Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio - CENTRO DI INIZIATIVA PROLETARIA "G. TAGARELLI"- SESTO SAN GIOVANNI (MILANO)

Amianto: Comunicato stampa sul processo Breda/Ansaldo

Laura Tussi6 dicembre 2014

AMIANTO: PROCESSO BREDA/ANSALDO

COMUNICATO STAMPA

Amianto: nel processo  contro 10 dirigenti della BredaTermomeccanica di Milano imputati della morte per amianto di 11 lavoratori e lesioni gravissime  di uno ancora vivo, chiamati in causa come responsabili civili anche Ansaldo Energia e Finmeccanica

 

Si è svolta oggi 3 dicembre (con la partecipazione di numerosi famigliari dei lavoratori morti e la presenza del nostro Comitato), l’udienza che doveva decidere sulla richiesta degli avvocati di parte  civile di citare nel processo come responsabili civili anche le aziende Ansaldo Energia SpA e Finmeccanica SpA, che nei vari passaggi societari hanno incorporato la BredaTermomeccanica.

 

L’avvocato di Finmeccanica ha contestato la chiamata in causa della società da lui difesa sostenendo che non era mai successo che fossero chiamati in solido due responsabili civili, contestando anche i capi d’imputazione del P.M. dott. Nicola Balice contro i dirigenti della BredaTermomeccanica imputati di omicidio colposo e lesioni gravissime, tesi fatta propria anche dal difensore di Ansaldo Energia.

 

Subito dopo c’è stata la replica dell’avvocata Laura Mara (difensore dei famigliari dei lavoratori morti, di Medicina Democratica, dell’Associazione Italiana Esposti amianto e del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio.) che, documentando in aula i vari passaggi di proprietà documentati dalla Camera di Commercio, ha evidenziato e dimostrato la responsabilità civile delle due aziende.

All’avv. Mara si sono associati tutti gli avvocati delle altre parti civili, FIOM-CGIL, INAIL e Regione Lombardia.

Dopo la Camera di Consiglio il Giudice Dr.ssa Anna Introini, Presidente della 9° Sezione Penale del Tribunale di Milano, ha respinto tutte le argomentazioni degli avvocati di Ansaldo e Finmeccanica citando in giudizio le due società in solido come responsabili civili.

 

Intanto mentre i processi continuano nel tentativo di ottenere almeno un po’ di giustizia, per quanto tardiva, gli ex lavoratori continuano a morire. Qualche settimana fa è morto un altro ex lavoratore della BredaTermomeccanica di Viale Sarca 336 a Milano per mesotelioma pleurico.

 

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

                                                                                                        Milano 3 dicembre  2014

e-mail: cip.mi@tiscali.it

 

web:   http://comitatodifesasalutessg.jimdo.com

 

per contatti. 3357850799

Articoli correlati

  • PeaceLink: liberiamoci dalla guerra ovunque
    Disarmo
    Intervista a Rossana De Simone di PeaceLink

    PeaceLink: liberiamoci dalla guerra ovunque

    Dal collettivo studentesco alla fabbrica. Rossana De Simone racconta la sua esperienza di giovane lavoratrice e delegata sindacale
    14 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Arcelor Mittal: Usb denuncia azienda per mancata sicurezza lavoro
    Taranto Sociale
    Amianto

    Arcelor Mittal: Usb denuncia azienda per mancata sicurezza lavoro

    La denuncia è stata presentata “dopo aver constatato la presenza di dispersione di amianto in una zona in cui operavano diversi lavoratori nello stabilimento di Taranto di ArcelorMittal”. Nel capannone - dice l’Usb - c'erano lavoratori delle ditte in appalto che hanno operato ignari dell'accaduto.
    3 aprile 2019 - AGI
  • Honduras: Copinh denuncia patto di impunità nel caso Berta Cáceres
    Latina

    Honduras: Copinh denuncia patto di impunità nel caso Berta Cáceres

    Pubblico ministero accusato di nascondere le prove che inchioderebbero gli autori del crimine
    24 agosto 2018 - Giorgio Trucchi
  • Terremoto 2009, non c’è memoria senza giustizia
    PeaceLink Abruzzo

    Terremoto 2009, non c’è memoria senza giustizia

    Nel novembre 2009, grazie all’associazione Kabawil e all’Abruzzo Social Forum, Hebe de Bonafini a nome delle Madres de Plaza de Mayo incontrò i familiari delle vittime della Casa dello Studente. Le Madres hanno insegnato al mondo che memoria fa rima con giustizia, che non c’è vera memoria senza giustizia. E’ quel che hanno testimoniato nell’Argentina post dittatura. E’ quello che, nell’infinita notte mai giunta all’alba e rimasta ferma alle 3.32 del 6 aprile 2009, che L’Aquila, l’Abruzzo e tutti i territori teatri di “tragedie” impongono.
    6 aprile 2017 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)