Udine: “QUANDO LO STRANIERO FA NOTIZIA” – Convegno su immigrazione e comunicazione

13 maggio 2005

“QUANDO LO STRANIERO FA NOTIZIA” – Convegno su immigrazione e comunicazione

e

FESTIVAL DELLE CULTURE

Udine, Teatro San Giorgio

13-14 maggio 2005

Uno svizzero è un extracomunitario quanto un marocchino eppure il termine viene adoperato solo per il secondo. E’ una delle contraddizioni che definiscono il rapporto tra i mezzi di informazione italiani e gli immigrati. Capire in che modo i media trattano le notizie sull’immigrazione ci aiuta a comprendere meglio l’idea che la nostra società ha degli immigrati. Lo spazio che essi ricevono nei media è ridotto a poche e limitate questioni (il più delle volte in cronaca), che difficilmente riflettono la realtà vissuta dai due milioni e mezzo di cittadini stranieri residenti oggi sul territorio nazionale.

Attraverso il convegno “Quando lo straniero fa notizia”, promosso dalla Provincia di Udine nelle giornate del 13 e 14 maggio nell’ambito del Progetto Comunitario Equal “Maqram-Maqôr” e organizzato dalla Cooperativa di Informazione Friulana presso il Teatro San Giorgio, si vuole analizzare, con l’aiuto di autorevoli giornalisti e ricercatori italiani e stranieri, la rappresentazione che i mezzi di informazione danno dell’immigrazione, nonché presentare alcune delle più interessanti iniziative di partecipazione degli immigrati al “fare informazione” oggi, in Italia.

A fare da cornice e suggello al convegno “Quando lo straniero fa notizia” si svolgerà il “Festival delle Culture” curato dall’UCAI (Unione delle comunità e delle associazioni di immigrati del Friuli Venezia Giulia), un momento di festa, un viaggio nel mondo, attraverso colori, sapori, musica, balli e racconti dai cinque continenti, ed assieme un’occasione di aggregazione e di scambi sia tra le comunità di immigrati presenti sul territorio regionale, sia tra queste e la popolazione locale. Nelle giornate del 13 e 14 maggio saranno aperti, nell’area esterna al Teatro San Giorgio, stand con prodotti etnici, mentre nelle serate si esibiranno gruppi folcloristici e musicali. Nel pomeriggio di venerdì verranno organizzati giochi teatrali sul tema della convivenza e proposti racconti della letteratura latinoamericana. Nella giornata di sabato si terranno dei laboratori rivolti ai bambini curati dai mediatori culturali dell’Ucai.

La Provincia di Udine ritiene che le due iniziative si integrino e si completino, in coerenza con gli obiettivi di innovazione ed inclusione del Progetto “Maqram-Maqôr”, vasta rete di istituzioni ed associazioni territoriali: entrambe esprimono la voce e il ritmo del dialogo, del confronto, della condivisione e dell’inte(g)razione e rimarcano l’impegno di istituzioni ed associazionismo in una comunità sempre più pluri-culturale.

Iscrizione

Per informazioni sul Convegno e per partecipare ai gruppi di lavoro: Tel. 0432 279929, equal@provincia.udine.it

Organizzazione e coordinamento: Informazione Friulana soc. coop. 0432 530614, info@tamtam.udine.it .

Allegati

Articoli correlati

  • 4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele
    Pace

    4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    Per questo chiediamo una drastica riduzione delle spese militari che gravano sul bilancio dello stato italiano per l'enorme importo di decine e decine di milioni di euro al giorno e che i fondi pubblici siano invece utilizzati in difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani e del mondo vivente.
    26 ottobre 2019 - Movimento Nonviolento, PeaceLink, Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo
  • Jerry Masslo
    Storia della Pace
    Commemorato oggi a Viterbo nel trentesimo anniversario dell'uccisione

    Jerry Masslo

    Fu assassinato la notte tra il 24 e il 25 agosto 1989 da squadristi razzisti e mafiosi. La sua morte suscito' profonda impressione, e rivelo' quando grave fosse il fenomeno della violenza e dello sfruttamento razzista e  schiavista nel nostro paese
    25 agosto 2019 - Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera
  • "Il governo razzista è caduto"
    Migranti
    I migranti della Open Arms sbarcano a Lampedusa su ordine della magistratura che apre un'inchiesta

    "Il governo razzista è caduto"

    Comunicato di Peppe Sini, animatore del "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo. "L'Italia torni ad essere una repubblica democratica, un paese civile, un ordinamento giuridico che rispetta e difende i diritti umani e salva le vite".
    21 agosto 2019 - Redazione PeaceLink
  • Nove cose da fare subito
    Migranti
    Migranti

    Nove cose da fare subito

    Sta per essere votato in Parlamento il decreto voluto da Salvini. Ecco cosa puoi fare tu.
    3 agosto 2019 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)