CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    cellulari 1

    Due modi, due tariffe

    28 settembre 2006 - Sarah Tobias
    Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

    Cellulari «doppio modo»: debuttano in questo ottobre in America, per iniziativa del quarto operatore telefonico, la tedesca T-Mobile. Sono «dual mode» nel senso che normalmente si agganciano alla solita rete cellulare, ma quando si accorgono di essere nei pressi di un'antenna WiFi (un hot spot), saltano invece su questa rete, che offre banda trasmissiva maggiore e tariffe inferiori. Molte città americane infatti cominciano a essere coperte con la tecnologia WiFi, talora persino installata dalle amministrazioni pubbliche; di solito queste reti senza fili servono per collegarsi all'internet con il proprio Pc portatile, ma T-Mobile promette di farvi anche telefonare. Soprattutto interessante è la possibilità di usare questo sistema anche a casa propria. Per farlo occorre acquistare un router e collegarlo alla rete fissa. Il T-cellulare ne sente la presenza e attiva il software della Vonage, adatto per chiamare in modalità VoIP. In questo caso i costi, promette l'azienda tedesca, saranno inferiori a quelli delle chiamate sulla rete telefonica normale. Particolarmente delicata dal punto di vista tecnico è la questione del passaggio da una rete a un'altra. Può capitare infatti che, muovendosi, si esca dal raggio dell'antenna WiFi; in questo caso il telefonino si aggancia automaticamente alla rete cellulare classica di T-Mobile, senza che l'utente nemmeno se ne accorga - così promettono.
    Per lanciare questa iniziativa la casa tedesca ha dovuto commissionare i nuovi telefoni ai costruttori e soprattutto acquisire un bel po' di frequenze senza fili nella recente asta americana; per farlo ha investito 4 miliardi di dollari, cui vanno aggiunti quelli che installare le antenne che, ricordiamolo, sono diverse da quelle della telefonia cellulare. La fornitura iniziale del servizio comincerà nella costa dell'Ovest, probabilmente a Seattle, città tra le più tecnologice degli Stati Uniti.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)