Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Lo stile di vita moderno sta uccidendo i nostri figli

Il tasso dei tumori nei giovani è aumentato del 40% negli ultimi 16 anni
15 settembre 2016
Fonte: telegraph.co.uk

Link articolo originale fonte telegraph.co.uk, traduzione di Marco Schnabl

Inquinamento Gli scienziati affermano che lo stile di vita moderno sta uccidendo I bambini ed il numero di giovani diagnosticati con tumori è cresciuto del 40% negli ultimi 16 anni a causa di inquinamento atmosferico, pesticidi, diete sbagliate e radiazioni.

Una nuova ricerca statistica nazionale compiuta dall’ente di beneficenza “Children wth Cancer UK” ha determinato che ad oggi (ed è la prima volta che questi dati sono pubblicati) ci sono 1300 casi di tumore in più all’anno rispetto al 1998.

L’incremento èpiù evidente tra i teenagers ed i giovani adulti tra i 15 ed i 24 anni, tra i quali si è passati da i 10 casi su 100.000 ai quasi 16.

I ricercatori affermano che sebbene una parte di questo incremento può essere spiegata da miglioramenti nella diagnosi del cancro e da un migliore controllo clinico, la maggioranza dei casi è imputabile a fattori ambientali.

Il Dott. Denis Henshaw, Professore presso l’Università di Bristol su topiche riguardanti l’effetto delle radiazioni sugli esseri umani e consulente scientifico per Children with Cancer UK, afferma che l’inquinamento atmosferico risulta essere il maggior responsabile dell’incremento del 40% assieme ad alcuni altri elementi del nostro life style.

Tra questi sono citati obesità, pesticidi e solventi inalati durante la gravidanza, disagi del ritmo circadiano causati da troppa luce durante le ore notturne, radiazioni da raggi x e CT scans, fumo durante e dopo la gravidanza, campi magnetici dovuti a linee elettriche, gadget usati in casa e, probabilmente, radiazioni da telefoni cellulari.

“Per quanto riguarda tumori come la leucemia infantile non vi è dubbio che i fattori ambientali giocano un ruolo fondamentale”, afferma il Dott. Henshaw. “È scioccante dare un’occhiata ai numeri, dovuti purtroppo al nostro stile di vita”.

“Molti fattori elencati tra le cause ambientali sono oggi considerati cancerogeni, quali l’inquinamento atmosferico, i pesticidi ed i solventi. La ricerca conferma che la dieta di una madre può danneggiare il DNA del nascituro attraverso il suo sangue. È provato che la luce durante le ore notturne causa disagi al corpo, motivo per il quale i lavoratori soggetti a turni sono in cattiva salute”.

La carne cotta al barbecue, i campi elettrici delle linee di corrente, l’impianto elettrico di casa. Gli asciugacapelli. Sono tutte queste cose messe insieme ed i bambini sono i più esposti”.

Ciò che è preoccupante è il fatto che è estremamente difficile fare a meno di molte di queste cose. Come si può evitare l’inquinamento atmosferico? Si combatte una guerra a perdere”.

Ogni annonel Regno Unitoviene diagnosticato un tumore a più di 4000 bambini e giovani ed il cancro è la causa primaria di decesso nei bambini da 0 a 14 anni.

La diagnosi di cancro al colon tra i bambini ei giovani è aumentata del 200 per cento dal 1998, mentre il cancro alla tiroide è raddoppiato. I tumori ovarici e cervicali sono anch’essi aumentati del 70 per cento e 50 per cento rispettivamente.

L’ente stima che l'aumento dei casi ora costa al sistema sanitario nazionale un extra di 130 milioni di Sterline in più all’ anno rispetto a 16 anni fa.

Ma gli esperti ritengono che molti tumori potrebbero essere evitati con i cambiamenti dello stile di vita, ad esempio permettendo ai bambini di frequentare la scuola materna per migliorare il loro sistema immunitario, non dipingendo le stanze dei bambini con vernici a base di olio, evitando di lavoro notturno a turni e carni processatedurante la gravidanza.

I dati sono stati diffusi prima della conferenzadi Children with Cancer UK, che si sta svolgendo a Londra questa settimana.

