suoi concorrenti a pagamento. Stiamo parlando di “The Gimp” ( G eneral I mage M anipulation P rogram).
Il software è liberamente scaricabile dal sito ufficiale del progetto all'indirizzo http://www.gimp.org/ ed è disponibile in versione Linux, Windows e MacOS X.
Per installare la versione Linux è sufficiente scaricare l'ultima release disponibile, estrarre l'archivio e digitare:

./configure
make
make install

La versione Windows è disponibile in un file eseguibile autoinstallanete, mentre per la versione MacOSX sono disponibili differenti modalità di installazione descritte all'indirizzo: http://www.gimp.org/macintosh/
Una volta terminata l'installazione ed avviato il software si presenta all'utente la toolbox principale dell'applicazione da cui è possibile controllare la maggior parte delle funzioni del software. Le icone utilizzate per rappresentare le varie opzioni riprendono i modelli utilizzati nei principali programmi di fotoritocco, rendendo facile il passaggio a Gimp anche da parte di utenti abituati ad utilizzare software di altri produttori.
Di seguito si riporta un elenco contenente alcune delle principali funzioni di Gimp:

* Gestione della memoria ottimizzata per migliorare le prestazioni del sistema
* Supporto completo per gli Alpha channel
* Gestione del lavoro mediante livelli e canali
* Storico delle operazioni
* Numero illimitato di immagini aperte contemporaneamente
* Supporto di tutti i formati grafici (gif, jpg, png, tiff, tga, pdf, pcx, bmp, ecc)
* Più di 100 plug-in disponibili per aumentare le funzioni base del software

Queste sono solo alcune delle caratteristiche disponibili in The Gimp. La documentazione completa del software è disponibile all'indirizzo: http://www.gimp.org/docs/
Questo prodotto rappresenta quindi una valida alternativa per tutti quegli utenti che vogliono disporre di un programma potente per modificare e gestire le proprie immagini digitali senza però investire in costosi software professionali.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)