Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

I soldi appartenevano a un'imprenditore tarantino

Immigrato trova 1900 euro per strada e li restituisce alla polizia

Rifiuta 300 euro di ricompensa: "Me ne spettano soltanto 200". Quanti italiani avrebbero fatto così?
22 aprile 2010

Questa notizia è destinata a non fare clamore e a morire nella periferia dell'Italia, per non disturbare troppo i consolidati pregiudizi sugli immigrati. Solidarietà con gli immigrati

Un cittadino cingalese di 30 anni, con regolare permesso di soggiorno, ha trovato per strada a Taranto diverse banconote per un totale di 1900 euro e ha chiamato la polizia per restituire il denaro al legittimo proprietario. Il fatto è avvenuto a Taranto.

L'immigrato, di nome Ponvila Vindanagle Don Nalaka, ha trovato le banconote su un marciapiede di via Berardi, in pieno centro. Dopo essersi accertato che nelle vicinanze non ci fosse nessuno che reclamava il denaro, lo ha raccolto e ha chiamato il 113. Accompagnato dagli agenti presso gli uffici della Questura, dopo le formalità di rito e i complimenti ricevuti dal dirigente della sezione Volanti, è stato riaccompagnato a casa. La somma è stata trattenuta negli Uffici della Questura a disposizione dei proprietari.

I soldi appartenevano a un imprenditore tarantino di 51 anni che si è presentato alla polizia. L'imprenditore ha volute premiare l'immigrato dandogli 300 euro ma il congalese ha risposto: "Me ne spettano soltanto 200".

Quanti italiani avrebbero fatto così?

Note: La notizia è apparsa sulla Gazzetta del Mezzogiorno del 18 aprile 2010, nella pagina di Taranto, ma non ha fatto clamore a livello nazionale.

Articoli correlati

  • Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto
    Taranto Sociale
    Quartiere Tamburi

    Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto

    Quanto richiesto da PeaceLink nel Position Paper sui Wind Days non sembra essere stato recepito nell'ordinanza. Il Position Paper documentava che vi fosse ancora un rischio sanitario elevato tale da motivare specifiche indicazioni comportamentali nei confronti della popolazione
    10 settembre 2022 - Associazione PeaceLink
  • L'inquinamento dell'aria a Taranto: sotto accusa la cokeria ILVA
    Taranto Sociale
    I dati 2021 pubblicati recentemente da Arpa Puglia

    L'inquinamento dell'aria a Taranto: sotto accusa la cokeria ILVA

    Tra i dati che fanno riflettere c'è il benzene che è aumentato del 131% rispetto al 2019 e del 169% rispetto al 2018. Le deposizioni di benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi sono tra le 8 e le 16 volte superiori rispetto al quartiere periferico di Talsano. I Wind Days sono stati 32.
    3 agosto 2022 - Redazione PeaceLink
  • Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»
    Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini
    Ecologia
    Il 22 maggio manifestazione in piazza contro il dissequestro degli impianti siderurgici

    ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini

    Le quattro condanne di oggi verso l'Italia sono la plastica evidenziazione di tutte le inadempienze dei governi che si sono succeduti. Le quattro condanne di oggi della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) confermano Taranto come "zona di sacrificio" dei diritti umani.
    5 maggio 2022 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)