CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Dal pensiero strade per innovare
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Apriti codice, ed è business

    I vantaggi economici dello sviluppo collettivo del softwareDalle università alle aziende, si scopre che l'open source rende. Qualità, flessibilità e comunità le parole d'ordine. E le istanze etiche, cacciate dalla porta, rientrano così dalla finestra
    22 novembre 2007 - Carola Frediani
  • Codici aperti con licenza da uccidere

    «Pericolosa e illiberale». La nuova versione della licenza per il software libero è stata accolta da critiche. A puntare l'indice società informatiche open source che collaborano a progetti con le multinazionali dell'high-tech
    29 agosto 2007 - Benedetto Vecchi
  • Parla il fisico nucleare dello Slac di Stanford che nel 1991 creò la prima pagina web negli Stati Uniti

    Paul Kunz, il pioniere di internet profeta del software senza "padroni"

    L'anima della rete è l'Open Source: collaborazione tra esperti informatici di tutto il mondo
    20 luglio 2007 - Fausto Cicciò

Pisa capitale nazionale dell'Open Source

Al via la manifestazione SALPA 2004
16 marzo 2004 - Linux Valley

Un risparmio annuo di circa 100 milioni di euro; è questa la cifra che viene spesa ogni anno dalle PA italiane per l'acquisto delle licenze di software proprietari.
Per fare il punto sui temi politici e tecnici legati all'uso di fonti aperte, si terrà quest'anno a Pisa il 22 e 23 marzo 2004 presso il Palazzo dei Congressi il Forum nazionale "SALPA - Sapere Aperto e Libero nella Pubblica Amministrazione".
Il Forum, organizzato dalla Provincia di Pisa, prevede un programma che spazia dal dibattito politico, a una panoramica sulle "best practices", ai tutorial per i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni e agli spazi espositivi.
Insieme alle imprese, al mondo della ricerca, agli utenti di tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni, oggi anche le Pubbliche Amministrazioni guardano infatti con interesse al software open source e al modello di sviluppo ad esso collegato.
Le Amministrazioni Pubbliche in particolare intravedono in esso, (oltre ad una allettante opportunità in termini di contenimento delle spese per l'acquisizione di licenze) un efficace strumento per migliorare la propria efficienza e trasparenza. Basti pensare alle conseguenze positive che l'adozione su larga scala di sistemi operativi e software applicativi "liberi" o "a codice sorgente aperto" avrebbero sotto l'aspetto della tutela della privacy dei cittadini e di tutti coloro che sono inseriti in banche dati pubbliche.
"La libera diffusione della conoscenza, la sua natura di bene pubblico, l'accesso pieno e non discriminato alle fonti di informazione, agli strumenti di produzione del sapere, - spiega l'assessore ai servizi informativi Angelo Buongiovanni - sono questioni fondamentali che vanno ben al di là della scelta di un software piuttosto che di un altro".
"In questo senso - continua l'assessore - la discussione sui temi dei brevetti e delle forme di tutela della proprietà intellettuale è centrale per definire il modello sociale dei prossimi decenni; in questo ambito l'open/free software si propone come esempio per una strategia più complessiva".
"È con questa consapevolezza - spiega Buongiovanni - che abbiamo voluto allargare il focus del dibattito: senza smettere di occuparci di software, mettere al centro la tematica del sapere".
Gli incontri e i dibattiti di SALPA 2004 si articoleranno sui temi legati al rapporto tra fonti aperte e pubblica amministrazione ed in particolare sulle questioni poste dallo sviluppo delle modalità open e free di elaborazione della conoscenza.
Per far sì che le parole non restino prive di esperienze dimostrative, verrà compiuto un excursus sulle migliori pratiche, le iniziative e le soluzioni adottate dalle Pubbliche Amministrazioni e dalle imprese.
La sessione di formazione dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni si snoderà sui temi del software libero e open source, ma anche dei formati aperti e dell'Open Content. Infine un ampio spazio espositivo ospiterà tutte quelle Aziende che hanno adottato e adottano soluzioni Open/Free Software per le Pubbliche Amministrazioni (tra gli espositori anche aziende del calibro di Sun Microsystems e Vodafone).

Note:

SALPA 2004 sarà aperta al pubblico previa iscrizione gratuita da effettuarsi online, oppure direttamente presso il Palazzo dei Congressi di Pisa nei giorni 22-23 marzo fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni: tel. 050.929596, email opensource@provincia.pisa.it .

Per effettuare la pre-iscrizione al Forum SALPA 2004:
http://www.salpa.pisa.it/salpa/cda/templates/iscrizioni_it.jsp

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)