Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Tomoko e Sadako, protagonisti di un "cartoon" dal contenuto originale tra fantasia e riflessione. E che viene adesso doppiato in italiano.

Sulle ali di una gru: da Hiroshima in Italia

Trasmettere al mondo, soprattutto ai giovani, le testimonianze di chi ha vissuto l'inferno di quell'agosto 1945, è oggi un compito più che mai urgente.
E chi saprà comunicarlo ai suoi coetanei anche in Italia meglio di Sadako, bambina di Hiroshima morta per le conseguenze della bomba, diventata uno dei simboli contro la guerra?
24 marzo 2015

Colours of Peace

1945-2015: settant'anni dagli orrori di Hiroshima e Nagasaki non sono bastati per far riflettere i governi degli Stati dotati di armi atomiche. E intanto però pensiamo alla prevenzione, nella fiducia che le nuove generazioni arrivino ad essere più consapevoli di quanto lo siano stati i propri genitori.

Una bella iniziativa sorge ora, che nel suo piccolo può contribuire a questo. Un cartoon prodotto da un gruppo giapponese e che viene adesso doppiato in italiano. Una storia originale tra fantasia e riflessione, nell'incontro tra Tomoko e Sadako, bambini dal presente e dal passato e la cui amicizia nutre la speranza di un futuro senza più sofferenze e orrori. E che si conclude con un volo gioioso a cavallo di una gru, che si libra nel cielo a portare la visione di una nuova pace.

Ed ecco il progetto, la realizzazione del doppiaggio in italiano e della distribuzione del DVD del bellissimo “cartoon” e il cui lavoro di preparazione è cominciato diversi mesi fa radunando un gruppetto di appartenenti ad associazioni quali Semi sotto la neve, Scuola Toscana, Beati i costruttori di pace, IROHA, IPPNW-Italy.

Il lavoro è affidato all'Alfea Cinematografica per il doppiaggio in studio e al gruppo teatrale "I sacchi di sabbia" per le voci. Ed è adesso partita la campagna di raccolta fondi, sotto forma di "crowfunding" online, nella cui pagina web troviamo diverse informazioni oltre che il meccanismo di raccolta fondi sotto forma di “prenotazione quote" da parte di singoli o di organizzazioni, che hanno poi diritto, se desiderato, a una “ricompensa” (il DVD, le gru di carta in origami, la citazione nei titoli di coda) di valore proporzionale alla quota offerta.

Il messaggio di pace di Sadako. Grazie al crowdfunding

La pace è patrimonio di tutti, così come la sua diffusione.
Per questo abbiamo scelto di rivolgerci a tutti, persone comuni e associazioni, per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione del cartone animato Tsuru ni notte (On A Paper Crane) in versione italiana. 
Grazie a questa campagna di crowdfunding verranno coperte le spese di registrazione e di rielaborazione del video, mentre i costi per i doppiatori e le altre spese relative saranno sostenuti dal Centro di documentazione "Semi sotto la neve" di Pisa, promotore e coordinatore del progetto.
 
La campagna di raccolta fondi si concluderà il 16 luglio 2015, settant'anni esatti dalla prima esplosione nucleare in New Mexico, nel 1945: il famoso progetto Manhattan, che sviluppò il primo ordigno nucleare della storia.

Il progetto verrà realizzato con la collaborazione de "I sacchi di sabbia" (Pisa) e Alfea Cinematografica (Pisa)
Traduzione dal giapponese della scenografia: Lorenzo Bastida e Yukari Saito



E qui sotto ecco il trailer del cartoon originale in giapponese:

Presentato il progetto alla Commissioni Pace e Istruzione del Comune di Firenze

Il 7 novembre scorso è stato presentato in seduta congiunta delle Commissioni Pace e Istruzione del Comune di Firenze il progetto “La campagna delle gru di Sadako Sasaki”, presentato da Lorenzo Bastida e da Roberto Del Bianco che hanno proposto all'Amministrazione comunale di appoggiarne la diffusione nelle scuole fiorentine.

A questo link il verbale della seduta


Note: La pagina della raccolta fondi: https://www.produzionidalbasso.com/project/sulle-ali-di-una-gru-da-hiroshima-in-italia/
Centro di documentazione "Semi sotto la neve": http://www.semisottolaneve.org
Associazione culturale giapponese IROHA: http://www.iroha.it

Articoli correlati

  • "Gli esseri umani vivono sotto l'incubo di un uragano atomico"
    Storia della Pace
    Dall'enciclica "Pacem in terris" di papa Giovanni XIII

    "Gli esseri umani vivono sotto l'incubo di un uragano atomico"

    Il Papa scriveva nel 1963: "Giustizia, saggezza ed umanita' domandano che venga arrestata la corsa agli armamenti, si riducano simultaneamente e reciprocamente gli armamenti gia' esistenti, e si mettano al bando le armi nucleari".
    6 agosto 2021 - Redazione PeaceLink
  • Il nuovo Hibakusha
    Editoriale
    Ma la storia continua, come i danni e le sofferenze per tutti i test nucleari succeduti negli anni.

    Il nuovo Hibakusha

    Una piccola notizia che passa in secondo piano, mentre commemoriamo il bombardamento di Hiroshima il 6 agosto di 76 anni fa. Che però ribalta l’anniversario al di là del solo ricordo storico e lo riporta ancora una volta alla sua concretezza.
    6 agosto 2021 - Roberto Del Bianco
  • "Hiroshima, non dovevamo"
    Storia della Pace
    Analisi del libro del filosofo John Rawls

    "Hiroshima, non dovevamo"

    Il guaio grave e' che negli Stati Uniti ancora prevale la tesi ufficiale che giustifico' accanitamente le bombe di Hiroshima e Nagasaki. Clinton disse: "Truman ha fatto quel che si doveva fare". La maggioranza degli americani riteneva che gli Usa non dovessero presentare scuse al Giappone.
    6 agosto 2021 - Peppe Sini
  • Un minuto di silenzio contro le bombe atomiche
    Pace
    Comunicato del MIR nell’anniversario delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki

    Un minuto di silenzio contro le bombe atomiche

    Anche quest’anno tutti quanti ripetono: “Non deve mai più succedere”. Ma la minaccia atomica permane, perché ancora 13.000 testate nucleari sono pronte a distruggere le città come fu per Hiroshima e Nagasaki. Per questo sosteniamo il Trattato dell’ONU di proibizione delle armi nucleari (TPAN).
    6 agosto 2021 - Pierangelo Monti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)