Anche altri esperti hanno dichiarato di aver notato un aumento delle diagnosi di cancro, ma hanno avvertito che è troppo presto per trarre conclusioni definitive sulle cause.

Nicola Smith , dirigente del dipartimento di informazione sulla salute del Cancer Research UK, ha detto: " Un eventuale aumento dei tumori infantili è preoccupante, ma è importante ricordare che meno dell’un per cento dei casi di cancro nel Regno Unito si verifica nei bambini.

"Non è ancora chiaro esattamente ciò che provoca il cancro durante l'infanzia e la ricerca non ha dimostrato un legame con fattori ambientali come l'inquinamento dell'aria e la dieta durante la gravidanza. Ci sono alcuni fattori che possono aumentare il rischio di cancro infantile, come malattie genetiche ereditarie e l'esposizione alle radiazioni - ma questi di solito non sono evitabili e nessuno deve sentirsi accusato per il fatto che il cancro infantile sia diffuso.

"L’evidenza ha dimostrato che ci sono molte cose che gli adulti possono fare per ridurre il rischio di tumori ed è sempre bene creare sane abitudini familiari, come mangiare in modo sano, essere attivi e godersi il sole in sicurezza."

Kate Lee, amministratore delegato dell’istituto di beneficienza per il cancro dei bambini “CLIC Sargent”, afferma che una diagnosi di cancro infantile pone un enorme carico emotivo e finanziario per tutta la famiglia.

"Nel corso dell'ultimo anno CLIC Sargent ha fornito il supporto per più di 7.100 famiglie, più che in ogni altro periodo storico, ma sappiamo che possiamo ancora raggiungere solo due su tre di questi bambini e giovani con diagnosi di cancro", ha aggiunto.

"Poiché’ ogni anno vengono diagnosticati più giovani malati di cancro, sappiamo che quelle famiglie avranno bisogno di sostegno e stiamo lavorando duramente per essere in grado un giorno di fornire tali servizi per ogni giovane paziente."

Nonostante l'aumento, circa l'80 per cento dei bambini affetti da cancro oggi sopravvive per almeno cinque anni. Ma i trattamenti aggressivi a cui sono sottoposti possono avere un notevole impatto sulla loro salute futura, anche se sopravvivono.

Domani, Children with Cancer UKlancerà un piano in cinque punti per sollecitare il governo e la comunità medico-scientificaaffinché’ si assicuri che tutti i bambini con diagnosi di cancro nel Regno Unito abbiano accesso alle medicine adatte entro il 2020.

Note: Traduzione di Marco Schnabl.

Articoli correlati

  • L'impatto del 5G sulla salute
    Consumo Critico
    Il sommario dello studio

    L'impatto del 5G sulla salute

    Conoscenze attuali sui rischi di tumori e di problemi nell’apparato riproduttivo e nello sviluppo correlati all’uso del 5G, emersi dagli studi epidemiologici e sperimentali in vivo
    26 dicembre 2021 - Fiorella Belpoggi
  • Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia
    Ecologia
    Il Rapporto ONU sull'inquinamento in Italia

    Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia

    Il Relatore Speciale delle Nazioni Unite ha visitato l'Italia dal 30 novembre al 13 dicembre 2021. Il Rapporto tocca Porto Marghera, l'inquinamento da PFAS in Veneto, la terra dei Fuochi, l'ILVA di Taranto, Livorno, i pesticidi, i rifiuti e altro ancora.
    14 dicembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • L'amianto colpisce anche il fegato
    Ecodidattica
    E' importante adesso formare una nuova consapevolezza

    L'amianto colpisce anche il fegato

    Un gruppo di ricercatori indipendente ha rilevato la presenza di fibre di amianto nel fegato e nelle vie biliari di pazienti dando un’ulteriore validazione a questa ipotesi. L’amianto sarebbe associato ai colangiocarcinomi, aumentando pertanto il rischio di tumore al fegato, oltre che ai polmoni.
    17 luglio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Apicoltori esigono proibizione del Fipronil
    Latina
    Costa Rica

    Apicoltori esigono proibizione del Fipronil

    Muoiono 250.000 api al giorno per intossicazione da pesticidi
    14 aprile 2021 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)