Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Appello di convocazione della Marcia Perugia-Assisi 2005

11 luglio 2005
Tavola per la pace

Questo è l’Appello di convocazione della Marcia Perugia-Assisi per la giustizia e la pace che si svolgerà domenica 11 settembre 2005.

Vieni anche tu indossando una maglietta bianca.
Insieme creeremo la fascia bianca vivente più lunga del mondo.
Una fascia bianca (simbolo dell’impegno mondiale contro la povertà) con un messaggio chiaro:
mettiamo al bando la miseria e la guerra.
Riprendiamoci l’ONU.
Io voglio. Tu vuoi. Noi possiamo.

Da tempo, il nostro paese è diventato un problema per il mondo. E noi non possiamo restare a guardare. Un cambiamento radicale è necessario e urgente.

Per questo, l’11 settembre, alla vigilia del vertice delle Nazioni Unite, in occasione della giornata mondiale di mobilitazione contro la povertà, la guerra e l’unilateralismo lanciata dal Forum Sociale Mondiale di Porto Alegre, insieme a milioni di cittadini di tutto il mondo aderenti all’Appello mondiale all’azione contro la povertà, marceremo ancora una volta da Perugia ad Assisi per chiedere al Governo, al Parlamento e a tutti i responsabili della politica italiana di compiere alcune decisioni urgenti contro la miseria, la guerra e l’unilateralismo che continuano ad uccidere nel mondo.

Non possiamo tollerare una lunga campagna elettorale che ignori questi drammi e le responsabilità del nostro paese.

Per questo ti invitiamo a fare ogni sforzo per sollecitare la più ampia partecipazione alla Marcia e alle iniziative che la precederanno. La sesta Assemblea dell’Onu dei Popoli e la seconda Assemblea dell’Onu dei Giovani, convocate rispettivamente a Perugia e a Terni dall’8 al 10 settembre prima della Marcia, saranno un’occasione unica per approfondire questi temi e a rafforzare il nostro comune impegno.

Invia subito la tua adesione.
Diffondi l’appello.
Promuovi nella tua città un comitato per organizzare la partecipazione alla marcia.
Richiedi manifesti e volantini. Inviaci le tue idee e proposte.

La fame e la guerra non vanno in vacanza. E noi non ci rassegniamo.

Note: Tavola della Pace
Via della Viola, 1 06122
Tel 075/5736890 Fax/075/5739337
http://www.tavoladellapace.it ; 11settembre@perlapace.it

Allegati

Articoli correlati

  • Un'agenda per il disarmo
    Disarmo
    Garantire il nostro futuro comune

    Un'agenda per il disarmo

    Il portoghese António Guterres, nono Segretario Generale delle Nazioni Unite, ha assunto l'incarico il 1º gennaio 2017 e ha scritto un importante documento, l'Agenda ONU per il disarmo, di cui qui riassumiamo alcuni punti salienti.
    2 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Agenda ONU per il disarmo nucleare
    Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Studio delle Nazioni Unite sull'educazione al disarmo e alla non proliferazione nucleare
    Pace
    Lo studio A/57/124 è stato richiesto con risoluzione 55/33 dell'Assemblea Generale ONU 20/11/2000

    Studio delle Nazioni Unite sull'educazione al disarmo e alla non proliferazione nucleare

    Questo studio è stato presentato al primo comitato dell'Assemblea generale dell'ONU nella sua 57a sessione il 9 ottobre 2002. Nello studio si prevede che l'educazione al disarmo proietti a tutti i livelli i valori della pace, della tolleranza, della nonviolenza e del dialogo fra i popoli.
    23 marzo 2021 - Redazione PeaceLink
  • Honduras, uno scenario complicato
    Latina
    Due consultazioni elettorali in nove mesi

    Honduras, uno scenario complicato

    Attualmente l’Honduras si colloca tra i peggiori paesi latinoamericani per disuguaglianza economica, con il 62% della popolazione che vive in condizioni di povertà e quasi il 40% in miseria. L'impatto della pandemia e degli uragani acuirà ulteriormente le disuguaglianze.
    16 febbraio 2021 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)