Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Dopo la strage a Nassiriya del 12 novembre 2003

"Restiamo". "No, ritiriamo i militari italiani dall'Iraq"

La petizione per il rientro dei militari italiani si può firmare qui http://www.tavoloiraq.org/firmapet.asp
Per stamparla e diffonderla clicca qui http://www.tavoloiraq.org/petizione.asp
12 novembre 2003

Foto di apertura del sito www.comunisti-italiani.it

IL FATTO. 12 novembre 2003. La guerra entra nelle case degli italiani alle 8,45 del mattino. In quel momento a Nassiriya, città a sud dell'Iraq, sono le 10,45. Due palazzine in cui risiedono i carabinieri e i militari italiani del contingente che fa parte dell'operazione "Antica Babilonia" vengono sventrate da un attacco kamikaze.
http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/esteri/iraq5/nassi/nassi.html

LE VITTIME. L'elenco delle vittime, tra cui un operatore della cooperazione internazionale http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/esteri/iraq5/inomi/inomi.html

LA TRAPPOLA. Dopo il gravissimo attentato ai militari italiani in Iraq alcune doverose riflessioni rivolte sia al movimento per la pace sia a chi ha scelto di non farvi parte http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_2309.html

L'OPINIONE PUBBLICA. Come stanno reagendo gli italiani.
http://italy.peacelink.org/editoriale/articles/art_2306.html

LA RABBIA. Lo sdegno di una ragazza di Taranto, fidanzata di un militare, verso i capi politici (http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_2277.html)

GLI AIUTI ALL'IRAQ. Parlano i volontari di "Un ponte per"
http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=37144

UNA TESTIMONIANZA. "I ragazzi di Nassiriya" (Gino Strada)
http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_2313.html

UNA POESIA. Sul Corriere della Sera on line "lettere al fronte".
http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_2312.html

--- Le iniziative della società civile

LETTERA DI PEACELINK ALL'ARMA DEI CARABINIERI (CHE RINGRAZIA)
http://italy.peacelink.org/editoriale/articles/art_2280.html

IL GIORNALE DEI CARABINIERI CHIEDE IL RITIRO DELLA MISSIONE
http://www.nsd.it/index.php?option=news&task=viewarticle&sid=242

RETE LILLIPUT E CAMPAGNA PACE DA TUTTI I BALCONI.
Comunicato congiunto: "Rimane al balcone la bandiera arcobaleno!"
http://unimondo.oneworld.net/article/view/72758

UN PONTE PER: "CORDOGLIO PER LE VITTIME, IMMEDIATO RITIRO DEL CONTINGENTE"
http://lists.peacelink.it/news/msg06660.html

TERRE DES HOMMES ITALIA ESPRIME CORDOGLIO ALLE FAMIGLIE DEI MILITARI UCCISI E CHIEDE IL RITIRO DELLE TRUPPE ITALIANE DA NASSIRIYA
http://lists.peacelink.it/news/msg06659.html

NASSIRYA: COMUNICATO STAMPA ICS
http://lists.peacelink.it/news/msg06658.html

BEATI I COSTRUTTORI DI PACE
http://lists.peacelink.it/pace/msg06513.html

FORUM TERZO SETTORE
http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=37146

ASSOCIAZIONE ONG ITALIANE
http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=37141

L'aggiornamento sui comunicati è su
http://lists.peacelink.it/news/maillist.html
http://lists.peacelink.it/pace/maillist.html
http://www.vita.it

--- Le reazioni dal mondo politico-partitico

CIAMPI. Il cordoglio del Presidente della Repubblica
http://www.ansa.it/fdg01/200311121106126957/200311121106126957.html

BERLUSCONI: "Forse inevitabile che la reazione del terrorismo colpisse anche i soldati italiani" (http://www.ansa.it/settori/webnews/20031112155732752947.html)

DS. Il comunicato di Fassino
http://www.dsonline.it/stampa/documenti/dettaglio.asp?id_doc=14524

PRC. Bertinotti chiede ritiro delle truppe
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_530025.html

RITIRO. Lo chiedono Verdi, Comunisti italiani, sinistra DS e CGIL
http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/esteri/iraq5/policara/policara.html
http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/esteri/iraq5/policara/policara.html

EUROPACE. L'europarlamentare Luisa Morgantini chiede il ritiro dei soldati italiani
http://lists.peacelink.it/news/msg06662.html

"CAMBIARE STRADA". D'Alema: "Non credo che nel momento dell'orrore possa arrivare dal Parlamento l'ordine del ritiro. Non sarebbe né ragionevole né degno - ha aggiunto - aprire una disputa in questo momento: verrà il momento di discutere". Il presidente dei Ds ha tuttavia aggiunto:"E' il momento di cambiare strada da parte dell'Occidente nei confronti dell'Iraq" poiché, secondo D'Alema, in Iraq c'è stata una "sequela di errori, a partire da una guerra unilaterale, che ha aperto una ostilità nei confronti dell'America e dell'Occidente".
http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/esteri/iraq5/policara/policara.html

"INCOSTITUZIONALE LA PRESENZA IN IRAQ". Lo argomenta l'on. Pietro Folena (sinistra DS)
http://italy.peacelink.org/disarmo/articles/art_2311.html

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)