CyberCultura

Seconda edizione del Debian Translation Party

8 settembre 2004
DMO

La libera diffusione di un software stimola la sua conoscenza e la sua diffusione. E' questa la convinzione dei promotori del software libero, un sistema operativo che permette di eseguire, copiare, distribuire, cambiare e migliorare se stesso, proprio grazie alla licenza scelta dall'autore, che consente questa libertà.

Per promuovere sul territorio la cultura delle nuove tecnologie e diffondere la filosofia del software libero, di cui l'espressione più evidente è il sistema operativo Gnu/Linux, il Centro di Telelavoro e Teleformazione Proxima dell'Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) ospita il prossimo sabato 11 settembre la seconda edizione del Debian Translation Party.
Il Translation Party è l'occasione per incontrarsi, divertirsi e lavorare insieme con l'obiettivo di tradurre Debian, una distribuzione totalmente libera di Gnu/Linux e uno dei più rilevanti progetti Open Source a cui stanno lavorando circa mille ricercatori e sviluppatori in tutto il mondo. La traduzione in italiano è indispensabile per eliminare le difficoltà di comprensione dei messaggi e per mettere gli utenti nelle condizioni migliori di utilizzo del software.

Volontari, aspiranti traduttori, appassionati di nuove tecnologie e di software libero, con buona conoscenza dell'inglese tecnico sono invitati al Centro Proxima (Via Venezia 23, Sesto San Giovanni) a partecipare a convegni, conferenze e seminari svolti dai più noti traduttori Debian della comunità italiana di Free Software. Parte della giornata è dedicata all'attività pratica di traduzione di documenti, descrizioni, menu e schermate Debian.

Organizzatore dell'evento è OpenLabs (www.openlabs.it), un'associazione culturale indipendente e non profit, creata nel luglio 2000 per sostenere le tecnologie libere (software libero e Open Source) attraverso percorsi di formazione, progetti di collaborazione e la divulgazione dei sistemi operativi liberi, che affondano le loro radici nella libertà di parola e nel libero scambio di idee.
ASNM ha già collaborato ad altre iniziative dedicate al software libero, ospitando nell'incubatore Laboratorio Innovazione Breda l'ultima edizione del Linux Day (29.11.03) e organizzando con i principali protagonisti di questo movimento Libera;-) Giornata del Software Libero (22.05.04).

Debian Translation Party
Sabato 11 Settembre 2004 - dalle h. 10.00
Centro Proxima - C/o Laboratorio Innovazione Breda Via Venezia 23, Sesto San Giovanni (Mi)
(Metropolitana MM1 fermate Sesto Marelli e Sesto Rondò)
www.openlabs.it/dtp/

Articoli correlati

  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux
    CyberCultura
    Dopo la protesta di PeaceLink

    Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux

    Ieri PeaceLink aveva rilanciato le preoccupazioni della comunità Linux, in particolare quelle del forum di Ubuntu, circa l'impossibilità di vedere in diretta i canali della Rai.
    16 febbraio 2010 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)