CyberCultura

La Trustix è in bancarotta!

Dopo sei mesi di agonia, Trustix ha dichiarato bancarotta: Trustix Secure Linux era una distribuzione orientata al settore server con un occhio di riguardo alla sicurezza.
19 ottobre 2003
Linux Help

Trustix ha comunicato la cosa sul suo sito web affermando che la cuasa principale della bancarotta è stata il calo delle vendite dovuto alle situazioni di mercato del 2003.
Secondo i responsabili di Trustix il 2003 sarebbe dovuto essere l'anno del pareggio di bilancio, ed anche solo una crescita conservativa, inferiore al 10%, sarebbe bastata per superare il momento critico, ma questo non è avvenuto.
Nonostante questo Trustix Secure Linux non sparirà: infatti il suo creatore Erlend Midttun e Christian Toldnes continueranno a fornire assistenza agli utenti tramite una nuova società: la Tawie Technologies AS.
La Trustix Secure Linux distribution era una versione "hardened" della Red Hat con crittografia forte ed un firewall gestibile con una Gui Windows-like.
La Trustix aveva 50 dipendenti, 1500 utenti, tra cui aziende del calibro di 7-Eleven e Ferrari.
Aveva anche a listino una soluzione integrata stile Sun ONE che comprendeva web server, proxy server, file-and-print server, mail server ed un firewall con anche supporto VPN, al costo di circa 1000$.

Articoli correlati

  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)