TuttiGiuPerTerra

Dal sito

Forum: Storie, pensieri, poesie

Forum chiuso

18 maggio 2006

A Marianna Amico Roxas

Si tratta di una zia morta nel 1947, che ho avuto la possibilità di conoscere. Si è iniziato il processo per la canonizzazione,ed ho dovuto firmare l'autorizzazione, come parente più prossimo, alla traslazione della salma dalla tomba di famiglia alla Cattadrale di San Cataldo (CL), dove è stata allestita una pregevole nicchia.
I giovani sposi, terminata la cerimonia, da molte parti della Sicilia, si recano al suo cospetto portando il più mazzo di fiori, quasi a volerLa fare partecipe del loro "giorno più bello" e chiedere la Sua materna protezione.
Autore: Rosario Amico Roxas

A Marianna Amico Roxas

Intorno la luce si dirada
e le tenebre sollecitano la paura;
belve inumane urlano nel petto,
lo sgomento e l’angoscia
impietriscono il cuore.

Circondati dalla solitudine
diventiamo duri e insensibili,
mentre le azzurre ali della Verità
perdono le loro candide piume
e si inabissano in un nero mare tempestoso.
Incubi neri come lava
turbano il sonno dei vinti.

La viltà, l’avidità, l’egoismo e il tradimento
bussano alla porta
con il tocco ben noto dell’amico.

Le meridiane del dubbio
angosciano la mente.
I cancelli dell’incertezza
si aprono davanti i nostri occhi
mostrandoci solo profondi precipizi.
Rullano, ovunque,
minacciosi tamburi di violenza,
sempre stimolati
dall’avida prepotenza di pochi,
impazziti nel delirio di onnipotenza,
convinti di diritti
cui non corrispondono doveri.

Occhi profondi come il cielo
implorano un briciolo di niente;
manine vuote
elemosinano un atto d’amore;
voci fioche
urlano in silenzio, incapaci di farsi sentire;
corpi stremati
attendono solo di tornare polvere,
madri disperate
cercano cibo;
bimbi moribondi
regalano l’ultimo sorriso;
genitori vivi controvoglia
seppelliscono i figli,
sovvertendo l’ordine naturale.
Ho visto tutto ciò
e sono rimasto atterrito,
mi è mancata anche la forza di piangere;
il dubbio ha sconvolto le mie certezze
soffocate da una lunga teoria di “Perché ?”.
Caino ha ucciso il fratello,
e continua ad ucciderlo
in tutti gli angoli della terra !
***
In questi momenti angosciosi,
quando la Fede vacilla,
quando la Speranza non trova conforto,
quando la Carità non tocca i nostri cuori,
tendici pietosa la Tua mano,
fortifica la nostra Fede,
donaci la Speranza dell’attesa,
stimola la nostra Carità ;
rendici migliori e più degni di Te,
per meritare un giorno
il dono di incontrarTi.

Dal sito

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)