Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Oggi mobilitazione dei lavoratori ILVA in AS a cui non viene affidata alcuna bonifica ambientale

"Acciaierie cancerogene": i veleni di Taranto arrivano su Al Jazeera

"I tribunali stabiliscono che gli inquinanti incrementano l'incidenza del cancro", sottotitola questo servizio televisivo in inglese che mette in evidenza, accanto ai dichiarati propositi governativi di "acciaio verde", il ruolo attuale del carbone nel creare una tossicità intollerabile.
7 gennaio 2022
Redazione PeaceLink

ILVA di Taranto

Il servizio di Al Jazeera si sofferma sul rischio cancerogeno connesso alle emissioni dello stabilimento ILVA di Taranto, attualmente dato in gestione ad Acciaierie d'Italia, una società compartecipata dallo Stato.

"I tribunali stabiliscono che gli inquinanti incrementano l'incidenza del cancro", sottotitola questo servizio televisivo in inglese che mette in evidenza, accanto ai dichiarati propositi governativi di "acciaio verde", il ruolo attuale del carbone nel creare una tossicità intollerabile.

Le immagini sono eloquenti e si comprendono anche da sole.

Per tradurre automaticamente in italiano questo video basta cliccare su "impostazioni" (rotellina dentata) poi "sottotitoli" e poi occorre settare la traduzione automatica in italiano. Nell'immagine Luciano Manna (VeraLeaks). 

OGGI MANIFESTAZIONE SOTTO LA PREFETTURA DI TARANTO

Oggi intanto manifestazione del sindacato USB davanti alla Prefettura di Taranto per lo "scippo" governativo (mediante il decreto Milleproroghe) dei fondi destinati alle bonifiche ambientali (dirottati verso la produzione). Franco Rizzo, coordinatore USB, nelle sue dichiarazioni ha rivelato aspetti inquietanti dell'operazione. Il sindacalista ha sottolineato che non è nota la paternità di quel provvedimento che sarebbe arrivato "in bianco" nel Consiglio dei ministri per poi essere "riempito" in quella maniera, dirottando i fondi delle bonifiche. Ma Franco Rizzo aggiunge cose molto interessanti e anche preoccupanti, ossia che altre proposte sul tavolo dei ministri erano la reintroduzione dell'immunità penale e il dissequestro degli impianti che ancora oggi sono sotto sequestro penale, anche se con facoltà d'uso. Qui le sue parole.

Articoli correlati

  • Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto
    Taranto Sociale
    Quartiere Tamburi

    Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto

    Quanto richiesto da PeaceLink nel Position Paper sui Wind Days non sembra essere stato recepito nell'ordinanza. Il Position Paper documentava che vi fosse ancora un rischio sanitario elevato tale da motivare specifiche indicazioni comportamentali nei confronti della popolazione
    10 settembre 2022 - Associazione PeaceLink
  • "Taranto zona di sacrificio", il maxi-manifesto dei Genitori Tarantini
    Taranto Sociale
    Conferenza stampa

    "Taranto zona di sacrificio", il maxi-manifesto dei Genitori Tarantini

    Le dure parole dell'ONU su Taranto: "Una macchia sulla coscienza collettiva dell'umanità. L'Ilva di Taranto compromette la salute delle persone e viola i diritti umani scaricando enormi volumi di inquinamento atmosferico tossico".
    29 agosto 2022 - Alessandro Marescotti
  • Ben 270 anni di carcere: la sentenza della Corte d'Assise per il processo ILVA
    Processo Ilva
    La condanna in primo grado del 31 maggio 2021

    Ben 270 anni di carcere: la sentenza della Corte d'Assise per il processo ILVA

    La Corte d'Assise, presieduta da Stefania D'Errico, ha inflitto 21 anni e 6 mesi all'ex responsabile delle relazioni istituzionali, Girolamo Archinà, 21 anni all'ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso. Condannato anche l'ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola
    Valentina Errante
  • Valutazione dell’impatto sanitario delle attività dell'impianto siderurgico di Taranto
    Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Valutazione dell’impatto sanitario delle attività dell'impianto siderurgico di Taranto

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia all'OMS. E' del giugno 2021. Nelle conclusioni si legge: "Gli impatti prevedibili di mortalità sono di 5 morti l'anno nello scenario più favorevole", ossia nel caso di adozione delle migliori tecnologie disponibili prescritte con l'AIA.
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)