Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Deterrenza, conflitti atomici, ambiente.

Ambiente e disarmo nucleare. Un incontro a Roma con gli studenti liceali

Nell'anniversario del Nobel a ICAN un'iniziativa interessante dal liceo "Augusto" a Roma, un video autoprodotto per far conoscere e riflettere.
10 dicembre 2021

Educazione alla pace a partire dal disarmo e dal disarmo nucleare

E' ancora usuale l'idea della deterrenza come possibile "cuscinetto" a protezione dei conflitti atomici? Esiste la consapevolezza che la guerra può venire avviata anche per errore? E quali conseguenze per l'ecosistema? Un incontro con i ragazzi del liceo classico "Augusto" a Roma ha fornito la base per un approfondimento e una riflessione.

Nell'anniversario del Nobel a ICAN ecco un'iniziativa interessante che i liceali hanno voluto realizzare, partendo da un'idea del prof. Manlio Giacanelli, specialista neurologo, attivo in numerose iniziative per il disarmo e Presidente onorario di AIMPGN - affiliata italiana a IPPNW. Un corto autoprodotto che, attraverso l'attento montaggio dei vari video suggeriti, fa spaziare la conoscenza del rischio atomico ben oltre la storia degli eventi bellici del '45 e dei tantissimi test nucleari che si sono succeduti fino ad epoche recenti. E fino a far descrivere quali sarebbero le terribili conseguenze all'intero ecosistema di un conflitto anche "limitato", anche senza il coinvolgimento dei principali Nuclear States.

Espone così il prof. Giacanelli:

"Un radioisotopo dell’Uranio 235 ha una emivita di 4.51 x 10^9 anni. Voi direte perché non si distruggono i magazzini di armi nucleari? Si è detto “la reciproca terribile minaccia frena una guerra nucleare”. Ma esistono gli “incidenti“ nucleari bellici, per errore."

"Le conseguenze? Tutte diversificate e tutte dannose sia per l'ambiente sia per la salute umana. L'oscuramento dei cieli, le polveri, l'abbassamento della temperatura, i buchi dell'ozono, l'annientamento dell'agricoltura, le carestie. E le conseguenze dirette in termini di malattie sistemiche: leucemie, neoplasie, neomutazioni genetiche. Non è un caso se si registrano i maggiori tentativi di insabbiamento proprio sull'esito dell'esplosione proprio in termini di affezioni indotte nel tempo."

Qua il video realizzato

Articoli correlati

  • La guerra in corso non infiammi il pianeta!
    Conflitti
    Arrivano senza sosta comunicati ed appelli da Organizzazioni e istituzioni pacifiste mondiali

    La guerra in corso non infiammi il pianeta!

    "Come premi Nobel per la pace rifiutiamo la guerra e le armi nucleari. Chiediamo a tutti i nostri concittadini del mondo di unirsi a noi nella protezione del nostro pianeta, casa per tutti noi, da coloro che minacciano di distruggerlo."
    18 marzo 2022 - Roberto Del Bianco
  • Se saremo abbastanza fortunati...
    Disarmo
    Una frase particolamente significativa che condensa la tragedia

    Se saremo abbastanza fortunati...

    Se questo conflitto finisce senza l'annientamento della nostra specie dovrebbe essere considerato come un'esperienza a un passo dalla morte su tutto il pianeta e il "Popolo delle Nazioni Unite" dovrebbe chiedere l'eliminazione totale delle armi nucleari nel più rapido modo umanamente possibile
    14 marzo 2022 - Roberto Del Bianco
  • Dalle Organizzazioni mondiali mediche e sanitarie un nuovo e urgente appello
    Conflitti
    Anche una guerra nucleare regionale limitata sarebbe una catastrofe globale

    Dalle Organizzazioni mondiali mediche e sanitarie un nuovo e urgente appello

    In rappresentanza di medici, professionisti della sanità pubblica e studenti di medicina in tutto il mondo, chiediamo un immediato cessate il fuoco e il ritiro di tutte le forze militari invasori e occupanti e una fine urgente negoziata dell'attuale guerra in Ucraina.
    10 marzo 2022 - Roberto Del Bianco
  • Oggi è un giorno spaventoso e buio
    Disarmo
    Un messaggio da Beatrice Fihn, Executive Director di ICAN

    Oggi è un giorno spaventoso e buio

    Oltre a un'invasione illegale, Putin ha minacciato questa mattina di rispondere a qualsiasi interferenza con "conseguenze che non avete mai avuto prima nella vostra storia", il che significa davvero che sta minacciando di usare armi nucleari.
    24 febbraio 2022 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)