Kimbau

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Rispedirli nei Paesi di origine?
    Gli slogan di Salvini

    Rispedirli nei Paesi di origine?

    Solo pochi giorni fa abbiamo potuto raccogliere, nel centro medico di Lampedusa, le testimonianze di persone che erano riuscite a fuggire dai lager libici. Testimonianze da far accapponare la pelle.
    12 giugno 2018 - Pietro Bartolo
  • Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate

    Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate

    vista la sua lunga esperienza nei paesi in cui abbiamo “esportato la democrazia” con la guerra, il riferimento alla democrazia partecipata assomiglia più ad un suo uso strumentale per ottenere una legittimazione puramente esteriore o ad un consenso artificiale
    6 giugno 2018 - Rossana De Simone
  • Il nostro vicino nucleare

    Il nostro vicino nucleare

    La così detta Françafrique è ancora oggi il pilastro del neocolonialismo francese e della sua stessa grandezza economico/militare
    11 maggio 2018 - Rossana De Simone
  • PsyOps
    I retroscena della guerra

    PsyOps

    Si chiamano Psychological Operations (PsyOps) e servono a manipolare l'opinione pubblica. I principali obiettivi delle PsyOPs oggi sono (paradossalmente) proprio i pacifisti. Come reagire? Diventanto esperti di fact checking, entrando nel vivo delle informazioni militari per verificarle con sistematicità, con metodo e con una buona dose di dubbio.
    10 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
Lettera di Natale a uno studente

Droga, Nokia o solidarietà?

Ha sedici anni e aveva ascoltato una conferenza della dottoressa Chiara Castellani. "Mi scriva una lettera da mettere sotto l'albero di Natale per i miei genitori".
23 dicembre 2007 - Alessandro Marescotti

Ospedale di Kenge. Il giovane è in preda a un attacco isterico.

Ci sono momenti che cambiano la vita. E viene l'ora di rompere la corazza dell'indifferenza, di mettersi in gioco, di rinunciare a qualcosa per donarlo agli altri.

M.P. nella sua solitudine di ragazzo sedicenne lo ha fatto.

Non era accompagnato da alcun amico e mi ha anzi pregato di non dire a nessuno.

Con fare furtivo, come se mi stesse chiedendo della droga, mi ha chiesto sottovoce invece come si potesse fare una donazione.

M.P. si è presentato da me per smentire il luogo comune dei giovani che pensano solo al nuovo cellulare della Nokia.

Qui sotto c'è la mia lettera di Natale a M. P.

E giunga il mio sincero Buon Natale anche a tutti coloro che la leggeranno.
Chiara Castellani al computer


Allegati

  • Lettera di Natale a uno studente (246 Kb - Formato pdf)
    Alessandro Marescotti
    "Lì a Kimbau il Natale non ha la sfavillante luce dei nostri negozi e sarà lì che capiremo quanta strada ha fatto il “Natale degli ultimi”. La tua scelta di aiutare il prossimo ti ha reso migliore. Questo Natale a te sembrerà diverso e più bello perché ogni gesto di solidarietà cambia il cuore degli uomini".

    Licenza: Pubblico Dominio

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)