Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Chi teme che si discuta sulla NATO?

Laura Tussi8 ottobre 2015

NO NATO

Comitato No Guerra No Nato - comitatononato@gmail.com

Chi teme che si discuta sulla NATO?

Parlare sul ruolo della NATO e sul significato di quell'alleanza nello scenario internazionale attuale sembra essenziale in questo momento ma tale dibattito non trova spazio istituzionale.

E' il caso del convegno “Per un'Italia ed un'Europa neutrali”organizzato dal Comitato No guerra No Nato che doveva tenersi prima in Senato, poi alla Camera e infine presso la sede della UE a Roma.

In seguito alle difficoltà e dinieghi posti dalle citate istituzioni, il Convegno si terrà a Roma il 26 Ottobre dalle ore 10,30 alle 17,30 presso il Centro Congressi Cavour, Via Cavour 50/a.

"Appare evidente quanto la contestazione della NATO e delle sue basi ed esercitazioni venga considerato un argomento scottante nelle sedi istituzionali del potere in Italia ed Europa" ha dichiarato a questo proposito Vincenzo Brandi, coordinatore del Comitato, la cui petizione per l'uscita dell'Italia dalla Nato ha superato le 15000 firme.

Il. Comitato segnala le numerose iniziative programmate per contestare l'esercitazione NATO Trident Juncture, che sta entrando nella sua fase operativa:

-         4 ottobre: Flash mob al Comando Nato di Lago Patria (Napoli) organizzato da Alex Zanotelli , No War Napoli e Coordinamento Pace e Disarmo (costituitisi in Coordinamento Trident).
-10 ottobre, ore 15,30: incontro al CRC di Antella - Bagno di Ripoli, via Pulicciano (zona Firenze Sud) organizzata da ARCI - relatore Manlio Dinucci del Comitato No Guerra No Nato.

-         13 ottobre, ore 21,00: incontro presso il circolo Agorà di Pisa con Manlio Dinucci.
-14 ottobre, ore 17,00-20,00: flash mob a Roma, Piazza SS.Apostoli, organizzata dal Comitato No Guerra No Nato.
-23 ottobre, ore 21,00: incontro presso la Camera del Lavoro di Milano organizzato dal Comitato contro la Guerra di Milano - relatore Manlio Dinucci del Comitato No Guerra No Nato.
-24 ottobre: manifestazione nazionale a Napoli organizzata da Alex Zanotelli, No War Napoli e Coordinamento Pace e Disarmo (costituitisi come Coordinamento Trident). Concentrazione a Piazza del Gesù alle ore 14,30.
-25 ottobre: manifestazione a S.Maria a Trastevere - Roma, ore 13,30 , organizzata dal Comitato No Guerra No Nato, in occasione dell'arrivo della "biciclettata" Pisa-Roma contro le basi militari all'estero organizzata da Italia-Cuba e Circolo della Tuscia.
-26 ottobre: ore 10,30 - 17,30: convegno internazionale “Per un'Italia ed un'Europa neutrali” organizzato dal Comitato No Guerra No Nato  presso il Centro Congressi Cavour, Roma, via Cavour 50/a.
-31 ottobre: manifestazione a Marsala organizzata dal Coordinamento dei Comitati Regionali No MUOS e dal Coordinamento Provincia di Trapani contro la Guerra e la NATO.
-4 novembre: progettata manifestazione a Pisa con Alex Zanotelli.
-25-26 novembre: progetto di manifestazione a Firenze in occasione dell'incontro interparlamentare europeo.

 

Il comitato invita la popolazione e la stampa a partecipare a tali manifestazioni, in occasione delle quali sarà possibile intervistare i protagonisti.

Comitato No Guerra No Nato http://www.noguerranonato.it/

Petizione:

https://www.change.org/p/la-pace-ha-bisogno-di-te-sostieni-la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale

 

Ufficio Stampa Comitato No Guerra No Nato

Per interviste e approfondimenti contattare olivier.turquet@gmail.com 3395635202

Note: su ILDialogo.org:
http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/noguerra/NotizieCommenti_1444334720.htm

Articoli correlati

  • Scongiurare il conflitto in Ucraina
    Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi
    Disarmo
    Rivista.eco rilancia l'appello dei 50 Premi Nobel per la riduzione delle spese militari nel mondo

    Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi

    Un appello di oltre 50 premi Nobel e diversi presidenti di accademie della scienza nazionali per la riduzione della spesa militare che, a livello globale, è quasi raddoppiata dal 2000 ad oggi, arrivando a sfiorare i duemila miliardi di dollari statunitensi l’anno
    21 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Il diritto alla pace e al disarmo
    Disarmo
    In Italia e Germania: bombe nucleari B61-12 Nato nelle basi militari di Ghedi, Aviano e Buchel

    Il diritto alla pace e al disarmo

    Verso un coordinamento antinucleare europeo. L'obiettivo è di inserire la valutazione delle attività militari e belliche - e quindi il disarmo come soluzione al grave inquinamento da esse prodotte - negli accordi di Parigi sul clima.
    10 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • I partigiani della pace
    Storia della Pace
    Un soggetto politico, strumento di partecipazione, informazione politica e culturale per i popoli

    I partigiani della pace

    Alcuni dei fondatori di questo movimento furono Picasso, Einstein, Neruda e tra gli italiani Nenni, Vittorini, Guttuso, Quasimodo, Ginzburg, Einaudi e molti altri
    8 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)