Kimbau

Cosa stiamo facendo in questi giorni

Un forte abbraccio da Kinshasa: mi mancate tutti

Non cambierei questa mia stanzetta disadorna e arroventata con la migliore suite di un albergo di lusso. Intanto l'Abbé Cyrille sta curando le pratiche di sdoganamento delle attrezzature radiologiche di Adria destinate all'ospedale di Kimbau
Paolo Moro

Paolo Moro è il più a destra di tutti; al centro Chiara Castellani

Carissimi amici,
mi trovo a Kinshasa e continuo a dibattermi fra i vari impegni che qui non mancano mai: sistemare l'e-mail di Kenge, acquisti vari, demarches defatiganti presso i vari uffici e, non ultimo, la continua ricerca di un "Internet point" funzionante per poter comunicare.

Fortuna che l'Abbé Cyrille in questo è un preziosissimo collaboratore! Questa sera rientrerà da Matadi dove è da venerdi scorso per esperire le pratiche di sdoganamento del container in arrivo: quello delle attrezzature radiologiche di Adria destinate all'opedale di Kimbau. Domani, sbrigate le ultime cose, coordiniamo con Cyrille le prossime priorità e parto per Kenge.

Per la salute non mi lamento, qualche giorno fa ho avuto episodi di diarrea ed i sintomi che preludono alla malaria. Ho rimediato tempestivamente con un trattamento preventivo.

Non vedo l'ora di partire perché, a Kenge, abbiamo molti problemi urgenti da analizzare con Monsignore e con Chiara.

Durante il giorno il ritmo incalzante non mi dà il tempo di pensare, ma alla fine della giornata quando vado a letto, prima di addormentarmi, mi rendo conto di quanto mi mancate tutti.

Eppure non cambierei questa mia stanzetta disadorna e arroventata con la migliore suite di un albergo di lusso. Ne mi sentirei più appagato di quanto mi sento adesso se, invece di stare qui, stessi in vacanza in qualche amena località turistica.

Un abbraccio forte forte

Paolo

Articoli correlati

  • Conflitti

    Comunicato stampa di Congolese Action for Peace and Democracy

    Dopo l'incendio della Corte Suprema di Giustizia a Kinshasa, avvenuta martedì 22 novembre, La signora Marie Thérèse Landu, avvocato difensore, è stata arrestata dagli agenti di sicurezza nella capitale della Repubblica democratica del Congo.
    25 novembre 2006
  • Conflitti

    Il giorno più lungo di Kabila

    Voto in Congo, comizio del presidente nella capitale che non lo ama. Scontri e mortiDopo 32 anni di dittatura di Mobutu e una sanguinosa guerra civile, domani urne aperte per eleggere capo dello stato e parlamento. Lo sfidante Bemba: se vince Kabila morte ai bianchi
    29 luglio 2006 - Stefano Liberti
  • La nostra azione di promozione della dignità dell'uomo e della donna
    Kimbau
    Aiutiamo Chiara Castellani e la ospitiamo quando viene a Kinshasa

    La nostra azione di promozione della dignità dell'uomo e della donna

    Per le giovani in formazione e per le donne collaboratrici chiediamo uno o due computer per avviarle a questo lavoro di promozione umana e di evangelizzazione.
    12 ottobre 2005 - Suor Rosaria
  • La sabbia nera di Masina
    Pace
    Viaggio a Kinshasa (Congo R.D.)

    La sabbia nera di Masina

    Il nostro furgone percorre una strada dissestata di dossi e buche. Le automobili producono ininterrottamente un fumo nero che entra nei polmoni, negli occhi, nel naso e a cui tuttavia ci abitueremo nei giorni seguenti. Automobili senza fari, senza frecce, senza finestrini, senza porte, senza sedili, raschiate, sverniciate, ammaccate, sfondate, tra le quali all’improvviso, come un evento, sfrecciano inaspettati un pick-up fiammante delle Nazioni Unite o, semplicemente, un’auto nuova.
    9 ottobre 2005 - Fabiana D'Ascenzo
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)