Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Informiamoci e difendiamole

Le foreste sono amiche più preziose di quanto pensiamo

Le foreste sono amiche preziose, ma non pensiamo abbastanza a difenderle dai loro agguerriti nemici, in grado di distruggerle in pochi giorni
14 agosto 2011

2011 Anno internazionale delle foreste

Le foreste hanno molti nemici. Imprese senza alcuno scrupolo, in alcune regioni del mondo, perpetrano anche violenze ai danni delle popolazioni che le abitano da secoli.

Ogni giorno, deforestazione e incendi riducono in pezzi questo grande patrimonio comune, distruggendone - secondo il rapporto FAO 2005 - circa 25 ettari al minuto, l'equivalente di quasi 4 chilometri quadrati (36 campi di calcio). Significa perdere 13 milioni di ettari all'anno di foreste.

Le notizie che abbiamo sono spesso frammentarie e distratte; così, ad esempio, l'informazione sui terribili incendi che ogni estate distruggono ettari ed ettari di bosco in Russia, modificando il clima e producendo inquinamento a distanza di migliaia di chilometri. In alcuni casi il fumo è talmente alto da riuscire a raggiungere la stratosfera, a 12 chilometri di altezza.

Gli effetti benefici delle foreste sono incalcolabili: assorbono migliaia di tonnellate di CO2, immagazzinano acqua,  contrastano l'aumento della temperatura e frenano l'azione dei venti, ostacolano quindi siccità e desertificazione e riequilibrano il clima, rendono fertile il suolo e lo proteggono dall'erosione di acque e venti; vi vive inoltre la maggior parte delle specie animali e vegetali sulla Terra e milioni di persone ne dipendono direttamente per il loro sostentamento.

Le Nazioni Unite hanno adottato nel 2006 una Risoluzione e proclamato il 2011 "Anno internazione delle foreste". Il Direttore del Forum sulle Foreste ha invitato tutta la Comunità Internazionale a riunirsi e lavorare insieme ai Governi, organizzazioni internazionali e società civile per fare in modo che le nostre foreste vengano gestite in modo sostenibile.

 

Per saperne di più:

Le minacce alle foreste e le mobilitazioni in corso sul sito:                                       

http://www.salvaleforeste.it/

I protagonisti di battaglie clamorose nello speciale di "Nuova Ecologia":                

http://www.legambientenatura.it/index2.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=50&Itemid=62

http://www.wwf.it/client/render.aspx?root=859

Note: FAO = Food and Agricolture Organizzation, Agenzia delle Nazioni Unite che ha l'obiettivo di combattere la sottoalimentazione, aumentare la produzione agricola, migliorando la vita delle popolazioni rurali, e contribuire allo sviluppo dell'economia mondiale.

Articoli correlati

  • Un'agenda per il disarmo
    Disarmo
    Garantire il nostro futuro comune

    Un'agenda per il disarmo

    Il portoghese António Guterres, nono Segretario Generale delle Nazioni Unite, ha assunto l'incarico il 1º gennaio 2017 e ha scritto un importante documento, l'Agenda ONU per il disarmo, di cui qui riassumiamo alcuni punti salienti.
    2 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Agenda ONU per il disarmo nucleare
    Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Studio delle Nazioni Unite sull'educazione al disarmo e alla non proliferazione nucleare
    Pace
    Lo studio A/57/124 è stato richiesto con risoluzione 55/33 dell'Assemblea Generale ONU 20/11/2000

    Studio delle Nazioni Unite sull'educazione al disarmo e alla non proliferazione nucleare

    Questo studio è stato presentato al primo comitato dell'Assemblea generale dell'ONU nella sua 57a sessione il 9 ottobre 2002. Nello studio si prevede che l'educazione al disarmo proietti a tutti i livelli i valori della pace, della tolleranza, della nonviolenza e del dialogo fra i popoli.
    23 marzo 2021 - Redazione PeaceLink
  • TPAN: una data storica per l’umanità
    Pace
    TPAN. Un’autentica svolta per l’umanità. Uno dei più grandi traguardi del pacifismo mondiale

    TPAN: una data storica per l’umanità

    Il 22 gennaio 2021 entra in vigore a livello mondiale il TPAN- Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari, uno dei tanti tasselli del lavoro e del percorso per la pace del XXI secolo
    12 gennaio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)